SLEEPY HOLLOW 3 / Anticipazioni puntata del 28 marzo 2016: Jenny ed Ichabod non si fidano di Abbie, cosa nasconde?

- La Redazione

Sleepy Hollow 3, anticipazioni delle puntate in onda oggi, lunedì 28 marzo 2016, su Fox, in prima visione TV. L’Occulto evoca il Diavolo del Jersey, una creatura più potente delle prime…

sleepy-hollow_R439
Sleepy Hollow

Questa sera, lunedì 28 marzo 2016, la Fox trasmetterà nella sua seconda serata un nuovo episodio di Sleepy Hollow 3, in prima visione TV. La puntata che andrà in onda è la tredicesima, dal titolo “Il diagolo del Jersey“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Pandora (Shannyn Sossamon) chiede al suo amato di riavere il suo potere e l’Occulto (Peter Mensah) glielo concede, ma solo una piccola parte perché possa capire quale sia stata la propria agonia. Intanto, un agente cattura Nevins (Bill Irwin) nel bosco, ma poi viene attaccato da una strana creatura. Ichabod (Tom Mison) invece prepara una cena all’italiana per Abbie (Nicole Beharie), ma l’agente preferisce allenarsi al Poligono, dove incontra Daniel (Lance Gross). In quel momento, Jenny (Lyndie Greenwood) si trova ad un incontro con il padre e gli rivela di aver immaginato quel giorno da molto, ma che ora non sa più cosa dirgli. Ezra (James McDaniel) le confessa di averla voluta vedere solo per dirle che niente di quello che è successo è colpa sua e le chiede di poter vedere anche la sorella. Dopo l’allenamento, Abbie riceve un messaggio da uno sconosciuto che le dà appuntamento nel bosco, dove si ritrova di fronte a Nevins. Una volta arrestato, nota il corpo dell’agente ed Atticus si offre per aiutarlo a catturare la creatura. Viene portato al rifugio per l’interrogatorio e rivela di aver subito l’asportazione del fegato da Pandora. Nega tuttavia che la creatura provenga dalla strega. Ichabod decide di usare una tecnica di persuasione usata da Washington, presentandogli un pollo. Affamato, Nevins inizia a parlare racconta che negli anni ’90, lui e il suo gruppo di militari, fra cui August Corbin (Clancy Brown), avevano deciso di entrare in una caverna in cui si diceva fosse nascosto dell’oro iracheno. Sopravvissero solo lui e Corbin grazie ad una bomba con cui avevano fatto franare l’entrata della grotta. Riferisce che dopo la guerra, Corbin era ossessionato dalla creatura e la risposta si trova proprio nei suoi appunti. Mostra un doppio fondo che gli amici non avevano trovato e grazie alle carte, scoprono che la creatura è un ghoul mesopotamico e che il suo vulnus è l’Aurum Scarabeus Acer, uno scarabeo d’oro. Intanto, due uomini di Atticus vengono uccisi dalla creatura, mentre Abbie è ancora ossessionata dal simbolo. L’agente scopre anche che lo scarabeo si trova nelle mani di Randall (Anthony K. Hyatt), ma il criminale viene ucciso dalla creatura davanti agli occhi di Joe (Zach Appelman) e Sophie (Jessica Camacho). Dopo una breve lotta, Sophie capisce che lo Scarabeo si trova nel taglio all’addome di Nevins. Avvisano quindi Abbie, ma Nevins chiama la creatura grazie allo scarabeo e gli ordina di attaccarli. Ichabod capisce che il punto debole è il torace e dopo una lunga lotta, Abbie spara alla creatura e la uccide. Il giorno dopo, Abbie decide di incontrare suo padre, ma solo per qualche momento. Nevins invece viene ucciso non appena consegna i documenti di Corbin ad uno sconosciuto. Quella sera, Abbie giura fedeltà al simbolo trovato nelle catacombe.

Mentre l’Occulto chiama a sé il Diavolo, Abbie continua ad essere bersagliata dalle visioni sul simbolo. Jenny e Ichabod sono felici di vedere che Abbie stia meglio, ma allo stesso tempo sanno bene che sta nascondendo qualcosa. Poco dopo, la Polizia viene avvisata di un pluriomicidio. Guardando i corpi, sembra che le vittime siano state dissanguate, ma le pupille mostrano segni di avvelenamento. Ichabod ricorda una storia molto antica che riguarda il Diavolo del Jersey, una creatura in grado di provocare ferite letali di ogni tipo, una delle bestie peggiori che possano esistere. Ricorda inoltre che durante il suo apprendistato presso Franklin, aveva conosciuto uno scienziato, Joseph Leeds, creatore di diversi mostri grazie alla magia antica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori