Rocco Tanica / Basta ai concerti con Elio: soffro di depressione, ho pensato al suicidio (oggi, 2 maggio 2016)

- La Redazione

Rocco Tanica, aggiornamento di lunedì 2 maggio 2016. Nei giorni scorsi Rocco Tanica ha rivelato a RSI di soffrire di depressione e attacchi di panico, motivo per cui non farà più live.

RoccoTanica
Rocco Tanica

I fans di Elio e le Storie Tese hanno ricevuto un pesante scossone nelle ultime ore, per via dell’annucio/confessione di Rocco Tanica. Il pianista della band ha rivelato a Storie – Io canto per vivere, un programma di Radiotelevisione svizzera, di essere malato da tempo di una forma grave di depressione. Tutto è iniziato al Festival d Sanremo 2013 ed ha portato Rocco verso attacchi di manico, manie e crisi suicide. Da qui deriva l’obbligo di ritirarsi dalla vita del live e dei concerti con musica dal vivo, uno dei punti di forza della band di Elio. “Non mi rendevo conto che il mio disagio era dovuto al reiterarsi del meccanismo“, rivela alle telecamere, “principalmente quello della musica dal vivo“. Non appena realizzato che il problema parte dello stress a cui viene sottoposto il musicista, Rocco taglia subito il cordone e riprende a sorridere. Sembra che il benessere derivato da questa decisione così forte sia stato immediato, tanto che molti sintomi sono scomparsi o comunque diminuiti. Non si tratta comunque di un addio definitivo perché Rocco Tanica conferma che sarà presente ai concerti del tour di Elio e le Storie Tese, ma non quando è prevista la musica dal vivo. Continuerà inoltre a lavorare in studio ed in televisione, esattamente come prima. Il pianista rivela di non essere nelle condizioni fisiche e mentali di reggere un ritmo del genere, “spesso sottovalutato per il musicista” e che invece non presentano gli altri membri della band che invece “sono locomotive da palcoscenico“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori