Festival di Cannes 2016 / Red carpet e film in diretta streaming video: Julia Roberts, la diva a piedi nudi (ultime notizie oggi, 13 maggio)

- La Redazione

Festival di Cannes 2016, news di venerdì 13 maggio 2016. Gli ultimi protagonisti sono George Clooney e Julia Roberts, i due protagonisti di Money Monster diretto da Jodie Foster. 

Cannes_PalmaR439
Festival di Cannes 2016

Stile e dress code rigido al Festival di Cannes 2016? Il primo sì, il secondo da oggi… no! La grande diva, la più bella di tutte si è presentata sul red carpet con uno stile impeccabile e sotto il vestito lungo nero ad un certo punto spuntano due bei piedini nudi. Scandalo, tutti che gridano eppure è così: la mitica Julia Roberts ha saputo stupire una volta di più e con il suo stile e portamento impeccabile si è concessa il lusso di mostrare un fisico pazzesco e il dress code “tradito”. Bocca aperta e scatti frequenti, durante l’ingresso al Festival di Cannes 2016 accompagnata dal fascinoso George Clooney, entrambi protagonisti di “Money Monster” di Jodei Foster, la bella Julia ha stupito proprio tutti con una rottura che ha ricordato la grande “uscita dagli schemi” di Isabella Rossellini, Lo scorso anno presidente di giuria di “Un certain regard”, che si presentò in ballerine. Beh, la protagonista di Pretty Woman ha saputo fare ben di più. Clicca qui per la foto di Julia Roberts a piedi nudi

E al Festival di Cannes 2016 arrivano i “miracoli”: viene scelto infatti proprio il red carpet della Croisette in questo 13 maggio, giorno della Madonna di Fatima, per presentare un film che inizierà le riprese in estate e che vede al centro la storia dei miracoli di Fatima, con i tre pastorali portoghesi che nel 1917 hanno incontrato la Madre di Gesù nelle famosissime apparizioni. Un film italiano del regista Marco Pontecorvo, figlio di Gillo, dedicata alla storia degli eventi soprannaturali avvenuti in quella cittadina portoghese, culminati il 13 ottobre 1917 con il miracolo del sole. La storia è proprio su quei tre piccoli pastori – i fratelli Francisco e Giacinto Marto e la cugina Lucia – e la benedizione particolare è arrivata addirittura da Padre Vitor Coutinho del santuario di Fatima: «Si tratta di una lodevole iniziativa che può diventare un ottimo strumento per difendere la parola di Fatima», scrive oggi la Stampa online. La produttrice ha scelto personalmente Pontecorvo perché solo lui aveva “stile visivo e approccio adatto alla storia”, scrive Natasha Howes. Si presenta il tutto al Festival di Cannes, luogo non esattamente “sacro” ma che inquadra un monito di bellezza: e quel miracolo ha donato a tanti la bellezza della fede. 

La terza giornata del Festival di Cannes 2016 si apre sulla Croisette con il grande ritorno di Ken Loach che firma la regia impegnata di “I, Daniel Blake”: temi forti, impegnati appunti, il classico film alla Ken Loach dove l’ottimo cineasta si muove tra proletariato, difficoltà di vita quotidiana e disoccupazione attraverso gli occhi (e i guai) di una ragazza madre e di un falegname rimasto senza lavoro. Uno sguardo sui poveri, una resistenza sociale di terzo tipo con il maestro britannico che torna agli antichi fasti grazie a toni crepuscolari che mischia il riso e il pianto. Scritto da Paul Laverty, fedele collaboratore di Loach e che vede come protagonista l’ottimo Dave Johns. Un falegname 58enne dopo un infarto prende il sussidio di invalidità ma vorrebbe tornare a lavorare, rimbalzato da una burocrazia ad un’altra non vi riesce e non ha pazienza per orientarsi in lavori “moderni”. Attesa confusa e un incontro inatteso con una giovane ragazza madre: il Festival di Cannes si commuoverà di sicuro, ma saprà premiare questo nuovo sforzo di Ken?

Il Red Carpet del Festival di Cannes 2016 ci ha regalato diversi momenti inattesi, ma le aspettative dei telespettatori e fans non sono state deluse. Si vociferava già nei giorni scorsi infatti che fra le protagoniste della passerella ci sarebbe stata di sicuro l’attrice Julia Roberts. Così è stato, nonostante abbia sorpreso vederla percorrere il tappeto da sola, al contrario dell’altro attore più discusso ed acclamato della serata, ovvero George Clooney, che si è presentato al fianco della moglie Amal. Entrambi gli attori sono i protagonisti del film Money Monster, diretto da Jodie Foster, a sua volta osannata dal pubblico presente alla cerimonia. La sua pellicola risulta fra le più vincenti di Cannes, soprattutto per lo spaccato di vita moderna incentrato sul banking e finanza in genere. Come ci ricorda Io Donna, la Roberts è una delle new entry del Festival, ma a giudicare dal vestito che ha scelto per la sua prima apparizione sembra che non sia così. Julia Roberts ha infatti sfoggiato con l’eleganza che più la contraddistingue un Giorgio Armani Privè, color nero pieno, andando a segnare un’altra tacca nel suo già rinomato look inconfondibile. L’abito scende morbido fino a terra, coprendo quelli che, in base alla postura della diva, possono solo essere dei tacchi vertiginosi. Clicca qui per vedere l’abito di Julia Roberts. Simile, ma più giovanile, l’abito scelto da Susan Sarandon che ha puntato sì sul nero, ma anche su una scollatura da capogiro e su uno spacco vedo/non vedo non indifferente. Uno stile molto particolare per la Sarandon che negli anni ha spaziato fra diversi stili e che con questo ci richiama un po’ alla memoria il look provocante di Betty Boop, celebre eroina sexy dei cartoni animati anni ’30. Al fianco della Sarandon, infatti, Naomi Watts è rimasta notevolmente in ombra, come possiamo vedere anche da uno scatto su Instagram che le riprende entrambe. Clicca qui per vedere la foto di Susan Sarandon e Naomi Watts



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori