Deadly hope – Speranza mortale / Diretta streaming del film su Mtv8 con Alana De La Garza e Sandrine Holte (oggi, 16 aprile 2016)

- La Redazione

Deadly hope – Speranza mortale, in onda oggi 16 aprile 2016 su TV8, a partire dalle ore 21.15. Andiamo a scoprire la trama di questo film, il cast e tutti i dati salienti della pellicola.

tv8_R439
Il film in onda su Tv8

Mtv8 manderà in onda alle 21.15, dunque fra pochissimo, il film thriller “Deadly Hope – Speranza Mortale”, con Alana De La Garza, Sandrine Holte. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: Deadly Hope – Speranza mortale’ è un thriller del 2012. Il trailer ci presenta una serie di omicidi molto da un folle omicida che usa una grossa siringa per perforare loro il cuore. Un’affascinante dottoressa scoprirà ben presto di essere l’elemento comune a questi efferati crimini: è lei il vero obiettivo di questo killer psicopatico. Ad aiutarla si presterà un’agente donna della Polizia: riusciranno insieme a sconfiggere questo pericoloso criminale e a salvaguardare l’incolumità della protagonista? Come sempre il film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Mtv-Sky, nella pagina dedicata a Mtv8, cliccando semplicemente qui.

Andiamo a scoprire un paio di notizie sul film in onda oggi su TV8 alle ore 21.15, ‘Deadly hope – speranza mortale’. Nonostante produzione, regista e buona parte del cast siano canadesi, l’attrice protagonista Alana De La Garza è nata negli Stati Uniti: suo padre è di origini messicane, mentre nelle vene di sua madre scorre sangue irlandese. Anche Sandrine Holt non è canadese di nascita: la sua famiglia si è trasferita a Toronto quando l’attrice aveva 5 anni. La Holt è in realtà nata a Londra da madre francese e da padre cinese.

La pellicola in onda oggi su TV8 alle 21.15 è un film del 2012, diretto da Nicolas Monette: Deadly Hope – Speranza mortale, thriller canadese. Il cast è composto da Alana De La Garza, attrice statunitense resa celebre dalla sua interpretazione nella serie televisiva “La valle dei pini”, da Sandrine Holt, l’attrice canadese di “Rapa Nui”, e John Reardon, l’attore che interpreta Greg Cameron nella serie “Continuum”. La bellissima dottoressa Joanne Connors (interpretata da Alana De La Garza) è un’ostetrica di grande successo, molto apprezzata per il suo talento e per la sua professionalità. Ma qualcosa andrà storto.

La bellissima dottoressa Joanne Connors lavora in una clinica per la fertilità e può vantare una vita sociale ricca di affetti e di amicizie. La sua esistenza, però, è destinata a cambiare in modo radicale: la dottoressa sarà presto costretta a dover combattere con tutte le forze per poter restare in vita. Infatti il suo collega Gabe Haynes, un altro medico che lavora nella sua stessa clinica, verrà ucciso in modo brutale e cruento. Joanne ne resterà molto scossa: infatti era legata al collega da un affetto speciale. Per cercare di dimenticare questo lutto così doloroso la donna inizierà a frequentare la vita mondana della città in cui vive: ad un gala benefico incontrerà Michael, un uomo affascinante e di bell’aspetto. I due capiscono di essere attratti l’uno dall’altra: quella che nasce tra i due sembra essere una passione destinata a durare. Da lì a poco, però, l’uomo verrà ucciso nello stesso modo violento ed efferato con cui era stato assassinato precedentemente Gabe Haynes. La dottoressa Connors sprofonderà in un incubo senza via d’uscita: capirà infatti di essere proprio lei il denominatore comune di questa scia di sangue che circonda la sua vita. Si renderà conto di essere nel mirino di uno psicopatico crudele e pericoloso, pronto ad eliminare qualsiasi uomo le si avvicini. La donna inizia a guardare con sospetto qualunque persona le stia accanto: questo pazzo omicida potrebbe essere, infatti, chiunque. Gli stessi sospetti sembrano essere condivisi dalla detective incaricata di trovare il colpevole di questi terribili omicidi: il suo nome è Denise Landers (interpretata dall’affascinante Sandrine Holt). Riusciranno le due donne, unendo le forze, a evitare che altro sangue venga versato? Potrà la vita della dottoressa Connors tornare ad essere un’esistenza pacifica e piena di soddisfazioni? E, soprattutto, chi sarà questo disturbato criminale? Solo il tempo potrà risolvere questi interrogativi: gli 87 minuti da cui è composta questa pellicola terranno senza dubbio gli spettatori incollati allo schermo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori