CRIMINAL MINDS 11 / Anticipazioni del 13 maggio 2016: Emily Prentiss chiede aiuto ad Hotch!

- La Redazione

Criminal Minds 11, anticipazioni di oggi, venerdì 13 maggio 2016, su Fox Crime in prima Tv assoluta. Emily chiede l’aiuto della squadra per un pericoloso serial killer internazionale. 

criminal_minds11
Criminal Minds 11

Nella prima serata di oggi, venerdì 13 maggio 2016, Fox Crime trasmetterà un nuovo episodio della serie Criminal Minds 11, in prima visione Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la diciannovesima, dal titolo “Omaggio“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Derek (Shemar Moore) trasporta velocemente Savannah (Rochelle Aytes) in ospedale, quasi in fin di vita ed acconsente che venga avvisata Garcia (Kirsten Vangsness). In un attimo tutta la squadra viene messa in stato d’allerta e Derek dimostra subito di essere alterato. Garcia lo tiene costantemente aggiornamento, ma Hotch (Thomas Gibson) decide di estrometterlo dall’indagine. E’ convinto che la sua presenza possa peggiorare le cose e quando Derek gli ricorda che in passato lui stesso non si era tirato indietro, Hotch gli fa presente che in quell’occasione perse la moglie. Derek è furioso, ma vuole che la squadra non lo renda partecipe degli sviluppi, se non a grandi linee. Garcia riprende le indagini dalla famiglia Montolo ed Hotch crede che il padre abbia inscenato la propria morte per agire indisturbato. Ed è così che Garcia scopre dalla sorveglianza che Chaz Montolo (Lance Henriksen) è in realtà ancora vivo. L’uomo era presente a breve distanza dal luogo del delitto e mentre Hotch svolge delle indagini, invia Reid (Matthew Gray Gubler) a verificare che Derek stia bene. L’amico ritiene di essere tranquillo ed anche se Reid cerca di non sbilanciarsi nel dirgli gli ultimi sviluppi, Derek capisce che il responsabile è un padre. Intanto, Garcia scopre dalla sorveglianza interna all’ospedale che è stato Chaz ad avvisarla di ciò che era successo e che l’ha chiamata dal reparto. J.J. (A.J. Cook) trova vicino al telefono che ha usato un biglietto e decide di mostrarlo a Derek, mentre l’agente ripercorre i momenti in cui ha portato Savannah in ospedale e capisce di avere a che fare con Chaz Montolo. Il biglietto dice che l’uomo vede rosso e Derek finge di non capire cosa voglia dire, ma ne approfitta per uscire dalla struttura senza essere visto. Quando Hotch capisce tutto è ormai troppo tardi e per non essere rintracciato, Derek getta il telefono con il GPS. L’agente entra in una casa con la porta rossa e trova diverse telecamere con cui Chaz sta controllando le mosse della squadra in ospedale. L’uomo gli punta contro una pistola e lo avvisa che un complice è pronto ad uccidere qualcuno dei suoi amici nel caso in cui non si faccia sentire ogni cinque minuti. Chaz è convinto che Derek sia responsabile di aver ucciso suo figlio ed è convinto che ci sia stato un momento in cui ha preso la decisione che lo abbia portato fino all’evento. Intanto, la squadra capisce che Chaz potrebbe riferirsi ad una delle case ristrutturate da Morgan in passato ed individua quella con la porta rossa. Savannah invece viene risvegliata e sottoposta ad un cesareo d’urgenza. Chaz decide di giocare alla roulette russa e dà occasione a Derek l’occasione di dire addio a tutti i suoi amici, premendo il grilletto ad ogni sua frase. Mentre il proiettile si trova ad un passo dall’entrare in canna, Derek capisce che in realtà non ha nessun complice e riesce a deviare la pistola prima che spari. Anche se vorrebbe ucciderlo, Derek decide di consegnarlo alla squadra che arriva proprio in quel momento. Così torna in ospedale in tempo per il parto di Savannah e per la nascita del suo primo figlio. Dopo tutto quello che è successo però, Derek decide di lasciare la squadra e dedicarsi alla famiglia.

Emily Prentiss chiede l’aiuto del BAU per catturare un pericoloso SI che imita i più grandi serial killer a livello internazionale. Poco tempo prima, a Londra, Emily era arrivata molto vicina a prenderlo, ma l’SI era fuggito lasciandola da sola con i sensi di colpa. Uno degli ultimi omicidi corrispondono a quelli del figlio di Sam, avvenuti a New York. Grazie ad una sopravvissuta, la squadra riesce ad avere un identikit parziale che però non corrisponde alla figura che Emily aveva visto in precedenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori