SLEEPY HOLLOW 3/ Anticipazioni puntata 8 febbraio 2016: Nevins resuscita tre creature e le scaglia contro Jenny

- La Redazione

Sleepy Hollow 3, anticipazioni puntata 8 febbraio 2016 in prima visione tv: Nevins resuscita tre creature e le scaglia contro Jenny. Il Dove eravamo rimasti della scorsa settimana. 

sleepy-hollow_R439
Sleepy Hollow

La prima serata di Fox prevede per oggi, lunedì 8 febbraio 2016, due nuovi episodi della serie Sleepy Hollow 3 in prima visione Tv. Verranno trasmessi gli episodi 7 ed 8 dal titolo, rispettivamente “L’arte della guerra” e “Novus Ordo Seclorum”. Prima di vedere le anticipazioni, diamo uno sguardo a ciò che è successo la scorsa settimana: Pandora (Shannyn Sossamon) resuscita il Generale Howe (Nicholas Guest) e gli ordina di radunare i suoi defunti uomini per scagliarli contro Crane (Tom Mison). Intanto, a Sleepy Hollow si festeggia Halloween e Crane viene informato che la dottoressa Brennan (Emily Deschanel) e Booth (David Boreanaz) non hanno mai ricevuto il corpo di Howe. Insieme ad Abbie (Nicole Beharie) seguono le tracce che li portano fino al cimitero dove vengono attaccati dal Generale e dai suoi uomini, ma i loro corpi scompaiono non appena sorge il sole. Crane svolge delle ricerche sui suoi libri e scopre che le creature sono dei Draugar, degli zombie invincibili che si nascondono durante il giorno. L’unico modo è trovare la tomba primordiale e Crane decide di chiamare la Brennan e Booth per agire più velocemente. Grazie a Bones, Ichabod scopre che la tomba potrebbe trovarsi nelle fondamenta del Campidoglio ed è costretto ad accettare che la dottoressa partecipi alle ricerche sul campo. Nel frattempo, Joe (Zach Appelman) e Jenny (Lyndie Greenwood) scoprono che il padre lavorava con un certo Atticus Nevins (Bill Irwin), un criminale con cui collabora la ragazza che aveva rubato il frammento di Anubis in precedenza. Ichabod e Bones riescono a trovare la tomba di Washington ma capiscono anche che l’unico modo per sconfiggere i Draugar è usare il fuoco greco, un precursore del napalm. Quella notte, Howe ed il suo esercito attaccano i civili, ma Ichabod ed Abbie intervengono in tempo. Dopo aver eliminato i suoi uomini, attirano Howe nelle fogne dove la creatura si getta spontaneamente nel fuoco greco per non dare ad Ichabod la soddisfazione di ucciderlo. Più tardi, Abbie decide di accettare la proposta di Daniel (Lance Gross) di entrare in una task force per contrastare un pericoloso criminale. Il superiore la informa invece che il loro obiettivo è Nevins e le mostra una foto in cui Jenny e Joe parlano con il suo braccio destro, chiedendole spiegazioni. Pandora evoca una Soucouyant, una creatura che gestisce delle vespe in grado di far impazzire le persone. Crane ed Abbie entrano a contatto con il primo infettato che muore di aneurisma poco dopo. Analizzando i libri, Crane ed Abbie scoprono che lo stesso Washington era stato punto da quel particolare tipo di vespe e che l’antenata dell’agente l’aveva curato. Mentre Ichabod rimane ad analizzare una filastrocca della nonna di Mills, l’agente raggiunge la scena del crimine di un altro omicidio. Subito dopo Daniel inizia a comportarsi in modo strano ed Abbie nota che è stato punto da una vespa. Intanto, Ichabod capisce che le parole dello scritto in realtà indicano degli ingredienti di un antidoto ed invia Jenny e Joe a prenderli. Jenny raggiunge un amico Azzaca (Rotimi Paul) ma quando il ragazzo la tocca la avverte che il suo destino è cambiato. Più tardi, Joe incontra Nevins e viene prelevato a forza. Jenny li blocca all’esterno ed obbliga Nevins a restituirle il frammento di Anubis, ma l’oggetto scompare misteriosamente fra le sue mani. Nel frattempo, Abbie ed Ichabod raggiungono delle rovine mentre Pandora stacca i boccioli dall’albero. Crane la trova quando ha appena staccato l’ultimo fiore e cerca di colpirla, ma la donna ferma la freccia. Il Soucouyant lo attacca poco dopo ma prima consegna ad Abbie dell’acido che versa nell’alveare, facendo scomparire la creatura. Alcuni istanti dopo, l’albero apre le sue radici e Pandora vi entra all’interno. Chiuso il caso, Ichabod fissa un appuntamento con Corinth (Maya Kazan) e la porta in uno dei suoi parchi preferiti. Quella sera, Crane rivela ad Abbie che l’albero rappresenta la discesa agli Inferi e che presto Pandora si appresterà ad usare il terrore nella sua forma più pura. Nello stesso momento, il potere del frammento si impossessa di Jenny mostrandole dei teschi durante il sonno.

Daniel parte per discutere gli ultimi sviluppi del caso su Nevins a Washington DC. In sua assenza è Abbie ad assumere il comando del distretto. Intanto, Jenny e Joe affrontano le conseguenze del furto del frammento, rischiando di mettere in pericolo non solo la carriera di Abbie ma anche le loro stesse vite. Jenny realizza infatti di aver assorbito il potere del frammento di Anubis e spinge Nevins ad evocare tre creature per cercare di prosciugare l’energia acquisita. Crane capisce che i nuovi nemici fanno parte della mitologia norrena e che sono stati invocati grazie al nome di Pandora. Tutto ciò rende le creature immuni al vischio, elemento che secondo la tradizione li rende vulnerabili. 

Crane comprende che il demone evocato da Pandora è un’antico dio sumero conosciuto come ‘il Nascosto e ricorda di averne già sentito parlare leggendo uno dei suoi libri antichi in armeria. In quell’episodio, il demone era coinvolto con la morte del nipote di Paul Revere. Rendendosi conto che il frammento di Anubis ha trasferito il suo potere in Jenny, Crane decide di forgiare un nuovo frammento affidandosi ai ricordi riguardo all’originale. Intanto, Pandora cerca di convincere sia lui che Abbie ad unirsi a lei, offrendo loro un posto nel nuovo mondo che sta per creare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori