THE WALKING DEAD 7 / Anticipazioni e spoiler: parla il produttore esecutivo, “Neanche gli attori sanno chi è la vittima di Negan”

- La Redazione

The Walking Dead 7 ci sarà la settima stagione, anticipazioni: trama e cast. Come mai nel finale di The Walking Dead 6 abbiamo visto poco Negan in azione? Ecco tutte le motivazioni!

the-walking-dead-5_R439
The Walking dead

-Il finale della sesta stagione di The Walking Dead ha lasciato milioni di fan della serie tv statunitense con un grande punto interrogativo irrisolto: chi è la vittima di Negan? L’ipotesi circolata tra i fan secondo cui neanche gli attori stessi dello show erano a conoscenza del personaggio ucciso dalla mazza da baseball Lucille trova adesso conferma da Greg Nicotero, produttore esecutivo di “The Walking Dead” che a EW ha svelato come la scena finale è stata pensata:”E’ stata scritta specificatamente in quel modo. Il POV della scena guarda verso Negan in quell’ultimo momento, non penso che nessuno sapesse quello che è accaduto. Difatti, se non mi sbaglio, penso che avevamo finito con tutti gli attori, perché nella scena che abbiamo fatto con Negan, il sole stava sorgendo e Jeffrey (Dean Morgan, ndr) era in procinto di salire su un aereo e volare di nuovo a New York e non c’era nessuno lì perché non volevamo che qualcuno della troupe o qualcun altro pensasse, “Oh, ho capito, so cosa sta per succedere”. Quindi penso che se ne fossero andati tutti“. Anche la speranza che una talpa parli sembra svanire: non ci resta che attendere fino ad ottobre?

Siamo tutti in crisi dopo quello che è successo nel finale della sesta stagione di The Walking Dead, andato in onda ieri sera su Fox e stiamo ancora cercando qualche dettaglio che riveli la possibile vittima di Negan.

Per alcuni fan nessuno sa di chi si tratta, nemmeno gli attori presenti e magari nemmeno gli autori che potranno scegliere la propria vittima in base ai commenti e alle reazioni dei fan. Fatto sta che il colpo di scena ci terrà impegnati fino al prossimo mese di ottobre quando la serie tornerà in onda ma l’ombra sul volto di Rick lascia pensare che Negan si sia voltato verso destro al momento dell’attacco e che, quindi, le vittime erano quelle inginocchiate alla sinistra di Rick. Sarà davvero così? Iniziate a guardare le foto e fare due conti.

C’è grandissima curiosità sui social network a proposito della settima stagione di The Walking Dead, dopo la conclusione della sesta ieri, lunedì 4 aprile, sul piccolo schermo di Fox. Chi ha detto addio ai suoi compagni per mano di Negan? Che qualcuno sia morto, è indubbio, ma dalla scena finale – vissuta proprio dagli occhi del malcapitato – non ci è dato sapere chi sia: sulla pagina Facebook The Walking Dead Italia, però, il pubblico è pronto a fare le sue supposizioni. Alcuni, per esempio, hanno considerato la posizione di Negan – all’incirca tra Rick e il figlio Carl – e anche i rumori che si sentono in sottofondo, arrivando alla conclusione che la vittima di Negan possa essere proprio Sasha. Secondo qualcun altro, invece, i produttori non si distaccheranno dai fumetti questa volta è dovremo dire addio a Glenn. Chi avrà ragione?

In queste ultime ore in America, ed ora anche in Italia, tutti i fans di The Walking Dead si chiedono che cosa è successo realmente nella scena finale. Alcuni fans più puntigliosi hanno guardato e riguardato le immagini diverse volte in cerca di qualche indizio su quale dei Sopravvissuti ha trovato la morte a causa di Lucille. Ovviamente non è così semplice, dato che Scott Gimple ha reso impossibile determinare con esattezza chi sia la vittima di Negan. In questo momento, i più quotati rimangono ancora Daryl ed Abraham, mentre Glenn è sceso di quota assieme a Maggie. Qualcosa suggerisce infatti a qualcuno che sia Daryl lo sfortunato vincitore della conta, ma i dubbi sono ancora nell’aria. Un fans in particolare crede di aver simpaticamente trovato la soluzione: “ed alla fine Enid diventa una Vagante perché è morta dopo sei mesi trascorsi chiusa nello sgabuzzino. Ottimo lavoro Carl!”. Molti fans sono pronti ad abbandonare il piccolo schermo e la serie se scopriranno che Lucille si è abbattuta su Glenn o Daryl. In generale però, molti telespettatori affermano di aver visto le proprie aspettative deluse visto che la scena finale non è stata poi così violenta.

Chi conosce i fumetti sa bene che Rick dovrebbe essere rimasto vivo dopo al conte del finale di The Walking Dead 6. Le cose, però, non saranno così per tutti e dopo la sconvolgente morte (di cui avremo i dettagli solo nei primi episodi di The Walking Dead 7), i nostri superstiti dovranno rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro come “schiavi” di Negan e i superstiti. A quanto pare, però, non saranno da soli e presto potrebbero tornare nuovamente a ribellarsi e liberarsi del villain di turno. Ad aiutarli dovrebbero arrivare gli abitanti del regno e no, non stiamo parlando di principi e principesse, ma di alcuni superstiti con al comando Ezekiel. Il nuovo personaggio, tutto da scoprire, porterà con sè pro e contro per Rick e i suoi. Pronti ad una nuova lotta di potere? Anche Negan farà la fine del Governatore? Lo scopriremo a Ottobre!

I fan di The Walking Dead 7 sono entusiasti degli ultimi annunci dello ShowRunner Scott Gimple. In un’intervista esclusiva di IGN, Gimple ha infatti confermato che Negan sarà una figura molto importante nella nuova stagione: “vedremo il mondo dalla sua prospettiva, ma non credo che l’uomo che vedete sia realmente come appare dall’esterno“. Robert Kirkman intanto non ha ancora deciso se rivelare il background del villain o meno, anche se Morgan ci conta molto. Scott Gimple rimane ancora abbottonato su quale dei personaggi ha lasciato le scene apocalittiche, augurandosi che non ci sia nessuna fuoriuscita di notizie. Lo ShowRunner ha detto tuttavia nell’intervista qualcosa di significativo: “so che quello che sta per arrivare cambierà tutta la storia, sia che si tratti di un personaggio abbastanza nuovo o di uno dei protagonisti. Nessuno è immortale“. Se fino a qualche ora fa i telespettatori erano quindi convinti che a morire fosse proprio uno dei personaggi principali, adesso questa certezza potrebbe svanire di colpo. Nel calderone dei papabili rientrano quindi personaggi scartati fin dall’inizio perché troppo recenti, come Spencer e Rosita. 

Dopo la messa in onda in America del finale di The Walking Dead 6, lo showrunner Scott Gimple e l’attore Jeffrey Dean Morgan hanno rilasciato qualche dichiarazione ad IGN. Morgan lo abbiamo visto nei panni di Negan solo per alcuni minuti del finale e sono molte le perplessità dei fans. Perché attendere così tanto prima di far comparire il nuovo villain? E’ proprio Negan/Morgan a risponderci: “La sesta stagione è finito in un punto preciso e la settima inizierà esattamente dall’ultima ripresa. Vedremo infatti chi degli altri è stato finito dalla mazza e svilupperemo la trama da quel momento in poi”. Gimple ha aggiunto qualche parola invece su Rick: “In modi diversi, quello che abbiamo visto è stata la fine della trama del 16esimo episodio, dove Rick si mostra completamente diverso rispetto a come lo abbiamo trovato nell’episodio pilota e nella nona puntata. Vi ho fatto conoscere un po’ come sarà il primo episodio della settima stagione, dove scopriremo che cosa è successo in tutta la sua brutalità. 

Anche se abbiamo conosciuto Negan per pochi minuti, in The Walking Dead 7 vedremo più da vicino il suo personaggio. Per molti versi Rick e Negan sono le due facce della stessa medaglia e possono contare su molti punti simili nel loro vissuto. Lo ShowRunner Scott Gimple ha infatti dichiarato in un’intervista al Forbes: “penso che se seguissimo Negan lo troveremmo allo stesso punto in siamo arrivati con Rick”. Gimple ha anche sottolineato più volte che Negan in realtà non è un personaggio cattivo. Siamo pronti infatti a giustificare ogni azione di Rick perché come telespettatori conosciamo le difficoltà in cui si è trovato. Secondo lo ShowRunner il personaggio interpretato da Jeffrey Morgan è a tutti gli effetti “un tipo onesto” ed è per questo che nel finale della sesta stagione, afferma di dover uccidere un componente del gruppo di Rick solo come dazio per aver eliminati molti dei suoi. I fans si sono dimostrati subito scettici per questa sua dichiarazione, ma Gimple ha chiesto di avvicinarsi a quest’idea con fiducia. Ha inoltre speso qualche parola circa le critiche mosse verso la decisione che lo aveva portato a togliere il nome di Steven Yeun, Glenn nella serie, dai titoli di coda per far sembrare che il personaggio fosse morto. “Volevo che il pubblico vivesse un’esperienza emozionale forte e non volevo che venissero sviati da alcuni particolari”. 

Siamo ormai al finale di The Walking Dead 6 e tutti gli interrogativi sono destinati a rimanere aperti. Abbiamo appena conosciuto Negan che sarà per forza di cose il villain della settima stagione. Per la prima volta abbiamo visto Rick tremante ed impallidito, ma sappiamo che questa condizione non durerà per sempre. Anche se rimarrà sconosciuta ancora per qualche tempo l’identità del Survivor che ha lasciato la serie, possiamo fare qualche ipotesi su chi ha conosciuto Lucille da vicino. Come già successo in passato con il Governatore, Rick si riprenderà abbastanza rapidamente, più cattivo che mai. Il problema è che il numero dei Salvatori è di gran lunga maggiore e possiamo ipotizzare che per i primi tempi il gruppo sarà costretto a piegarsi alla loro volontà. Ma quanto durerà? Potrebbe essere Morgan a scoprire che cosa è successo agli amici e a portare Rick nella nuova terra promessa, pronto a fornire una nuova soluzione. A quel punto, dobbiamo chiederci però se anche Morgan, come Carol, non sia cambiato. Uccidere Roman potrebbe averlo fatto tornare agli antichi furori…

Nella settima stagione di The Walking Dead scopriremo anche che fine hanno fatto Carol e Morgan. I due infatti sono stati recuperati dal ragazzo del granaio e da un altro ragazzo di The Kingdom che vedendoli in difficoltà, hanno deciso di prestare loro soccorso. Sarà Morgan a parlare a Rick del Regno? Oppure sarà Jesus, come avviene nel fumetto? Fatto sta che ormai la nuova comunità è alle porte, soprattutto perché, a sorpresa, Rick ha scoperto di non essere così forte da sconfiggere Negan. Nel finale della scorsa stagione abbiamo visto il villain solo per pochi minuti, dopo che ha diffuso non poco terrore durante tutti i sedici episodi. E’ molto probabile quindi che entreremo più a contatto con la sua personalità. Dalla conta finale, possiamo solo capire che il Bad Guy è proprio disturbato…

Per i telespettatori italiani la sesta stagione di The Walking Dead non è ancora finita, ma già sono molti a chiedersi cosa succederà nella prossima. Le ipotesi sono diverse, anche se ciò che preoccupa maggiormente i fans è la situazione di Glenn e Daryl che sono i più probabili -secondo le quotazioni- destinatari dell’ira di Negan. In particolare sarà Rick ad uscire sconvolto da questo episodio, ma nonostante ciò l’ex sceriffo non è ancora deciso a mollare la presa. Infatti cercherà subito di ribaltare le sorti e riprendersi il dominio di tutto. Un altro interrogativo che si pongono i telespettatori è se sarà mai possibile ripristinare la civiltà ed avere qualche nuovo nascituro. Si è discusso molto infatti nella sesta stagione della volontà di ricostruire un mondo nuovo, così come avrebbe voluto Deanna, ma sarà possibile?. Da ciò che succederà nel finale di stagione sappiamo già che il progetto dovrà comunque tardare, mentre sale al primo posto l’eliminazione dei Survivor. Un’impresa non da poco dato che pare che possano contare su diverse centinaia di uomini. 

La fine della sesta stagione di The Walking Dead sta portando l’attenzione sul possibile seguito della serie. Sul web sono molti quelli che cercano di capire soprattutto chi sarà il cattivone della prossima stagione. Tutto fa pensare a Negan, personaggio entrato a far parte della serie proprio nell’ultima stagione. Sarà quindi lui il nemico di situazioni particolari? Tutto fa pensare di sì anche perchè rimarranno diverse le situazioni aperte a cavallo dell’ultima puntata. Come quel particolare che ha portato a una grande perdita, senza voler spiegare di più in merito. Negan infatti sarà protagonista di diverse situazioni scabrose e di un finale davvero ad alto tasso di violenza. Il personaggio è interpretato da Ethan Embry che ha recitato anche in altre serie importanti come ”Grey’s Anatomy”, ”C’era una volta”, ”CSI – Scena del crimine” e molti altri ancora.

La sesta stagione di The Walking Dead sta ormai per finire e tutti i telespettatori sanno che la conta di Negan porterà la sua fidata Lucille a porre fine ad uno dei nostri survivor preferiti. Vivremo in prima persona la sua morte, ma per sapere con certezza a chi sarà toccata la dura sorte dovremo aspettare ancora qualche mese. Ma niente paura perché The Walking Dead 7 è già in azione! Robert Kirkman ha rivelato, come riporta EOnline, che ci saranno le dovute spiegazioni su chi è morto e perché nella premiere, un gesto dovuto nei confronti dei fans. Per ora il più quotato come vittima di Negan & Lucille rimane Glenn, ma in tutta la serie i produttori si sono distaccati di molto dalla storia narrata nel fumetto donando al personaggio diverse opportunità di salvezza. Robert Kirkman ha annunciato su TvLine che l’idea del finale è stata tratta da un particolare del fumetto, ma che seguire l’andamento della trama delle tavole sarebbe troppo scontato. Passiamo quindi alla seconda in lizza: Maggie. Ma per ora si possono fare solo supposizioni. La nuova stagione potrà contare ancora una volta su 16 episodi, di cui 8 girati in questo mese di aprile e gli altri verso giugno, mentre andrà in onda ipoteticamente la seconda domenica di ottobre, come da tradizione, o al più tardi a novembre/dicembre. Alcuni indizi di The Walking Dead 7 ci sono stati donati durante gli ultimi episodi della sesta stagione, a partire dal misterioso ragazzo nel granaio del 15esimo episodio che indossa un’armatura. Il ragazzo chiede insistentemente del cavallo che Morgan troverà nel finale di stagione. Mentre stanno discutendo sulla lancia che ha lasciato sul campo, Rick nota che è stata fabbricata ad Hilltop, ma Morgan rimane dubbioso. E’ convinto infatti che possa trattarsi di un altro posto, “da qualche altra parte” e data la gioia che prova nel trovare il cavallo del misterioso cavaliere, di certo avrà pensato ad una sortaq di terra promessa. Nell’ultima puntata invece ci viene mostrata un’impronta particolare, insomma, tutti questi indizi ci riportano a The Kingdom che gli appassionati del fumetto di Robert Kirkman conosceranno già piuttosto bene. Si tratta di una comunità parallela ad Hilltop, guidata da Ezekiel, un rasta imponente che come cucciolo domestico ha niente di meno che una tigre dal nome Shiva. Ezekiel sarà un valido alleato di Rick e del suo gruppo per combattere il famigerato Negan che si rivelerà più atroce dell’ormai conosciuto Governatore. Il leader di The Kingdom ha infatti un conto in sospeso con Negan e non esiterà un secondo ad organizzarsi per eliminarlo. Se il personaggio seguirà il suo corrispettivo del fumetto, avremo di fronte un Re, come viene chiamato dalla sua comunità, sulla cinquantina, molto eccentrico ed affabile, dotato di un forte carisma. Sarà con tutta probabilità Paul ‘Jesus’ Rovia, interpretato da Tom Payne, a condurre Rick da Ezekiel per porre fine alla guerra con Negan ed i Salvatori. Come è abbastanza ovvio e come ci annuncia già il fumetto, il Re potrebbe provare un forte interesse per Michonne e sottrarre così la guerriera dalle braccia di Rick. Inizialmente i due avranno un forte scontro e non solo verbale, ma tutto si risolverà quando inizieranno a parlare del passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori