BARBARA D’URSO/ La conduttrice di Canale 5 riceve una lettera: da chi? Il video con le anticipazioni (C’è posta per te, puntata 27 febbraio 2016)

- La Redazione

Barbara D’Urso, ospite di Maria de Filippi a C’è posta per te nella puntata di oggi, sabato 27 febbraio 2016. Chi avrà inviato la busta alla conduttrice di Pomeriggio 5 e Domenica Live?

barbara_urso_r439
Barbara D'Urso (Infophoto)

Tra poche ore va in onda sulle frequenze di Canale Cinque, un nuovo appuntamento con il programma C’è posta per te, condotto da Maria De Filippi. Una puntata che si annuncia ricca di spunti, con tante storie molto emozionanti da seguire e con ospiti di un certo spessore come nel caso di Barbara D’Urso, conduttrice di Pomeriggio Cinque. In attesa di scoprire il motivo della presenza della D’Urso a C’è posta per te, vi mostriamo un breve video – anticipazioni che la stessa conduttrice ha pubblicato sul proprio profilo Facebook e che la ritrae abbracciata alla De Filippi mentre raccoglie l’applauso del pubblico. Clicca qui per vedere il video.

Sarà ospite questa sera di C’è Posta per te di Maria De Filippi la nota conduttrice di Pomeriggio 5 Barbara D’Urso. Questa è una conduttrice televisiva, attrice teatrale e cinematografica tra le più apprezzate e amate dal pubblico italiano. Nel corso della sua carriera ha partecipato a dieci film, 16 fiction, cinque spettacoli teatrali, 35 programmi televisivi, ha scritto sette libri e un 45 giri. Barbara d’Urso (vero nome Maria Carmela d’Urso) è nata a Napoli nel 1957. Capisce presto che vuole lavorare nel mondo della spettacolo, soprattutto nella televisione. A 18 anni con un certo spirito avventuroso si trasferisce a Milano per tentare di fare modella nonostante il deciso parere contrario del padre. La d’Urso viene scartata perchè non è sufficientemente alta per sfilare. La ragazza non si da per vinta e ripiega sulla televisione debuttando come avvenente showgirl e annunciatrice a Telemilano 58 tra il 1977 e il 1978. La giovane showgirl lavora con attori comici come Diego Abatantuono, Teo Teocoli e Massimo Boldi. Il suo primo mentore per capire i tempi televisivi è senza dubbio il presentatore Claudio Lippi.

Il successo arriva in concomitanza con il suo passaggio in Rai. Tra il 1979 e il 1980 la d’Urso lavora con Pippo Baudo al programma ‘Domenica In’. La grande visibilità con Baudo le consente di debuttare al cinema nel 1982. È richiesta anche in televisione sempre come attrice nelle fiction ‘La casa rossa’ (1981) e ‘Giorno dopo giorno’ (1982). Gli anni ’80 offrono a Barbara d’Urso la definitiva consacrazione soprattutto come personaggio televisivo. Sino al 1995 la showgirl sarà uno dei volti più noti della Rai e poi con un certo clamore cede alla chiamata di Silvio Berlusconi che la vuole a Mediaset. Come attrice lavora prima a Rete 4 e poi a canale 5 e poi con l’avvento dei reality show conduce con grande successo ‘Il grande fratello’, ‘La fattoria’ e ‘reality Circus’. Dal 2012 è la conduttrice del programma pomeridiano ‘Domenica live’ su Canale 5.

Nel 2015 Barbara d’Urso ha pubblicato il suo extended play in edizione limitata. Per quanto riguarda la sua carriera cinematografica la d’Urso si è distinta in ‘Romanzo di un giovane povero’ di Ettore Scola e ‘Blues metropolitano’ di Salvatore Piscitelli. Il suo essere molto popolare da oltre trent’anni come personaggio televisivo ha contribuito anche un forte interesse del gossip sulla figura di Barbara d’Urso e anche alcuni problemi come la sua radiazione dall’Albo dei Giornalisti nei primi anni ’90. La critica televisiva ha spesso duramente criticato i suoi programmi e soprattutto il suo modo di condurre e lo stile di fare le interviste agli ospiti. Spesso lo stile ‘trash’ della d’Urso ha comportato il suo richiamo da parte dei dirigenti di Mediaset e Fininvest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori