ALIDA GOTTA/ Brillante nell’ultima Mistery Box e nella prova in esterna, andrà bene anche stasera? (MasterChef Italia 2015, Ed.5 ottava puntata)

Alida Gotta sta davvero dimostrando una grinta straordinaria nella quinta edizione del talent show, come se la caverà stasera? (MasterChef Italia 2016, Ed.5 ottava puntata 4 febbraio)

04.02.2016 - La Redazione
masterchefitalia5
I giudici di MasterChef Italia 5

La personalità di Alida Gotta, nella settima puntata di questa quinta edizione di MasterChef Italia 2016, emerge in maniera sempre più prepotente. La bella torinese sembra non aver paura di niente e nessuno, ed ha saputo tirarsi fuori dai guai anche quando la presenza nel gruppo della Brigata Rossa, nella prova in esterna, avrebbe potuto avere pesanti conseguenze. Alida si è tolta delle belle soddisfazioni in questa settima settimana di Masterchef, pur senza vincere nessuna prova. A partire dalla Mistery Box, nella quale la sua dispensa è stata ‘saccheggiata’ dagli altri concorrenti, che potevano rubare un ingrediente a testa ai loro avversari. Alida è stata privata dell’aragosta, della trippa e dei funghi da Lucia, Mattia e Rubina. I tre ingredienti principali che non hanno impedito all’aspirante cuoca piemontese di preparare un piatto vegetariano a base di carciofi apprezzatissimo dai giudici, che l’hanno considerato fra i tre migliori della prova, pur decretando a favore di Maradona la vittoria finale. Quindi, in coppia con lo stesso Maradona, Alida se l’è cavata nella preparazione di un pasticcio di luccio con salsa allo zenzero scelto dallo chef Cracco per mettere in particolare difficoltà i concorrenti. La ragazza è poi finita nella prova in esterna nella Brigata Rossa capitanata da Giovanni per preparare una cena in barca sul Po ad un gruppo di venticinque produttori locali. La prova è andata molto male, ma Alida ha intuito subito gli errori del suo caposquadra, soprattutto nella scelta degli ingredienti. Nel Pressure Test finale, quindi, raggiungere la balconata sana è salva è stato per lei un gioco da ragazzi.

Il segnale più importante nella lotta per la vittoria finale di MasterChef Italia 5, Alida l’ha lanciato senza ombra di dubbio nella prova della Mistery Box. Saccheggiata dagli altri concorrenti che hanno dimostrato senza ombra di dubbio di temerla, Alida ha sfoderato un piatto vegetariano che ha messo in luce anche la sua grande inventiva, oltre a soddisfare i giudici che l’hanno inserita tra i migliori tre. Una prova di forza che ha dimostrato come la torinese resti competitiva anche se attaccata da più parti. Forse nell’Invention Test, pur con il vantaggio di lavorare insieme a Maradona, scelta personalmente dal vincitore della prova precedente, Alida ha commesso assieme al compagno di squadra qualche errore banale, su tutti la formazione di qualche bolla d’aria nel pasticcio che, se evitata, le avrebbe permesso di giocarsi la vittoria nella prova. Ma sulla barca sul Po la ragazza ha ritrovato la grinta, redarguendo da subito Giovanni per la scelta di ingredienti troppo dissimili fra loro (gallina, cozze, melone…), quindi provando a colmare la carenza di carisma del suo caposquadra, redarguito anche dallo chef Cracco che gli ha ricordato come le battaglie si possano vincere quando i soldati sono pronti a dare tutto per il loro generale. Questo non ha impedito alla Brigata Rossa di subire una durissima sconfitta, e di fronte ai giudici prima del Pressure Test Alida non ha mancato, come al solito senza peli sulla lingua, di evidenziare gli errori di Giovanni. Apparsa in grande forma, la piemontese ha lavorato benissimo guadagnandosi la permanenza nella cucina di MasterChef, pur con la consapevolezza di doversi guardare in futuro dagli attacchi di gran parte dei concorrenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori