BERNADETTE: MIRACOLO A LOURDES / Diretta streaming del film su Rete 4 con Katia Miran e Michel Aumont: video trailer (oggi, 12 aprile)

- La Redazione

Bernadette: miracolo a Lourdes, trama e anticipazioni: su Rete 4 in prima tv il film su Bernadette Soubirous interpretata dalla giovane attrice Katia Miran (oggi, 12 aprile 2016).

Foto-Mediaset
Mediaset

Rete 4 manderà in onda alle 21.15, dunque fra pochissimo, il film drammatico “Bernadette: Miracolo A Lourdes”, con Katia Miran, Michel Aumont, Francis Huster, Francis Perrin. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: ?Bernadette: Miracolo a Lourdes? è un film del 2011. Questa pellicola racconta la storia vera di Bernadette Soubirous, giovane pastorella che nel 1858 raccontò di aver visto la Madonna presso la grotta di Massabielle. Nel trailer vediamo la fanciulla nel corso della sua vita, dall’infanzia alla sua decisione di dedicare tutta la sua esistenza al servizio di Dio. Particolarmente emozionanti sono le scene in cui la giovane mostra tutto il suo coraggio e la sua determinazione di fronte ad un mondo che non sembra intenzionato a crederle. Vi ricordiamo che il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Mediaset, nella pagina dedicata a Rete 4, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer in lingua originale.

Katia Miran, che interpreta Bernadette Soubirous, è una giovane attrice di Tolosa. Quando è uscito il film, Katia ha così parlato del ruolo che ha dovuto interpretare: “Era una ragazza normale, ma la sua condotta nella vita è stata straordinaria. Lei era molto rispettosa nei confronti della sua famiglia, nei confronti delle autorità in generale. Ma si sentiva trasformata da qualcosa, una sorta di amore per la Vergine che ha spinto quasi al di là di questo aspetto senza mai mostrarsi irriverente. Nessuno le credeva all’inizio: è stata minacciata, molestata, aggredita…  Era determinata”, ha detto l’attrice a LaDepeche.fr.

Il 12 aprile, su Rete 4, andrà in onda in prima visione tv il film Bernadette: miracolo a Lourdes, realizzato in Francia nel 2011, con il titolo “Je m’appelle Bernadette”. Diretto dal regista Jean Sagols e sceneggiato da Serge Lascar, ha un cast di attori importanti e bravissimi: una fantastica Katia Miran nei panni di Bernadette Soubirous. Michel Aumont come Abbé Dominique Peyramale, Francis Huster nei panni del Procuratore Vital, Francis Perrin che interpreta il commissario Jacomet, Alessandra Martines nei panni di Louise Soubirous, la madre di Bernadette, Alain Doutey che interpreta il medico Dozous, Gilles Lemaire come Prevot e Nicolas Jouhet che interpreta François Soubirous. 

La trama del film si svolge nel periodo di tempo che va dal febbraio al luglio del 1858. Il luogo è in Francia, precisamente a Lourdes, dove una bambina, di nome Bernadette, scopre di avere delle visioni Nata da una famiglia semplice, di poveri contadini, Bernadette si dedica alle faccende di casa. La contadinella, povera e analfabeta, durante una commissione per la madre, si imbatte nella famosa grotta di Messabielle. Proprio in quel luogo e alla presenza della sorellina, riesce a intravedere una visione. La Vergine Maria appare a lei in tutta la sua gloria. Un bagliore di luce che coglie alla sprovvista la ragazza. Turbata, torna a casa, senza dire nulla dell’accaduto. La Vergine riappare, nuovamente alla ragazza, nelle successive commissioni, per altro diciotto volte. Parla con lei e scopre cose che la lasciano senza parole. Ritornata a casa, racconta dell’accaduto. All’inizio non viene creduta, anzi, ritenuta pazza viene denigrata e presa in giro. Nonostante tutto continua a diffondere le parole che la Vergine ha pregato di diffondere tra tutti i suoi compaesani. Questo provoca grandi sconvolgimenti e dubbi. Tutte le autorità civili e religiose come il prete del villaggio, il dottore, il magistrato e la badessa, non le credono e la rinchiudono nel convento perché possa ritornare alla normalità. Dopo svariate vicende, i cittadini cominciano a ricredersi, dando fiducia alla ragazza. Questo porta a una profonda devozione verso Bernadette e verso la grotta in cui era apparsa la Vergine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori