FESTIVAL DI CANNES 2016 / Kristen Stewart, bionda, sexy e raggiante promette grandi sorprese. Diretta streaming video red carpet (oggi, 11 maggio)

- La Redazione

Festival di Cannes 2016 i titoli in concorso: la cerimonia d’apertura con la presentazione del film fuori concorso Cafè Society, diretto da Woody Allen

Cannes_PalmaR439
Festival di Cannes 2016

Una delle stelle più attese del Festival di Cannes 2016 e che di certo non ha deluso le aspettative è sicuramente Kristen Stewart, capace di stregare il pubblico con la sua bellezza e la sua simpatia. Sul red carpet, la bella e giovane attrice, di bianco vestita e sfoggiando un superbo biondo platino ai capelli, ha scherzato con il suo collega Jesse Eisenberg e con Blake Ively, protagonisti della commedia ‘Café Society’ di Woody Allen, oggi presentato fuori concorso tra molti applausi. Molto bella e sorridente, Kristen ha promesso ai fan un festival ricco di sorprese ed emozioni e non ci resta dunque che aspettare per sapere cosa accadrà, soprattutto alla luce del fatto che la star presenterà a Cannes anche un altro film come promettendo ai fan un festival ricco di emozioni e di momenti magici. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore, visto che la star presenterà a Cannes anche “Personal Shopper” e, più di ogni altra cosa, potrebbe incontrare la sua ex fidanzata Soko, presente al Festival di Cannes. 

Molto atteso era, per l’apertura del Festival di Cannes 2016, il film «Café Society» di Woody Allen che racconta la storia di un ragazzo di famiglia ebrea di New York, che negli anni’30, decide di trasferirsi a Los Angeles per diventare un agente del mondo dello spettacolo. Nonostante il cliché della classica storia del ragazzo che tenta fortuna lontano da casa e della storia d’amore, il film propone comunque battute esilaranti, momenti divertenti e un certo ritmo, con un finale non scontato, che sicuramente lo rendono un film degno di essere visto anche al cinema. Non sono mancati gli applausi per Allen, assistito dall’intepretazione di due grandi interpreti come Jesse Eisenberg e Kristen Stewart e che rendono questo film sicuramente un’ottima apertura rispetto ai mezzi insuccessi dei due anni precedenti, film piuttosto deludenti come «Grace di Monaco» di Olivier Dahan nel 2014 e «A testa alta» di Emmanuelle Bercot nel 2015.

È iniziata ufficialmente la 69esima edizione del Festival di Cannes 2016, con la Croisette subito protagonista con uno degli ospiti più attesi: il film fuori concorso di Woody Allen, Cafè Society, ha fatto il suo debutto davanti al pubblico con il maestro regista che porta in scena un bella storia retrò dal forte gusto romantico. «Io mi sono sempre visto come un romantico e forse lo potrebbero dire anche le donne che hanno condiviso la vita con me. Certo forse chiedendolo a loro potrebbero dire che si tratta di un romanticismo differente, sicuramente un romanticismo più sobrio alla Clark Gable per capirci», la consueta ironia non la molla mai. Si fa però più critico con un pizzico di polemica – dopo che l’anno scorso aveva definito il Festival di Cannes come un “convegno di dentisti” – nell’intervista a Repubblica: «Fuori Concorso? Non credo nella competizione in ambito artistico, ha senso nello sport, ma l’idea che un piccolo gruppo di persone che costituiscono la giuria, decida quale è il film migliore per me è impensabile. Si può giudicare se Matisse è meglio di Picasso? Io non sarei capace di giudicare in modo obiettivo un film e decretarlo il migliore e per questo non partecipo. Ma sono contento di essere qui a Cannes e mostrare il mio film in un’atmosfera eccellente». 

Si apre oggi il Festival di Cannes 2016, la kermesse di cinema più importante al mondo assieme al Festival di Venezia: lo spettacolo del grande schermo fino al 22 maggio regalerà non poche emozioni e soprattutto grandi ospiti sul red carpet della Croisette. Oggi si va con Cafè Society dove il vecchio volpone Woody Allen regalerà al grande pubblico altre due spettacolari muse che entrano di diritto nella sua “personalissima” collezione: Kristen Stewart e Blake Lively, il futuro del cinema americano. Sapranno reggere alla lunga il confronto con le dive del “passato”? Su tutte Diane Keaton e Mia Farrow, tra l’altro anche mogli del buon Woody, ma anche Mariel Hemingway, Emma Stone, Penelope Cruz e Cate Blanchett. Più di recente, forse la più diva di tutte tra sguardo ipnotico e fisico mozzafiato, la grande Scarlett Johansson che fece con Woody un glorioso “Match Point”. Ebbene, le belle Kristen e Blake sapranno reggere il confronto? Oggi iniziamo a scoprirlo con il Festival di Cannes che parte ufficialmente.

Comincia il Festival di Cannes, una delle più importanti rassegne cinematografiche del cinema mondiale, in programma nella città francese da oggi 11 maggio al 22 maggio 2016. Ovviamente molto attesa la passerella delle più importanti star internazionali del cinema e piattaforma di lancio dei produttori che, in anteprima,  presentano i loro ultimi film. Sono attesi molti volti nomi come Woody Allen (che aprirà la kermesse con il suo Cafè Society) e i più giovani  Xavier Dolan (con il suo Juste la fin du monde) e Nicolas Winding Refn (che presenta The Neon Demon). Il Festival di Cannes si articola in più sezioni, con la principale che è dedicata al concorso e a seguire la selezione di Un certain regard. Diversi i fuori concorso, mentre la giuria sarà presieduta da George Miller, ma non mancherà anche un nome italiano tra i giurati: quello di Valeria Golino, che però non potrà premiare nessun film italiano, in quanto assenti dalla possibilità di contendersi la vittoria della Palma D’Oro. I film che si contenderanno la vttoria sono i seguenti e tra essi spiccano titoli importanti del cinema europeo, asiatico e statunitense. I titoli in gara sono: Toni Erdmann di Maren Ade, Julieta Pedro di Almodovar, American Honey di Andrea Arnold, La fille inconnué dei fratelli Dardenne, Personal shopper di Olivier Assayas, Juste la fin du monde di Xavier Doland, Ma luote di Bruno Dumont, Paterson di Jim Jarmush, Rester Vertical di Alain Guiraudie, Aquarius di Kleber Mendoça, Mal de pierres di Nicole Garcia, Bacalaureat di Cristian Mongiu, Loving Jeff Nichols, The Last face di Sean Penn, Agassi Park di Chan Wook, Elle di Paul Verhoeven, Sieranevada di Cristi Puiu, The Neon Demon di Nicolas Windig Refn.

Il primo giorno del Festival di Cannes, oggi 11 maggio 2016, prevede la consueta cerimonia d’apertura e la proiezione in anteprima dell’ultimo film di Woody Allen: Cafè Society. Un vero e proprio colpo da maestro quello di Woody Allen che ha già aperto il Festival per due volte, nel 2002 con Hollywood Ending e di nuovo nel 2011 con Midnight in Paris. Tra gli ospiti più attesi della kermesse cinematografica sicuramente ci sono Jodie Foster e Julia Roberts, così come l’inedito duo comporto da due attori bellissimi e talentuosi del calibro di Ryan Gosling e Russel Crowe. La cerimonia di apertura, condotta da Laurent Lafitte, sarà trasmessa da Canal +.

Il film Cafè Society, diretto da Woody Allen e fuori concorso al Festival di Cannes 2016, racconta la storia di un giovane che arriva a Hollywood nel corso del 1930 nella speranza di lavorare nell’industria cinematografica. Qui si innamora, e si ritrova travolto dal vivace spirito di vita dell’epoca. Café Society vanta la presenza di due giovani star di Hollywood, Kristen Stewart e Jesse Eisenberg a fianco di un cast stellare di attori acclamati tra cui spiccano Blake Lively, Parker Posey e Steve Carell. Il film è stato venduto da FilmNation Entertainment e distribuita sul territorio francese da Mars Films. In Francia, la sua uscita nelle sale è prevista in concomitanza con l’apertura ufficiale del Festival di Cannes proprio oggi 11 maggio, 2016. 

Il festival di Cannes 2016 crea molte attese fra i telespettatori e gli artisti che non vedono l’ora di vedere il prestigioso Red Carpet con cui conosceremo le coppie di attori che interverranno a braccetto all’evento. La diretta streaming della cerimonia d’apertura ci svelerà ogni più oscuro segreto, quindi massima attenzione per abiti, look e soprattutto amori sotto i riflettori. Il Festival attira da sempre l’attenzione di migliaia di persone e già per questa prima serata le previsioni parlano di 200mila fans. La Polizia locale è già in stato d’allerta fin dalla giornata di ieri e sono stati impiegati 500 agenti al controllo del perimetro del Palais, come riporta Repubblica. Il Paese è infatti vigile proprio in seguito agli attentati parigini del novembre scorso, anche perché il Festival potrebbe essere uno degli obbiettivi sensibili. La maggior parte degli arrivi oltretutto è prevista entro oggi e non sono esclusi i disagi e le lungaggini a causa dei controlli più accusati fin dall’aeroporto di Nizza. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori