PARKLAND / Diretta streaming del film su Rai 3 con Paul Giamatti e Billy Bob Thornton: video trailer (oggi, 29 aprile 2016)

- La Redazione

Parkland è il film che verrà trasmesso oggi, venerdì 29 aprile 2016, sul piccolo schermo di Rai 3 in prima serata: una pellicola con Billy Bob Thornton e Zac Efron, ecco la trama

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

Rai 3 manderà in onda alle 21:08, dunque fra pochissimo, il film drammatico “Parkland”, con Paul Giamatti, Billy Bob Thornton, Zac Efron, Jacki Weaver, Marcia Gay Harden, Ron Livingston, James Badge Dale, Colin Hanks, David Harbour, Jackie Earle Haley, Jeremy Strong, Tom Welling, Mark Duplass, Brett Stimely. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: ‘Parkland’ è un film drammatico del 2013. Il trailer ci porta a Dallas il 22 novembre 1963: in occasione della sua visita in città John Fitzgerald Kennedy, Presidente degli Stati Uniti, subisce un terribile attentato che gli costerà la vita. Al Parkland Memorial Hospital medici ed infermieri si prodigheranno per cercare di salvare la vita all’uomo più potente del Paese. Contemporaneamente i servizi segreti cercheranno di arrivare ad identificare il colpevole dell’efferato delitto. In questo breve spezzone possiamo vedere immagini di repertorio ed immagini realizzate ad hoc. L’impressione è quella di trovarsi a seguire un vero documentario. Vi ricordiamo che il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Rai, nella pagina dedicata a Rai 3, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer in lingua originale con le scene del film.

Scopriamo qualche notizia in più sulla pellicola in onda oggi su Rai 3 alle ore 21.10 circa, Parkland. Il film ha partecipato al Festival del Cinema di Venezia nel 2013. Le scene principali sono state girate in Texas e ad Austin, con un budget economico piuttosto elevato. Una curiosità riguardante la data di rilascio della pellicola la riporta il sito specializzato Imdb.com: Parkland è stato trasmesso per la prima volta il 22 novembre del 2013, a cinquanta anni esatti dagli eventi tragici che racconta.

Già trasmesso sempre sulla rete di Rai 3, in occasione dell’anniversario della morte di Kennedy, stasera – venerdì 29 aprile 2016 – andrà nuovamente in onda su Rai 3 il film Parkland. Il film è di genere drammatico. Prodotto e sceneggiato da Peter Landesman, consta di un cast di alto livello. Paul Giamatti nei panni di Abraham Zapruder, Billy Bob Thornton che interpreta Forrest Sorrels Ron Livingston che impersona James Hosty, Zac Efron nei panni del dottor Jim Carrico, Marcia Gay Harden, l’infermiera Doris Nelson, Tom Welling nei panni di Roy Kellerman, Colin Hanks nei panni del dottor Malcom Perry, Jackie Earle Haley interpreta Padre Oscar Huber, Jacki Weaver nei panni di Marguerite Oswald, Mark Duplass che interpreta Kenneth O’Donnell, Austin Nichols interpreta Emory Roberts, Rory Cochrane nei panni di Earl Rose e Bryan Batt che impersona Malcolm Kilduff. Il tutto con musiche di sottofondo di James Newton Howard.

La trama del film si basa sulla storia vera che ha letteralmente sconvolto la popolazione dell’epoca. La morte del presidente John Fitzegrald Kennedy, il 22 novembre del 1963, ha portato gravi disagi e brutti ricordi soprattutto nella gente che ha vissuto gli ultimi attimi della vita del presidente. Il momento della sparatoria viene immortalato da Abraham Zapruder che, con una semplice telecamera da 8 millimetri, riprende tutta la scena. Successivamente l’ambientazione si sposta al Parkland Hospital, dove viene trasportato il presidente, ormai in fin di vita. La storia si svolge attraverso le sensazioni che provano tutte le persone dell’ospedale. Un excursus tra attimi, pensieri e malinconici ricordi, attraverso le parole di chi è stato così vicino al presidente da poter avvertire tutta la tristezza della situazione. Nel frattempo la polizia cattura Lee Harvey Oswald, che viene accusato di aver attentato alla vita di Kennedy. Attimi che lasciano con il fiato sospeso fino al completo decesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori