MATRIX REVOLUTIONS/ Le curiosità sulla pellicola in onda su Italia 1 (oggi, 5 marzo 2016)

- La Redazione

Matrix revolutions, in onda oggi sabato 5 marzo 2016 su Italia 1, a partire dalle ore 13.45. Andiamo a scoprire dal Trailer la trama di questo film e i dati salienti della pellicola.

mediaset
La prima serata Mediaset di oggi

Andiamo a scoprire un paio di notizie sul film in onda oggi su Italia 1 alle ore 13.45, ‘Matrix revolutions’. Questo episodio della saga di Matrix è caratterizzato da numerosi riferimenti al mondo dell’arte. Tra questi, spicca la scena finale che vede i numerosi programmi che riproducono l’agente Smith assistere alla lotta finale con Neo: i fotogrammi presenti nel film sono ispirati alle opere del pittore René Magritte, tra cui “Il mese della vendemmia” del 1959, quadro raffigurante decine di uomini identici (a loro volta ripresi dal quadro “L’uomo con la bombetta” dello stesso autore) che fissano una stanza vuota attraverso una finestra.

Oggi alle 13.45 su Italia 1 andrà in onda su Italia 1 alle 13.45 “Matrix Revolutions”, film del 2003, diretto da Andy e Lana Wachowski. Il film è sequel di “Matrix” e “Matrix Reloaded”. Nel cast, troviamo Keanu Reeves nei panni del protagonista Neo, Laurence Fishburne e Carrie Anne Moss nel ruolo rispettivamente di Morpheus e Trinity, e Hugo Weaving che interpreta l’antagonista, il programma Agente Smith.

La città di Zion è sotto assedio: la guerra non accenna a finire e il popolo è costretto a rischiare la vita per difendere il proprio territorio. L’esercito nemico chiamato le Seppie si avvicina sempre di più al confine e i militari di Zion lavorano senza sosta per tendere trappole alle sentinelle avversarie. Tuttavia, nonostante gli sforzi degli agenti armati e degli abitanti della città ormai ridotti allo stremo delle forze, la grande cupola che protegge il territorio sta per cedere: i nemici hanno piazzato delle trivelle di dimensioni enormi che, poco a poco, stanno sgretolando la struttura all’apparenza indistruttibile. Neo (Keanu Reeves), nonostante sia ancora svenuto nel mondo reale, in Matrix riprende improvvisamente conoscenza e si rende conto di essere intrappolato in un luogo sconosciuto a metà strada tra i due mondi paralleli. Neo capisce di essere nei guai: è impossibile scappare dal quel posto desolato, il cui capo è lo spietato Uomo del Treno, fedele discepolo del crudele Merovingio (Lambert Wilson). Questo territorio misterioso è una fermata della metropolitana, luogo segreto di scambio in cui vengono trasportati i programmi da Matrix al mondo reale. In aiuto all’uomo, giungono finalmente Morpheus (Laurence Fishburne) e Trinity (Carrie Anne Moss), i quali riescono a scoprire tramite l’Oracolo (Mary Alice), dove si trova Neo, come fare a liberarlo e come ricondurlo in Matrix. Come appena suggeritogli, i due giungono dal Merovingio, ma non riescono a strappargli alcuna informazione utile. Così, Trinity minaccia i presenti e finalmente il Merovingio rivela ai due dove si trova Neo. Nel frattempo il protagonista fa una scoperta sconcertante: l’Oracolo gli confida che il potente Agente Smith (Hugo Weaving) non è altro che un programma raffigurante il lato malvagio dell’Eletto e che quella stessa notte si terrà lo scontro finale che deciderà il destino del mondo degli esseri umani e delle macchine. Contemporaneamente la città di Zion è in preda alla devastazione: le Seppie riescono a distruggere la cupola e penetrano nella città, ma fortunatamente Neo e Trinity riescono a farsi strada verso la Città delle Macchine uccidendo le sentinelle che incontrano. Dopo numerosi scontri che causano la morte di Trinity, l’unica donna mai amata dal protagonista, Neo riesce a tornare in Matrix e affronta lo scontro finale con l’Agente Smith nella città di Zion, aiutandosi con i suoi nuovi poteri e ricordandosi dei consigli dell’Oracolo, che porteranno lo scontro ad un epilogo inaspettato e doloroso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori