MY FATHER JACK / Da oggi al cinema il film con Eleonora Giorgi, Francesco Pannofino e Matteo Branciamore (19 maggio 2016)

- La Redazione

My father Jack, è la commedia che esce oggi, giovedì 19 maggio 2016, nelle sale cinematografiche italiane. Diretto da Tonino Zangardi e tra gli attori Francesco Pannofino

Cinema_SalaR439
Il film al cinema (Infophoto)

È una commedia italiana del 2016, che uscirà nelle sale cinematografiche oggi, giovedì 19 maggio. La pellicola è stata diretta da Tonino Zangardi e distribuita da Zenith Distribution. Gli interpreti sono: Francesco Pannofino, Eleonora Giorgi, Elisabetta Gregoraci, Matteo Branciamore, Claudia Vismara, Ray Lovelock, Adolfo Margiotta, Manuela Morabito e Antonino Iuorio. 

Matteo De Falco è un avvocato di successo e presto convolerà a nozze con la fidanzata Clara, giovane di buona famiglia e figlia del titolare dello studio dove lavora il ragazzo. Il giovane prima di coronare il suo sogno d’amore decide di fare luce sul suo passato e cerca i genitori che non ha mai conosciuto. I problemi per lui e la sua futura famiglia arrivano con la conoscenza di Jack, il padre biologico di Matteo, che vive tra le montagne del Trentino. Jack è un uomo che vive ai margini della società, è burbero e irrequieto e non potrebbe essere più diverso da Matteo, fin troppo tranquillo e anonimo. Tra i due il riavvicinamento è faticoso e non privo di ostacoli, Jack nasconde un segreto, che è strettamente connesso al lavoro di Matteo come avvocato. Il giovane si sta occupando di un’importante causa contro la mafia e il padre è il killer assoldato da una potente organizzazione criminale per uccidere un testimone di giustizia. Matteo si troverà coinvolto in un’avventura più grande di lui e rischierà più volte di finire nel mirino di sicari senza scrupoli arrivati in Trentino con il solo scopo di finire il lavoro al posto di Jack. A complicare una situazione già di per sé tragicomica arriva anche Deborah, un’avvenente cubista legata a Jack e la famiglia Pontecorvo, pronta a conoscere i familiari del futuro genero. Dopo il film drammatico L’esigenza di unirmi ogni volta con te con Claudia Gerini e Marco Bocci e il cortometraggio Venerdì, Tonino Zangardi torna alla commedia con un film degli equivoci, ricco di sorprese e colpi di scena. La pellicola per stessa dichiarazione del regista è una sorta di action movie ambientato tra le montagne del Trentino, la lavorazione del film è durata circa un mese e mezzo. La pellicola è stata sostenuta da Trentino Film Commission ed è stata presentata in anteprima lo scorso aprile alla rassegna cinematografica Bari International Film Festival.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori