Giorgio Moroder / Il compositore ospite al talent show di Rai 2. Il suo evento a San Francisco (The Voice of Italy 2016, Ed.4 secondo Live 11 maggio)

- La Redazione

Giorgio Moroder, il famoso compositore sarà ospite più tardi sul palcoscenico del talent show in onda su Rai 2 (The Voice of Italy 2016, Ed.4 secondo Live oggi 11 maggio)

thevoiceofitaly
The Voice of Italy 2016

Oggi Giorgio Moroder sarà ospite a The voice of Italy 2016 in occasione del secondo Live Show, in onda stasera mercoledì 11 maggio 2016. Un appuntamento da non perdere per tutti i fans, che sicuramente si stanno preparando anche per l’evento del 30 luglio in programma a San Francisco. Moroder ha pubblicato la locandina sulla sua pagina Twitter nelle scorse ore, domandando ai suoi followes: “Chi è pronto per un po’ di disco a San Francisco”. L’evento andrà in scena al The Midway Creative Completx, dove oltre a Moroder daranno spettacolo dj come Luxxury, David Harness e King Most. Clicca qui per scoprire tutti i dettagli.

Nella puntata di The Voice of Italy di oggi mercoledì 11 maggio, tra i molteplici ospiti ci sarà anche Giorgio Moroder. Quest’ultimo viene considerato a pieno titolo come uno dei produttori e disc jockey italiani di maggiore lustro a livello internazionale. Ogni tanto, Giorgio Moroder decide di tornare a far parlare di sé. Il compositore 76enne ha rilasciato lo scorso anno un’interessante intervista a Repubblica, nella quale ha tracciato un piccolo bilancio della sua brillante carriera. Ha parlato di una voglia di fare musica che lo ha coinvolto a partire dal quindicesimo anno di età, ritenendola un vero e proprio sogno. Con il passare degli anni, questa aspirazione si è tramutata in realtà. In un’epoca nella quale si ascoltavano soprattutto Elvis Presley e i The Platters, lui ha segnato le origini della musica dance che ancora oggi si sente nelle discoteche. Inoltre, ha parlato della contrapposizione tra disco e rock, due generi musicali messo l’uno contro l’altro. Alcuni giorni fa, in occasione del settantaseiesimo compleanno di Giorgio, Panorama ha decretato le dieci canzoni più belle che portano la sua firma. La prima posizione è occupata da I feel love, brano interpretato da Donna Summer e composto insieme a Pete Bellotte. Al secondo posto ancora un pezzo di Donna, Love to love you baby, mentre alla terza piazza c’è Cat People (Putting On Fire) di David Bowie.

Nato ad Ortisei (Bolzano) il 26 aprile del 1940, Giorgio Moroder cresce in Val Gardena e fin da giovane si accosta al grande mondo della musica. I suoi primi successi nella disco risalgono alla seconda parte degli anni sessanta. Negli anni settanta inizia a collaborare con Pete Bellotte, con il quale firma diversi successi di Donna Summer. Produce diversi pezzi elettronici tutti da ascoltare a Roberta Kelly e gli Sparks. Inoltre, conquista un Premio Oscar per la miglior colonna sonora grazie al film Fuga di mezzanotte. Brian Eno e David Bowie non perdono tempo e scoprono quasi subito il suo grande talento. Anche gli anni ottanta sono molto produttivi, con Moroder che realizza la colonna sonora di Top Gun, Flashdance e American Gigolò. Per i primi due film, vince altri due Premi Oscar. Collabora anche con Freddie Mercury, storico ed indimenticabile frontman dei Queen. Cura le musiche di diverse edizioni dei Giochi Olimpici e compone la canzone simbolo dei Mondiali di Italia ’90, quella che in italiano sarebbe diventata Un’estate italiana e sarebbe stata interpretata da Gianna Nannini ed Edoardo Bennato. Negli ultimi anni, Giorgio è tornato in auge grazie ai Daft Punk e alla loro scelta di dedicargli un brano, intitolato Giorgio by Moroder. Ancora oggi, il produttore discografico continua a comporre pezzi di successo in quantità industriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori