THE CALL / Diretta streaming del film su Rai 4 con Halle Berry e Michael Imperioli: video trailer (oggi, 05 aprile 2016)

- La Redazione

The Call, film del 2013 diretto dal regista statunitense Brad Anderson con protagonista l’attrice Halle Berry. La pellicola va n onda mercoledì 5 aprile 2016 su Rai 4

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Rai 4 manderà in onda alle 21.10, dunque fra pochissimo, il film thriller “The Call”, con Halle Berry, Abigail Breslin, Morris Chestnut, Michael Eklund, David Otunga, Michael Imperioli, Justina Machado, Jose’ Zu’Ñiga, Roma Maffia, Evie Thompson, Tara Platt, Michael Linstroth, Ross Gallo. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: Il trailer si rivela fin da subito molto spaventoso ed ansiogeno. Halle Berry è una centralinista del 911 che si trova a dover fronteggiare un vero e proprio mostro. Questo psicopatico prima ha ucciso una ragazzina bionda, penetrando nella sua casa, ed ora ne ha rapita un’altra che tiene rinchiusa nel bagagliaio di una macchina. Fortunatamente la ragazza ha con sé il proprio cellulare e riesce a mettersi in contatto con la polizia. La centralinista cercherà in ogni modo di aiutare la giovane: il serial killer, però, per riuscire a perpetrare i propri fini seminerà dietro di sé una scia di morte e di terrore. Come sempre il bel film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Rai, nella pagina dedicata a Rai 4, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer con la trama in lingua originale.

Inizialmente il regista del film The Call, il film proposto oggi 5 aprile su Rai 4, non doveva essere Brad Anderson ma Joel Schumacher. Il tempo massimo che l’attrice Abigail Breslin (l’interprete di Casey) ha passato rinchiusa nel bagagliaio è durato 15 minuti. Halle Berry era molto interessata al progetto: purtroppo, però, non poteva prendervi parte a causa dei suoi numerosi impegni cinematografici. La produzione di The Call voleva a tal punto che fosse questa grande star ad interpretare Jordan Turner che spostò le riprese per consentire la sua partecipazione. Halle Berry è notoriamente un’attrice che ama recitare in prima persona le scene d’azione. Una brutta caduta sul set, però, le ha fatto battere violentemente la testa: fortunatamente non ha riportato conseguenze di alcun tipo. Secondo i medici, però, c’è mancato poco che l’attrice riportasse danni cerebrali.

The Call è un film del 2013 diretto dal regista statunitense Brad Anderson. In onda il 5 aprile 2016 su Rai 4, questo thriller si caratterizza per la presenza di una protagonista d’eccezione quale Halle Berry all’apice della sua carriera. Al suo fianco altri ottimi attori come, ad esempio, la giovanissima Abigail Breslin, Morris Chestnut, Michael Eklund ed il wrestler statunitense David Otunga.

Jordan Turner (Halle Berry) è una centralinista del 911 che, durante un servizio notturno, riceve la telefonata di un’adolescente di nome Leah Templeton, barricata in casa propria a causa delle minacce di un folle. Jordan allerterà con tempestività le forze dell’ordine. Il loro intervento, però, risulterà egualmente tardivo: la ragazza, infatti, verrà rapita e poi ritrovata barbaramente uccisa dopo pochi giorni. Sei mesi più tardi Jordan, rimasta molto colpita da questa tragedia, non lavora più in prima persona al centralino ma si occupa, invece, della formazione dei nuovi telefonisti: quando, però, una sua collega riceverà la chiamata che una ragazzina effettuerà con il proprio cellulare dovrà per forza cercare di risolvere la sua profonda crisi professionale. La giovane è, infatti, coinvolta in un situazione simile in tutto e per tutto all’omicidio della povera Leah: Jordan tornerà in servizio per evitare che la situazione possa nuovamente precipitare. La nuova vittima si chiama Casey (Abigail Breslin) ed è stata rapita da uno sconosciuto e infilata a forza nel bagagliaio di un’auto. La centralinista cercherà di guidare la ragazza affinché possa segnalare la sua posizione alle forze dell’ordine: purtroppo non sarà, però, possibile rintracciarla. La tensione sarà destinata a crescere in modo vertiginoso quando il rapitore sottrarrà a Casey il suo telefono e si metterà a parlare in prima persona con Jordan: la donna lo metterà in guardia dal fare del male all’adolescente. Quando l’uomo le risponderà “L’ho già fatto!”, la centralinista capirà come entrambe le fanciulle siano state catturate dallo stesso predatore: questa è, infatti, la stessa frase che l’assassinio di Leah le aveva rivolto sei mesi prima. Quando la polizia si arrenderà, Jordan scoprirà da sola l’identità del killer, ne coglierà il movente e, conseguentemente, riuscirà a scoprire il nascondiglio in cui questo folle assassino tiene prigioniera la giovane Casey. Come evolverà la vicenda? Riuscirà la centralinista con le sue sole forze a liberare la ragazza, assicurare l’uomo alla giustizia e a portare pace nella sua coscienza? Tutti i 93 minuti da cui la pellicola è composta sono carichi di tensione e di innegabile suspense: lo spettatore resterà senza dubbio legato alle vicende di Jordan e di Casey e, solo all’ultima scena, scoprirà che quello che lo attende è un finale per nulla scontato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori