CADUTA LIBERA/ I volti dello sport presenti per San Valentino: chi giocherà oggi, 15 febbraio 2016? Riassunto ultima puntata

- La Redazione

Caduta Libera torna sul piccolo schermo di Canale 5 anche oggi – lunedì 15 febbraio – con una nuova puntata: in attesa di scoprire chi giocherà, ecco come è andata ieri

Caduta_libera_r439
Caduta Libera

Torna oggi l’appuntamento con il game show di Canale 5 condotto dall’instancabile Gerry Scotti, Caduta Libera. Tra gag e simpatici momenti ci si diverte e si gioca, con il pubblico da casa che non manca mai di rispondere presente. Chissà cosa ci aspetterà oggi, nell’attesa di scoprirlo andiamo a vedere cosa è accaduto nella puntata di San Valentino andata in onda ieri sera.

Una domenica sportiva incredibile quella di Caduta Libera, che vede protagonisti tantissimi volti dello sport, come Eleonora Boi e Giorgia Rossi. Il direttore Alberto Brandi spiega che è felice di offrire questo spettacolo, aggiungendo che devolverà la vincita alla Fabbrica del Sorriso. Gerry augura buona fortuna a tutti gli sfidanti, spiegando che lui ha dodici vite per poter giocare questa partita. Prima sfidante è Giorgia Rossi, proveniente da Roma e uno dei volti della Champions come sottolinea il direttore campione. Giorgia spiega che, la sua professione di telecronista è sempre stata ambita da piccina, visto che seguiva le varie sfide assieme al padre ed al nonno. Dopo la sua sconfitta, Giorgia spiega che ama le serie televisive ed i film, lasciando come premio ben 1000 euro: nell’altra casella era presente il moltiplicatore, inutile al momento ma sprecato. Daniele Massaro, altro volto della Champions, viene apprezzato da Gerry visto che entrambi sono grandi tifosi del Milan. Nulla di fatto e sfida semplice: Brandi perde ventimila euro, conquistandone mille.

Gerry spiega che la Fabbrica del sorriso ha avviato diverse iniziative che permetteranno, ai piccini e adulti, di poter essere curati in maniera molto più intensa e sicura, per sconfiggere il tumore. Mikaela Calcagno si presenta: da piccola giocava a calcio per poi abbandonare tale sport e dedicarsi all’atletica, senza però ottenere degli ottimi risultati convincenti anche in questo ambito. Dopo aver messo a dura prova il direttore, Mikaela cade nella botola ma, Alberto, riesce a dimezzare il suo montepremi. Ex tennista e sportivo, Paolo Bargiggia si appresta a sfidare il suo direttore, sostenendo che ha sempre amato il calcio: per lui però la domanda della pinella del Burraco lo mette subito in crisi, perdendo subito venendo preso in giro dal suo direttore. Paolo spiega che a tennis non gioca in questo modo: il cronista non riesce nemmeno a salutare i suoi cari, precipitando nella botola. 20 mila euro per Alberto come premio. Arriva il turno della concorrente proveniente dalla Sardegna, ovvero Eleonora Boi, che spiega anch’essa di essere parte integrante della squadra di Mediaset Premium. La concorrente lascia altri duemila euro al direttore, visto che perde sulla domanda sulla regina Margherita. Massimo Callegari, che non è riuscito a diventare calciatore, ha spiegato che ha preferito seguire la carriera da giornalista, aggiungendo che il suo direttore sta attaccando in maniera perfetta. Prima di precipitare, Callegari da il voto massimo al direttore, come migliore della serata seppur abbia perso una vita, ed il peggiore è stato invece Bargiggia. 500 euro di premio ed ancora 4 concorrenti.

Tocca a Monica Vanali, altro concorrente del team Mediaset Premium, che però perde subito: la concorrente spiega che è stata una discreta pallavolista e che voleva essere un vigile urbano da piccina. Sono 15 mila gli euro che vengono vinti dal direttore. Sandro Sabatini tenta quindi di sconfiggere il direttore, ma una domanda sui vecchi film, ovvero Tototruffa, gli costa la partecipazione al programma. Di nuovo 15 mila per il direttore, che raggiunge i 101 mila e 500 euro. Penultimo concorrente, Lucia Blini, che lavora con Mediaset Premium da ben 24 anni. Il Sudario di Cristo non permette a Lucia di vincere: la conduttrice saluta nella sua maniera classica per poi cadere nella botola. Si ritorna a 1000 euro per il direttore. Ultima sfida, visto che li ha battuti tutti: il direttore Alberto Brandi contro il ladro Davide De Zan, che ruba tutte e due le vite. Pericolo per il direttore che diventa realtà: la stanchezza ha avuto la sua parte, visto che non è riuscito ad arrivare in finale. Il direttore, cadendo, lascia spazio a De Zan il quale spiega che ha paura di tornare in redazione. Il nuovo campione ottiene altri 15 mila euro ed il tabellone viene completato per la prima volta ma questo non gli basta per poter portare a casa il premio massimo da devolvere in beneficenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori