DARIO BARUFFA/ Il rivale di Maradona? (Masterchef Italia 5, oggi 4 febbraio 2016)

Dario Baruffa, aspirante cuoco della quinta edizione di MasterChef Italia, puntata 4 febbraio 2016: nella scorsa puntata Maradona ha dichiarati guerra a Darione.

04.02.2016 - La Redazione
masterchefitalia5
I giudici di MasterChef Italia 5

Dario è davvero il concorrente che sta giocando più a carte coperte in questa quinta edizione di Masterchef? Nella tredicesima e nella quattordicesima puntata del popolare talent show culinario l’aspirante chef romagnolo è stato costretto suo malgrado a uscire più allo scoperto, ritrovandosi nel mezzo di situazioni difficili non per sua scelta. Nella prova della Mistery Box Dario si è trovato preso di mira per la prima volta nella puntata da Maradona Youssef, che lo ha privato dell’aragosta. La mancanza dell’ingrediente principale lo ha visto costretto a non far parte dei tre migliori della prova, vinta proprio da Maradona. Che ha esercitato i suoi vantaggi nell’Invention Test prendendo di mira Dario per la seconda volta. Maradona ha potuto infatti formare le coppie per la preparazione della difficile ricetta scelta dallo chef Cracco per l’occasione, pasticcio di luccio con salsa allo zenzero. Una ricetta da preparare in coppia, e oltre a scegliere Alida come sua partner di lavoro, Maradona ha formato anche le altre coppie, riservando a Dario la partner meno ambita: Sylvie, che infatti ha perso la calma mettendo a forte rischio la preparazione del piatto. Alla fine, grazie a un’eccellente salsa preparata proprio dalla francese, Dario ha evitato il duello che ha riguardato Laura e Lucia. Nella prova in esterna, Dario si è poi ritrovato nella Brigata Rossa capitanata da Giovanni. Scelta deleteria visto che la squadra ha subito una sonora sconfitta. Nel pressure test il romagnolo ha saputo dare però il meglio di sé, preparando una rana pescatrice in grado di convincere i giudici a promuoverlo al turno successivo.

L’obiettivo di Maradona era proprio quello di mettere sotto pressione Dario, finora capace di giocare quasi sempre a carte coperte nella competizione di Masterchef. E infatti ‘Darione’ si è ritrovato sotto pressione per quasi tutta la puntata. Suo malgrado nel corso dell’Invention Test, con Sylvie che nella preparazione della sfoglia per il pasticcio ha perso letteralmente la testa, scoppiando in lacrime e rompendo anche una ciotola in vetro, peraltro con il rischio di ferirsi nella caduta. Dario ha provato a incoraggiare la compagna di squadra, ma nel finale ha ceduto un po’ allo scoramento, commettendo anche un errore di valutazione davanti allo chef Barbieri, giudicando male la salsa preparata assieme a Sylvie. È stata invece proprio la salsa a salvare un pasticcio preparato discretamente nel complesso, ma con qualche errore nella ricetta (mancanza del tartufo e del secondo strato di filetto di luccio). Nella prova in esterna a mettere in crisi Dario sono stati gli errori di valutazione di Giovanni, che ha scelto ingredienti disomogenei e una squadra (con Maradona, Alida e Andrea) troppo ricca di forti personalità in contrasto. Dario ha comunque svolto il suo lavoro restando con attenzione dietro le quinte, un po’ come piace a lui. E nonostante la netta sconfitta della Brigata Blu, il romagnolo ha fatto ancora una volta della calma la sua virtù migliore nel Pressure Test, rientrando assieme ad Alida e Lucia fra i tre migliori della prova, e raggiungendo così la balconata pronto a giocarsi le sue carte per diventare il vincitore di Masterchef.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori