LA PROVA DEL CUOCO/ Le ricette, puntata 18 marzo 2016: arrosto di tacchino con nocciole ed erbette, rigatoni al sugo di paranza, pizza della costiera

- La Redazione

La prova del cuoco, le ricette e le preparazioni della puntata del 18 marzo 2016: arrosto di tacchino con nocciole ed erbette, rigatoni al sugo di paranza, pizza della costiera

la-prova-del-cuoco
La prova del cuoco: estrazione di Lotteria Italia

Torna oggi, 21 marzo 2016, La prova del cuoco dagli studi di Rai 1 dove conduce Antonella Clerici. prima di vedere quali ricette saranno proposte andiamo a vedere quelle che sono state presentate lo scorso venerdì. Il programma ha presentato molte ricette anche in vista delle festività de Le Palme e della festa del papà. Nel corso della puntata hanno cucinato Luisanna Messeri, Ambra Romani, Gianfranco Pascucci e Antonino Esposito. La prima ad accendere i fuochi è stata la cuoca toscana che ha preparato un arrosto di tacchino con nocciole ed erbette. La ricetta è abbastanza semplice da preparare: stendete la fesa di tacchino e conditela prima con sale e pepe e poi con un bel mazzetto odoroso di spezie ed erbe aromatiche. Arrotolate il tutto e fate rosolare in tegame con un po’ di olio, bacche di ginepro, nocciole tritate e sfumate con il vino bianco e dopo che l’alcool è evaporato, aggiungete il latte caldo lasciando cuocere per circa un’ora e 20 minuti. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione delle patate che prima lessate e poi insaporite con sale, pepe ed erbette. Servite la fesa di tacchino alle nocciole con le patate.

Non poteva mancare l’intervento di Gianfranco Pascucci che come ogni venerdì prepara un piatto di mare. Oggi il cuoco italiano ha presentato la ricetta dei rigatoni al sugo di paranza. Iniziate lessando i rigatoni e poi dedicatevi alla preparazione della salsa: rosolate in un tegame gli scarti del pesce di paranza con olio, aglio, un po’ di carote, sedano e cipolla, sfumate con il vino bianco e poi aggiungete i pomodorini e il brodo, lasciando cuocere il tutto per circa 10 minuti. La polpa del pesce di paranza va invece rosolata in padella semplicemente con olio, aglio e peperoncino. Una volta che la pasta è cotta, conditela con la polpa del pesce e il sughetto filtrato.

Ambra Romani, la cuoca specialista di dolci, stranamente oggi si è cimentata nella preparazione di una torta salata, la carrot cake, ovvero la torta di carote. Partite montando le uova con lo zucchero, aggiungete la vaniglia, la cannella in polvere, l’olio, la farina di cocco, le carote tritate, l’ananas a dadini con un po’ di suo succo, le noci tritate, farina, sale e lievito. Sistemate questo composto in tre stampi circolari differenti e infornate a circa 150 gradi per un’ora e 15 minuti. Dedicatevi alla preparazione della farcia, mescolando la robiola con il mascarpone e lo zucchero a velo. Tagliate a metà in senso orizzontale le tre torte e disponetele una sopra l’altra, avendo cura di spalmare tra una fetta e l’altra la farcia di robiola e mascarpone. Guarnite la vostra carrot cake con delle gustose e carine carrote realizzate con pasta di zucchero.

Infine il pizzaiolo Antonino Esposito ha preparato una deliziosa pizza della costiera: il nome deriva dal semplice fatto che molti dei suoi ingredienti provengono direttamente dalla costiera amalfitana. Impastate la farina con l’acqua, aggiungete il lievito di birra, un po’ di sale e fate lievitare per 24 ore. Stendete la vostra pizza, disponete una treccia di Sorrento e infornate alla massima temperatura del vostro forno, circa 250°, per soli 10 minuti. Concludete il condimento della pizza con la scorza di limoni di Amalfi tagliata a julienne, le noci di Sorrento e scaglie di provolone del Monaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori