L’angolo rosso/ Su Rai 3 il film con Richard Gere. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

L’angolo rosso – colpevole fino a prova contraria è il film che verrà trasmesso oggi, 7 marzo 2016, da Rai 3 in prima serata: una pellicola con Richard Gere, vediamo la trama e il cast

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

Rai 3 manderà in onda alle 21:15, dunque fra pochissimo, il film drammatico “L’angolo Rosso-Colpevole fino a prova contraria”, con Richard Gere, Bai Ling, Bradley Whitford, Byron Mann, Tsai Chin. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: ‘L’angolo Rosso-Colpevole fino a prova contraria’ è stato girato negli Stati Uniti e risale al 1997, diretto dal regista Jon Avnet, che ha scelto per il ruolo di protagonista Richard Gere. Il divo americano interpreta in questo film un avvocato che, trasferitosi a Pechino per motivi lavorativi, trascorre la notte con una donna che viene poi rinvenuta morta la mattina seguente. Trovatosi immischiato in questa situazione, l’avvocato Jack Moore deve difendersi dalle accuse che piombano contro di lui, nell’ambito di un sistema giudiziario superficiale e anti-democratico. La particolarità del film è che è stato girato quasi interamente a Los Angeles, dove per l’occasione un intero quartiere della capitale cinese è stato ricostruito a dovere. Come sempre il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Rai, nella pagina dedicata a Rai 3, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer con la trama.

Scopriamo qualche notizia interessante sulla pellicola in onda oggi su Rai 3 alle ore 21.15, L’angolo rosso – colpevole fino a prova contraria. Per ovvi motivi politici il film è stato girato totalmente nella città di Los Angeles, dove è stato fedelmente ricostruito un intero quartiere di Pechino, la capitale della Cina. Tutte le sequenze che si svolgono nell’aula del Tribunale di Pechino sono state arredate secondo le testimonianze degli attori e delle comparse cinesi. l film ha ottenuto due premi: il National Board of Review Award e il San Diego Film Critics Society Awards entrambi nel 1997. Nonostante la presenza di una star come Richard Gere il film non è andato bene al botteghino: costato 48 milioni di dollari ne ha incassati negli Usa poco più di 22.

La pellicola in onda oggi su Rai 3 alle 21.15, L’angolo rosso, è un film del 1997, diretto da Jon Avnet . Di genere drammatico, vede nel cast Richard Gere, Bai Ling, Bradley Whitford, Byron Mann e Tsai Chin. Il cast tecnico, invece, è composto da Robert King che ha scritto la sceneggiatura, Karl Lindenlaud che fotografato il film, Peter Berg che ha curato il montaggio e Thomas Newman che ha composto la colonna sonora. La pellicola è stata prodotta da Jon Avnet, Jordan Jerner, Charles Mulvehill e Rosalie Swedlin. L’Angolo rosso è stato distribuito dalla United International Pictures.

Jack Moore (Richard Gere) è uno stimato avvocato americano e anche un super manager: svolge il ruolo di consulente e mediatore d’affari per una grande compagnia di distribuzione che opera nel mondo dello spettacolo. Il film si apre con il protagonista che è appena arrivato in Cina per concludere complesse trattative per un grosso contratto di comunicazione via satellite con il gigante asiatico. Si tratta di un accordo che per la sua importanza può influire sulle relazioni tra Stati Uniti e Cina. Dopo un’impegnativa giornata di lavoro l’avvocato decide di andare in un elegante locale notturno per rilassarsi e bere. Jack viene ‘abbordato’ da una bellissima e sofisticata ragazza cinese che dopo una breve conversazione lo invita senza mezzi termini ad andare nella stanza di lui. L’avvocato visibilmente colpito dalla bellezza e dal fascino esotico della ragazza decide di passare una notte di sesso e di alcol con lei. I due bevono e fanno l’amore con grande passione per tutta la notte. La mattina dopo l’avvocato viene bruscamente svegliato dalla polizia: la ragazza che stava con lui è stata trovata morta nella sua stanza. Jack in preda ad un forte mal di testa per via del whiskey bevuto rimane sconvolto dalla morte della ragazza e scosso per essere brutalmente arrestato dalla polizia con l’accusa di omicidio. La cosa è molto grave anche per il fatto che Cina vige la pena di morte. A questo punto inizia l’estenuante vicenda processuale in cui l’avvocato si rende conto della durezza del sistema giudiziario cinese e della brutalità della polizia. In alcuni interrogatori Jack viene anche picchiato dagli agenti. Prima dell’inizio del dibattimento l’avvocato statunitense viene messo davanti ad un temibile dilemma: confessare l’omicidio e sperare nella clemenza del giudice oppure in caso che si proclami innocente la sua posizione si aggraverebbe ulteriormente. In un momento di disperazione Jack riesce a fuggire dal carcere per alcuni ore, utili però per fare chiarezza sulla dinamica dei fatti e per chiarire la morte della ragazza che era con lui. Quando torna in carcere Jack, grazie al suo avvocato può dimostrare durante il processo che lui non ha ucciso la ragazza e che si è trattato di un complotto contro di lui. L’avvocato è dichiarato innocente è può finalmente ripartire da uomo libero negli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori