NON DIRLO AL MIO CAPO/ Replica e riassunto terza puntata 12 maggio 2016: come vederla in video streaming

- La Redazione

Non dirlo al mio capo, la replica e il riassunto della terza puntata della fiction andata in onda giovedì 12 maggio 2016 su Rai 1: come vederla in video streaming.

nondirloalmiocapo_r439
Non dirlo al mio capo

Ieri sera, giovedì 12 maggio 2016, è andata in scena la terza puntata della fiction Non dirlo al mio capo, con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale. Vediamo cosa è successo. Mentre Enrico vede in sogno il padre con la donna con cui l’aveva visto alla casa di cura presso la quale era ricoverato, Lisa è tempestata di telefonate dagli uomini a cui ha lasciato il numero di telefono nel corso della festa presso lo studio Vinci. Lisa ovviamente ha in mente soltanto il suo amato capo, convinta che il bacio che si sono dati possa significare l’inizio di qualcosa. Tuttavia le sue aspettative rimangono deluse in quanto Enrico si comporta come se nulla fosse successo. Claudia decide per amore di Nicola di lasciare lo studio e tornare in paese con il suo posto che viene preso da una nuova segretaria piuttosto esperta. Intanto allo studio arrivano dei nuovi clienti. Monica con la madre Teresa e Susanna. Le due ragazze sono state scambiate alla nascita nella culla dell’ospedale privato presso il quale sono nate. Una situazione piuttosto complicata in quanto Susanna, la figlia biologica di Teresa, non ha più nessuna intenzione di abbracciarla in quanto Teresa a un certo punto ha scoperto la cosa e ha comunque deciso di tenersi Monica. Enrico fa presente come questo aspetto non permette a Monica e Tersa di chiedere il risarcimento dei danni all’ospedale in quanto il fatto è andato in prescrizione mentre a Susanna in quanto lo ha scoperto da poco. Susanna quindi potrebbe ottenere un sostanziose indennizzo ma lei si oppone giacché disgustata da tutta questa faccenda e dalla convinzione che la madre abbia fatto emergere la questione soltanto perché in cerca di soldi. Enrico allora affida a Lisa il compito di convincere Susanna. Lisa per fare questo è costretta ad andare ad un speed date dove parla a Susanna del fatto che nella vita si possono commettere degli errori ma che comunque si deve cercare di dare una svolta. Inoltre, Enrico viene incaricato da un banca da sempre cliente del proprio studio di denunciare un uomo che è entrato in filiale aggredendo tutti. Enrico è pronto per andare avanti nella vicenda ma la sera all’uscita dallo studio viene aggredito da Aldo, il figlio del proprietario della lavanderia da cui da sempre si serviva suo padre e ora anche lui. Aldo gli dà anche un pugni in pieno volto, ricordandogli il loro passato e come la banca che lui ora difende abbia praticato dei tassi altissimi su un prestito chiesto per la lavanderia. Anche Lisa prova a convincere Enrico nel fare la cosa giusta e dopo aver ricordato quanto accaduto in passato e soprattutto aver preso atto che in effetti i tassi praticati fossero molto alti, cerca di trovare un situazione che possa aiutare Aldo per la gioia di Lisa che capisce come Enrico sia in effetti una persona di cuore.

Romeo intanto torna a scuola ma Mia si sente in grande disagio davanti a lui e quindi non appena possibile lo evita e soprattutto non ha il coraggio per accompagnarlo all’ospedale per fare le trasfusioni. Questo non fa altro che allontanarli con Romeo che si lega a Greta che a differenza di Mia durante questi giorni in cui il suo aspetto era piuttosto diverso dal solito, ha saputo stargli vicino. I due ora sono una coppia e questo fa soffrire terribilmente Mia che prova a trovare conforto prima in Perla e poi nella madre. Lisa è alle prese con una serie di incontri, con Enrico che la segue e le da un passaggio con il taxi per portarla tra un appuntamento e l’alto, dandole un bacio. Sembra l’inizi dell’idillio ma poi la scarica senza problemi. Durante questa tormentata serata fa la conoscenza di un insegnante di nome Fabrizio che l’accompagna a casa con la sua vespa. I due si scambiano il numero di cellulare scrivendolo su un foglio di carta ma usano la penna magica di Giuseppe con inchiostro che scompare nel nulla. Intanto Susanna convinta dalla parole di Lisa va avanti nella causa per la gioia di Enrico mentre Claudia fa ritorno allo studio. Il nuovo caso è quello della madre di Marta accusata dalla madre della propria allieva di danza di aver esagerato con gli allenamenti facendola infortunare. Le viene richiesto un enorme risarcimento. A risolvere questo caso è però Lisa che scopre che la bambina si era precedentemente fatta male usando lo skate senza dire nulla alla madre ben sapendo quanto lei ci tenesse che diventasse una ballerina. Inoltre, lo studio si occupa di una causa intentata da un padre di una ragazza morta per aver ingerito dell’ecstasy, contro le proprietarie di un locale. Anche in questo caso Vinci la spunta scoprendo che le proprietarie avevano pagato un muratore per tener chiuso il più possibile un tubo dell’acqua allo scopo di trarne profitto in quanto i ragazzi essendo accaldati dall’uso dell’ecstasy fossero spinti a comprare l’acqua nel locale peraltro a prezzi esagerati. Infine, i continui atteggiamenti provocatori e poco ortodossi di Enrico nei confronti di Lisa la spingono tra le braccia di Fabrizio che l’aspetta sotto casa per poi baciarla appassionatamente. 

Replica Non dirlo al mio capo, seconda puntata 12 maggio 2016: come vederla in video streaming – È possibile vedere o rivedere la seconda puntata di Non dirlo al mio capo, andata in onda il 12 maggio 2016, grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori