CASTLE 7 / Anticipazioni 19 marzo 2016: Beckett trova la sua SuperWoman

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata di oggi, sabato 129 marzo 2016, su Rai 2 in prima visione Tv. Un’agente cinese si unisce alla squadra per un caso, Beckett trova la sua eroina…

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Dalle 21:40 di oggi, sabato 19 marzo 2016, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di Castle 7, in prima visione Tv. La puntata che andrà in onda è la diciassettesima, dal titolo “La sindrome di Patterson“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Castle (Nathan Fillion) e Beckett (Stana Katic) vengono chiamati ad indagare su un delitto avvenuto all’interno di una base che ricrea l’atmosfera di Marte. Lo scrittore non può lasciarsi sfuggire l’occasione di visitare il pianeta rosso, anche se si tratta di un’imitazione. L’equipaggio presente nell’area afferma che nessuno dei presenti è l’assassino e fornisce come prova la tracciatura di tutti i loro spostamenti. Le porte d’accesso al sito sono chiuse da sei mesi e Beckett vorrebbe interrogare gli astronauti in Centrale, ma Viggo Jansen (David Rogers), creatore del progetto, non intende interrompere la simulazione. Più tardi, la squadra trova un video messaggio della vittima in cui afferma che c’è qualcun altro nell’area. I detective risalgono ad una violazione del sistema e identificano Clint Granger (Matthew Marsden), ma l’uomo ha un alibi. Ryan (Seamus Dever) visiona la videosorveglianza del palazzo di Granger e scopre che un uomo misterioso si aggirava nelle vicinanze. Esposito (Jon Huertas) scopre che si tratta di George Reyes (David DeSantos), il marito di Angela Olvera (Dilshad Vadsaria). L’astronauta confessa di averlo lasciato poco dopo aver iniziato la missione e di avergli rivelato di essersi innamorata di un membro dell’equipaggio. Ricorda anche di non aver specificato che non si trattava della vittima e teme che George possa essere il responsabile perché il collega le aveva fatto numerose avance. L’uomo ha un alibi, ma conferma che non è così difficile introdursi nel sistema di Marte. La squadra assiste ad una nuova effrazione e da alcune tracce scoprono che si tratta di Granger. Esposito riesce a tracciare la sua posizione e Beckett e Castle si trovano di fronte ad una copia della colonia di Jansen. Il progetto è gestito dal miliardario Ian Rasher (Maxwell Caulfield) che tuttavia rifiuta ogni accusa. Granger ammette di essere stato incaricato da Rasher per rubare la tecnologia concorrente, ma rivela anche che usava uno dei tunnel come punto di scambio. Riferisce che l’astronauta Mikail Dankov (Konstantin Lavysh) gli passava i progetti in cambio di soldi ed Eposito, dopo una breve fuga, riesce ad arrestarlo. L’astronauta fornisce delle foto come alibi, ma proprio in base a questa Castle scopre che l’assassino è il rover, anche se il dato non concorda con i dati registrati. Cercano quindi di interrogare l’intelligenza artificiale, ma rimangono intrappolati e salvati da Esposito. Beckett capisce che l’intero equipaggio è colpevole dell’omicidio e riesce a farli confessare. Alla sera, Martha (Susan Sullivan) decide di trovare un nuovo appuntamento per iniziare la sua nuova vita privata.

Un uomo viene ucciso nelle vicinanze di un parto ed un testimone afferma di aver visto che l’assassina è una donna asiatica. La squadra risale all’identità della vittima e scopre che si tratta di un ex detenuto che lavora per un carroattrezzi. L’uomo era stato chiamato per un’auto da rimuovere, ma sui registri non risulta nulla. Esposito e Ryan raggiungono l’abitazione della vittima e vengono fermati dalla donna asiatica che in pochi attimi li disarma entrambi. Poco dopo rivela di essere l’Ispettore Capo Zhang e di far parte di una task force cino-americana. La donna rivela di essere stata chiamata dalla vittima stessa e che si sentiva in pericolo, ma è arrivata quando ormai era già stato ucciso. Beckett non le crede, ma il capo verifica l’orario del suo arrivo al molo e scopre che ha un alibi. Le viene offerto di collaborare al caso e poco dopo la squadra scopre che in realtà dirige l’intera task force. Dopo una diffidenza iniziale, Beckett inizia a provare una forte ammirazione per Zhang.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori