TMNT/ Su Italia 1 il film con le voci di Simone Crisari e Davide Perino, la scelta dei doppiatori

- La Redazione

Tmnt è il film che verrà trasmesso oggi, domenica 1 maggio 2016, sul piccolo schermo di Italia 1 a partire dalle 16.50: una pellicola con le voci di Simone Crisari e Davide Perino, la trama

Foto-Mediaset
Mediaset

Andiamo a scoprire un paio di notizie sul film in onda oggi su Italia 1 alle ore 16.50, Tmnt. Il film basato sulla saga delle “Tartarughe Ninja alla riscossa” ha visto un sequel intitolato semplicemente “Tartarughe Ninja”, uscito nel 2007. Nel film ha fatto scalpore la scelta del capo del cast di doppiatori italiani, Massimo Lodolo, di declassare la voce di Davide Garbolino al ruolo di comparsa. Garbolino nei film precedenti aveva sempre interpretato la parte di Raffaello, in questo lavoro si ritrova invece a prestare la voce a Tommy, un piccolo ladruncolo con una parte minore nella storia.

La pellicola in onda oggi su Italia 1 alle 16.50 è un film del 2007, diretto da Kevin Munroe: TMNT è un lavoro cinematografico da inquadrare nei film di animazione per ragazzi e non solo, che tanto successo hanno avuto negli appassionati del genere di tutto il mondo. La produzione è stata di Peter Laird, che ha scelto come regista Munroe, quest’ultimo ha curato anche la sceneggiatura. Il film non presenta attori essendo un film d’animazione, in quest’ottica importante il cast di doppiatori che nella versione italiana vede la partecipazione di Simone Crisari e Davide Perino, essi prestano la voce ai personaggi principali. Uscito in Italia nel giugno del 2007, il film è stato più volte proposto sui piccoli schermi, riscuotendo sempre un ottimo successo in termine di audience.

La trama ripercorre la storia delle simpatiche tartarughe Ninjia, e vede alcune di esse divise in ogni parte del mondo. Le tartarughe infatti stanno scontando le eterne rivalità che avvenivano tra di loro, e dopo aver scelto di sciogliere il gruppo che originariamente combatteva il crimine, si sono dedicate ad attività lavorative autonome. Solamente Raffaello continua a combattere il crimine, egli a insaputa degli altri compagni, di notte assume le spoglie di Nightwatcher (il guardiano della notte). Improvvisamente però il gruppo deve riformarsi. Maestro Splinter si accorge infatti che la città di New York City sta per essere invasa da creature mistiche e malvagie, esse possono essere sconfitte solamente dalle tartarughe, il presupposto iniziale per un combattimento che possa avere delle possibilità di vittoria, è però quello di presentarsi uniti e compatti. Per questo motivo Leonardo viene richiamato dall’America centrale, zona del mondo dove era stato mandato per affinare le sue qualità di leader. Al suo ritorno il capo delle tartarughe, avrà il suo daffare per riuscire a farsi prendere in considerazione dagli altri tre componenti del gruppo. Donatello, Michelangelo e Raffaello alla fine si fidano del loro vecchio capo, e ingaggiano una lotta senza esclusione di colpi con gli invasori, lotta che porterà il bene a trionfare sul male, e che soprattutto lascerà in dote al mondo un nucleo di tartarughe buone, sempre pronti ad intervenire in caso di bisogno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori