CHI L’HA VISTO? / Video promo e diretta streaming: i casi di oggi: Vilfrido Branchi e Roberta Ragusa (Puntata, 27 aprile 2016)

- La Redazione

Chi l’ha visto? anticipazioni della puntata di mercoldì 27 aprile 2016 in onda su Rai 3: in pirmo piano il caso di Roberta Ragusa e la morte di Vilfrido Branchi nel 1988

chilhavisto_sciarelliR439
Chi l'ha visto?, conduce Federica Sciarelli

Si continua a indagare sulla scomparsa di Roberta Ragusa e di questo caso se ne parlerà anche stasera nella nuova puntata di Chi l’ha visto?. Il corpo della donna non si trova e per gli inquirenti l’ipotesi resta quella dell’omicidio, per il quale l’unico indagato è il marito Antonio Logli. La Cassazione ha accettato i ricorsi e si spera ora di fare luce sulla misteriosa sparizione della donna. Tra gli indizi che fanno sospettare di Logli c’è anche quella frase detta ai microfoni della trasmissione di Rai Tre condotta da Federica Sciarelli: “C’è da dire che a quell’ora…”. L’ora della sparizione di Roberta, come ci ricorda il video promo della puntata di stasera di Chi l’ha visto?, non dovrebbe essere nota a nessuno e tantomeno al marito, che in teoria stava dormendo, come da lui affermato. Ma parlando ai microfoni della trasmissione nei giorni seguenti la sparizione Logli accenna a “mezzanotte”, per poi lasciare cadere il discorso, forse rendendosi conto di aver detto una parola di troppo. Clicca qu per il video promo  – L’appuntamento con Chi l’ha visto? si rinnova questa sera, quando alle 21.05 la trasmissione condotta da Federica Sciarelli tornerà puntuale su Rai Tre. Tra i casi che verranno affrontati nel corso della puntata ci sarà anche quello di Marina Arduini, scomparsa il 19 febbraio 2007 a Frosinone. La donna veva lasciato un messaggio alla segreteria dell’ufficio dicendo di essere in ritardo ma none ra mai arrivata sul posto di lavoro. La sua famiglia chiede ai telespettatori di aiutarli a far luce sul caso. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Chi l’ha visto? sintonizzandovi su Rai Tre, potrete seguire il programma anche in diretta streaming sul sito di Rai.tv, cliccando qui.

Stasera, mercoledì 27 aprile 2016, Federica Sciarelli a Chi l’ha visto? tornerà ad occuparsi del caso di Roberta Ragusa, ma non solo: il sito ufficiale della trasmissione ha anche segnalato ieri l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Varese a carico di Alessandro Argenziano. Argenziano era il marito di Stefania Amalfi, ritrovata senza vita nella sua abitazione il 26 aprile di un anno fa dagli operatori del 118, che erano stato avvertiti proprio dall’uomo. Alessandro Argenziano aveva parlato di un malore, e in seguito si era espresso anche davanti alle telecamere della trasmissione di Rai 3: subito dopo le sue dichiarazioni, il filmato era stata preso dagli inquirenti. Stasera la conduttrice ripercorrerà anche questa vicenda insieme ai telespettatori? Clicca qui per leggere la comunicazione di Chi l’ha visto? dal suo sito ufficiale.

Questa sera, mercoledì 27 aprile 2016, alle 21.05 su Rai 3 va in onda un nuovo appuntamento con Chi l’ha visto?, il programma condotto da Federica Sciarelli. In primo piano il caso di Roberta Ragusa. La donna è scomparsa dalla sua casa di Gello di San Giuliano Terme in provincia di Pisa nella notte del 13 gennaio 2012. Il marito, Antonio Logli, è unico accusato di omicidio volontario e soppressione di cadavere, ma il corpo della donna non si trova. Sabato sera Loglie e la compagna Sara Calzolaio – l’ex baby sitter dei figli di Roberta – si sono recati al supermercato Carrefour della Fontina, a poco meno di quattro chilometri dalla villetta di via Ulisse Dini di Gello di San Giuliano Terme, venendo riconosciuto dagli altri clienti del supermercato. Federica Sciarelli parlerà anche di un vecchio caso: la morte del 18enne Vilfrido Branchi, detto Willy, massacrato a Goro in provincia di Ferrara nel 1988. Per la morte del ragazzo potrebbe esserci una pista di pedofilia. In esclusiva a “Chi l’ha visto?” parla una donna la cui testimonianza potrebbe portare a individuare l’assassino o gli assassini di Willy.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori