Enrico Ruggeri/ Il cantante ospite a Che fuori tempo che fa e poi atteso dai fan a Roma e Giugliano (puntata 5 marzo 2016)

- La Redazione

Enrico Ruggeri è tra gli ospiti della puntata di Che fuori tempo che fa in onda stasera su Rai 3. I fan potranno anche incontrarlo dal vivo nei prossimi giorni

fabio_fazio
Fabio Fazio

Questa sera Enrico Ruggeri sarà tra gli ospiti della puntata di Che fuori tempo che fa. Presto però i suoi fan potranno incontrarlo dal vivo. L’8 marzo, infatti, sarà infatti al Parco Commerciale Auchan Giugliano, in provincia di Napoli, dove firmerà le copie del suo ultimo album “Un viaggio incredibile” e si renderà disponibile a fare foto. Il 14 marzo sarà invece sul palco del Concerto della Misercordia in programma all’Auditorium Conciliazione di Roma dalle ore 21:00. Si tratta di un evento musicale promosso dalla Regione Lazio che aiuta l’Associazione bambini ematooncologici Onlus a raccogliere per un progetto di assistenza e terapia domiciliare. Oltre a Ruggeri, tra gli altri saranno presenti a questo evento beneficio anche Simona Molinari, Irene Fornaciari e Omar Pedrini.

Stasera l’apprezzato cantante e presentatore tv Enrico Ruggeri sarà ospite di Fabio Fazio a Che fuori tempo che fa, in onda su Rai 3. Ruggeri nasce a Milano il 5 giugno 1957. All’età di soi quindici anni forma la band dei Josafat, diventata poi Champagne Molotov e Decibel. Gli inizi non sono caratterizzati da un grande successo, arrivato nel 1980 al Festival di Sanremo con il pezzo Contessa. Quindi, lancia l’album Vivo da re e partecipa al Festivalbar, al Cantagiro e a un Disco per l’estate. L’anno successivo, intraprende la carriera da solista e indice il disco Champagne Molotov, con scarsi risultati. La situazione migliora con il lavoro successivo, Polvere, e il singolo Il mare d’inverno, cantato anche da Loredana Bertè. Il 1985 è l’anno della sua definitiva consacrazione con ben tre album, mentre l’anno successivo torna a Sanremo con Rien ne va plus e vince il premio della critica. Conquista il Festival di Sanremo ’87 insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzi con il brano Si può dare di più e scrive per Fiorella Mannoia Quello che le donne non dicono. Gli anni novanta si aprono con un ritorno alla musica rock e la conquista di due dischi di platino grazie all’album Il Falco e il Gabbiano. Quindi, ottiene un successo straordinario grazie all’LP Peter Pan, quadruplo disco di platino. L’omonimo singolo diventa famoso a livello nazionale. Nel 1993, Ruggeri vince Sanremo per la seconda volta con il pezzo Mistero e prende parte all’Eurofestival con Sole d’Europa. Torna al Festival tre anni dopo con l’amore è un attimo e si accosta alla musica progressive, conoscendo anche l’attuale compagna Andrea Mirò. Gli anni duemila sono caratterizzati da altre partecipazioni al Festival di Sanremo con Primavera a Sarajevo (2002), il duetto Nessuno tocchi Caino con la Mirò (2003), La notte delle fate (2010). Nel frattempo conduce varie trasmissioni televisive quali Il bivio – Cosa sarebbe successo se… e Mistero, oltre ad essere giudice di X Factor nel 2010, su Rai Due. Enrico Ruggeri ha riscosso molti consensi in occasione della sua recente partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Il primo amore non si scorda mai, che ha conquistato la quarta piazza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori