L’ALTRA MOGLIE / Oggi su Rai 1 il film con Rupert Everett e Natalia Worner (28 marzo 2016)

- La Redazione

L’altra moglie, oggi pomeriggio su Rai 1 il film con Rupert Everett, Natalia Worner tratto dal romanzo di Rosamunde Pilcher. Regista, trama, sinossi e curiosità: in onda alle 16.40 sulla Rai

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Oggi pomeriggio si apre il cinema di Rai 1 con ?L’altra moglie? (in lingua originale ?The Other Wife?), un film inglese girato nel 2012 che va in scena sulla prima rete Rai alle ore 16.40; la direzione è firmata dal regista Giles Foster. Inoltre gli attori che hanno partecipato a questa produzione sono davvero di ottimo livello: tra essi spiccano Rupert Everett, Natalia Wörner, Hilary Connell, Hans Werner Meyer e Melia Kreiling. Tratta dall’omonimo romanzo della prolifica autrice Rosamunde Pilcher, questa pellicola sentimentale non mancherà di commuovere il pubblico televisivo, non solo femminile. Di certo il periodo di vacanze offre la maggiore possibilità di film, con il buon sorriso che può rimanere tale anche dopo questa proiezione.

La trama di L’Altra Moglie, vede Rebecca Kendall (interpretata dall’attrice tedesca Natalia Wörner), una bella ex-ballerina che vive un’esistenza felice e serena sotto ogni aspetto. Le sue figlie sono graziose, intelligenti e piene di talento; la sua casa nelle campagne inglesi è accogliente e piena di amore; suo marito (John Hannah) è un uomo di bell’aspetto che la ama ancora molto dopo tanti anni di matrimonio. L’unico neo è che Richard, questo il nome del consorte, deve viaggiare spesso per lavoro: infatti possiede alcune miniere nel profondo Canada. Proprio in uno di questi viaggi, però, l’aereo su cui si trova il marito di Rebecca precipita: l’uomo, purtroppo, muore sprofondando moglie e figlie nello sconforto più totale. Inoltre, come se il dolore non fosse sufficiente, ben presto Rebecca dovrà affrontare una notizia destinata a sconvolgerle ulteriormente l’esistenza: il suo amato Richard da 5 anni conduceva, in Canada, una doppia vita. Rebecca incontrerà Natalie (Hilary Connell), l’altra moglie di suo marito, e Jared, il figlio nato dalla loro relazione: la giovane, infatti, si reca in Inghilterra per reclamare parte del patrimonio cui lei e il figlioletto hanno diritto. Arriverà una notizia, come una doccia gelata, a colpire entrambe le donne in egual misura: l’ingente patrimonio di famiglia non esiste più. Richard ha perso tutto in investimenti azzardati, prima di morire. Rebecca si trova davvero in grossa difficoltà: ad aiutarla sarà Martin (Rupert Everett), fratello e socio di Richard, da sempre segretamente innamorato della cognata. In questo modo l’uomo spera di rendere Rebecca dipendente dalla sua generosità e di poterla così conquistare. Martin, nel suo diabolico piano, cerca di isolare Rebecca dalle sue amicizie: specialmente cerca di tenerla lontana da Natalie. Quando però le due donne si troveranno a parlare insieme comprenderanno di avere molto in comune e di essere, in poche parole, sulla stessa barca. Tutte e due sono, in fin dei conti, ?l’altra moglie?. Riusciranno a diventare amiche e a superare insieme questa difficile situazione? Come di consueto le pellicole tratte dai romanzi di Rosamunde Pilcher non deludono lo spettatore in cerca di emozioni, intrighi e colpi di scena: anche in ?L’altra moglie? la trama aspetterà gli ultimi minuti per svelare la sua soluzione, senza fare sconti.

Per quanto riguarda il lato curiosità sul film “l’Altra moglie” di certo un fattore da notare sugli altri riguarda il regista di questa simpatica pellicola: Giles Foster è un habitué dei film tratti dai romanzi di Rosamunde Pilcher. Infatti, nel corso della sua carriera ne ha diretti diversi tra cui, per esempio, ?Quattro sfumature d’amore? e ?Ritorno a casa?, riscuotendo, va detto, non sempre un ottimo risultato in termini di successo e pubblico: di sicuro “L’altra moglie” è il suo film più riuscito e la presenza di Rupert Everett ha di sicuro aiutato eccome nel risultato finale. Tra le altre curiosità, anche l’attrice tedesca Natalia Wörner non è nuova nell’universo Pilcher: nelle ?Quattro stagioni? recitava nei capitoli ?Estate? ed ?Inverno?, mostrando un ottima capacità recitativa che viene leggermente messa in secondo piano da un non eccelso doppiaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori