UNA BIONDA TUTTA D’ORO/ Non va in onda, cambio di programma su Cielo: ecco quale film verrà trasmesso

- La Redazione

Una bionda tutta d’oro, trama e cast: stasera, 12 maggio 2016, su Cielo va in onda il film di genere thriller con Kim Basinger e Val Kilmer e diretto da Russell Mulcahy

logo-cielo
Il film in onda su Cielo

Cambia la programmazione di Cielo, che stasera non trasmetterà il film con Kim Basinger e Val Kilmer diretto da Russell Mulcahy. Al posto di Una bionda tutta d’oro andrà infatti in onda il film “Senso ’45”, diretto da Tinto Brass. Protagonista della pellicola un giovane Gabriel Garko, che nel film mette in mostra il suo fisico statuario e seduce la bellla Anna Galiena nei panni di un irresistibile ufficiale delle SS. Un cambio di programmazione che potrebbe essere quindi molto gradito dal pubblico femminile e, in particolare, dalle fans dell’attore.

Il 12 maggio, su Cielo, andrà in onda Una bionda tutta d’oro, una pellicola d’azione diretta da Russell Mulcahy nel 1993. La protagonista della narrazione è Karen McCoy (Kim Basinger), una affascinante donna la cui occupazione consiste nel rapinare banche, un lavoro in cui riesce ad eccellere, tanto da essere richiestissima. Almeno sino al momento in cui non viene tradita dal partner occasionale, Jack Schmidt (Terence Stamp), un delinquente senza alcuno scrupolo morale che non esita a favorirne la cattura da parte delle forze dell’ordine, in modo da non dover dividere il bottino di uno dei colpi fatti insieme. Dopo essere stata condannata a sei anni di detenzione e aver provveduto a saldare il suo conto con la legge, Karen può finalmente uscire dalla struttura penitenziaria che l’ha ospitata, pur trovandosi ancora sotto regime di sorveglianza e, quindi, con la necessità di non sbagliare di nuovo per non ritrovarsi di nuovo dietro le sbarre.

Il suo intento è quello di rifarsi una vita, anche in modo da poter riavere il figlio Patrick (Zach English), il quale però crede che lei nel frattempo sia deceduta, soprattutto grazie all’operato dell’ex marito. Quando si mette alla ricerca di un nuovo equilibrio, la donna viene però a contatto con J.T. Barker (Val Kilmer), un truffatore di piccolo cabotaggio il quale conosce alla perfezione la sua precedente vita. L’uomo, in particolare, vede in lei proprio la possibilità di fare un salto in avanti decisivo, dopo una vita passata organizzando piccole macchinazioni con cui svoltare la giornata. Il pressing da lui operato, viene inizialmente accolto da Karen con un certo piacere, ma poi una volta valutata la pericolosità delle proposte ricevute, l’ex rapinatrice decide di opporre un deciso rifiuto, per non dover mettere nuovamente a repentaglio la ritrovata libertà. Nonostante Karen sia lusingata da tanta ammirazione, rifiuta quindi categoricamente di ritornare ad una vita che non sente più sua. Il quadro muta decisamente quando lo stesso J.T. fa sapere a Jack Schmidt, ovvero il gangster responsabile della carcerazione di Karen, che la donna è uscita dalla struttura penitenziaria in cui era stata rinchiusa e si trova in regime di libertà vigilata. L’uomo, infatti, ha appena steso i piani che dovrebbero sfociare in una clamorosa rapina, il cui bottino consisterebbe in ben 18 milioni di dollari.

Un piano che, però, senza l’abilità di Karen non ha alcuna possibilità di essere portato a fondo, trattandosi di una banca provvista di sistemi antifurto estremamente sofisticati. Schmidt deve quindi convincere la donna che ha tradito ad affiancarlo, ben sapendo che per vie normali il suo proposito non ha alcuna possibilità di realizzarsi, proprio in conseguenza del passato. Per costringerla a fornire il suo decisivo apporto, il gangster provvede quindi al rapimento del figlio, approfittando anche della rete stesa intorno a Karen. Lo stesso agente incaricato di sorvegliarla, infatti, è stato reclutato da Schmidt e Karen non può di conseguenza trovare aiuto da parte sua per sottrarsi in qualche modo agli eventi. Temendo per la vita del figlio e per il suo stesso futuro, alla donna non rimane quindi che far credere a Jack di volerlo coadiuvare nella rapina, mettendosi allo stesso tempo alla frenetica ricerca di una soluzione alternativa in grado di tirarla fuori da una situazione sempre più complicata. Alla fine chiede aiuto proprio a J.T. con il quale riesce ad approntare un piano che, nonostante una serie di imprevisti, riuscirà infine a farle riabbracciare Patrick e a darle l’opportunità di rifarsi una nuova vita, tagliando di netto con il mondo del crimine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori