SLEEPERS / Diretta streaming del film su Iris con Robert De Niro e Dustin Hoffman: video trailer con le scene che riassumono la trama del film

- La Redazione

Sleepers, in onda stasera 13 marzo 2016 su Iris, a partire dalle ore 21.00. Andiamo a scoprire dal Trailer la trama di questo film che vede tra i protagonisti Brad Pitt e Robert De Niro.

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Iris manderà in onda alle 21:00, dunque fra pochissimo, il film drammatico “Sleepers”, con Robert De Niro, Dustin Hoffman, Kevin Bacon, Jason Patric, Brad Pitt, Vittorio Gassman. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: il film Sleepers, è un titolo di genere drammatico diretto da Barry Levinson. Nel cast, diversi attori di spicco come Jason Patric, Robert DeNiro, Brad Pitt, Kevin Bacon, Vittorio Gassman e Dustin Hoffman. Da quanto si vede dal trailer in italiano, la pellicola narra la storia di quattro ragazzini cresciuti in un ambiente sopraffatto dalla malavita. Vengono rinchiusi in riformatorio e subiscono violenze e abusi da una guardia. Dopo diversi anni, due di loro uccidono quest’ultima per vendetta, prima di essere protetti dagli altri due con lo scopo dell’assoluzione.  Come sempre il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Mediaset, nella pagina dedicata a Iris, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer con le scene che riassumono la trama del film.

La pellicola in onda oggi su Iris alle 21.00 è un film del 1996, diretto da Barry Levinson: Sleepers, è una pellicola drammatica ispirata da un romanzo autobiografico scritto da Lorenzo Carcaterra. Il cast vede i nomi di grandi attori: Kevin Bacon, Brad Pitt, Vittorio Gassman e Dustin Hoffman. Tra i protagonisti anche Brad Pitt e un giovanissimo Brad Renfro: i due attori interpretano Michael Sullivan in due diverse età.

La vicenda vede protagonisti Lorenzo Carcaterra (Jason Patric) soprannominato “Shakes”, John Reilly (Ron Eldard), Michael Sullivan (Brad Pitt) e Tommy Cohen Marcano (Billy Crudrup). I quattro costituiscono un affiatato gruppo di adolescenti che passa le sue giornate in una realtà complicata, quella rappresentata da Hell’s Kitchen, quartiere di Manhattan contrassegnato da pessima fama. Il quartiere è infatti controllato dalla delinquenza organizzata, che impone i suoi codici di comportamento e a questa realtà si accompagnano le loro situazioni familiari, spesso caratterizzate dalla violenza. Per cercare di proteggersi dall’ambiente circostante i protagonisti sono costretti a rendere sempre più stretta la loro unione, cercando di escludere gli altri. A spezzare in qualche modo il loro isolamento sono Carol Martinez (Minnie Driver), una ragazza che ha origini irlandesi e portoricane, e un prete, Roberto Carrillo (Robert De Niro), chiamato da tutti Bobby. Il religioso ha un passato da malvivente alle spalle e cerca perciò di impedire che i ragazzi del quartiere facciano le sue stesse scelte sbagliate. Il vero punto di riferimento per loro è, però King Benny (Vittorio Gassman), anziano boss malavitoso, che di tanto in tanto gli affida piccoli lavoretti espletati in vista di un’entrata a pieno titolo nella delinquenza organizzata, con l’evidente proposito di fare soldi facili.La loro vita muta completamente in un caldo giorno del 1967, quando la banda utilizza un carrello adibito al trasporto degli hot dog mentre cerca di portare a termine un colpo ai danni di un utente della metropolitana, ferendolo.
Catturati dalle forze dell’ordine, i quattro vengono reclusi a Wilkinson, un riformatorio maschile, dove dovranno scontare un anno e mezzo di carcere. Il braccio in cui sono rinchiusi è infatti dominato da un gruppo di secondini violenti, guidati da Sean Nokes (Kevin Bacon), il quale prende presto di mira il gruppo. Da quel momento e per l’intera durata della pena i quattro ragazzi saranno sottoposti a sevizie e abusi sessuali che trasformerà il tutto in un vero e proprio inferno. Quando escono dalla struttura carceraria, decidono di non rivelare mai a nessuno quanto gli è successo. Passati quattordici anni, mentre si trovano all’interno di una tavola calda, Tommy e John riconoscono però Nokes, all’interno di una tavola calda e decidono senza indugi di vendicarsi. I due sono infatti diventati killer e hanno cercato di addormentare nella droga il ricordo della detenzione, senza mai riuscirci. Ad indagare sul caso è proprio il loro amico Michael, diventato nel frattempo sostituto procuratore distrettuale, il quale si è attivato per farsi affidare il caso. Riuscito nell’intento chiama Shakes, diventato a sua volta impiegato all’interno di un giornale, in quanto lo stesso nel corso del tempo ha continuato a seguire i secondini. Uno di loro, in particolare, Adam Styler (Lennie Loftin), si è arruolato in polizia ed è noto per la facilità con cui prende mazzette da malavitosi. Un altro, Henry Addison (Jeffrey Donovan), è invece entrato a far parte dell’entourage del sindaco, senza mai perdere l’attitudine alla violenza sessuale nei confronti dei minori. Infine Ralph Ferguson (Terry Kinney), l’ultimo del gruppo, diventato a sua volta un assistente sociale e che sembrerebbe perciò aver cambiato registro. Il compito che si prefigge Michael è di far assolvere i due vecchi amici, nonostante il parere di Danny Snyder (Giorgio Lopez) l’avvocato che è stato assegnato d’ufficio a John e Tommy, un vero e proprio rottame che vorrebbe soltanto patteggiare la pena. Sarà King Benny a convincerlo infine a chiedere che venga riconosciuta l’innocenza dei suoi clienti, avvantaggiato dall’aiuto del procuratore distrettuale, il quale mette in piedi un vero e proprio complotto, trovando anche un testimone a favore di John e Tommy, per arrivare al verdetto favorevole.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori