22.11.63 / Anticipazioni puntata 23 maggio 2016: dopo la serie tv James Franco torna al cinema

- La Redazione

22.11.63 anticipazioni di lunedì 23 maggio 2016, in onda su Fox in prima Tv assoluta. Jake si riprende dal coma, ma non ricorda più nulla. Intanto, Oswald cerca di tornare con Marina. 

22_11_63
22.11.63

Manca poco – solo due puntate – alla fine di “22.11.63” la serie tv con James Franco. Ma l’attore americana è già al lavoro su un nuovo progetto: “Future World”, film co-diretto da James Franco e Bruce Chung. Franco farà anche parte del cast e al suo fianco ci sarà la bellissima Milla Jovovich. Ambientato in futuro dispotico e post-apocolattico, il film (basato su un’idea dello stesso Franco) parla di un ragazzino che cerca di sopravvivere in un mondo distrutto dalla guerra e dalle malattie. Il ragazzino, accompagnato dalla sua guardia del corpo (James Franco), dovrà intraprendere un pericoloso viaggio per trovare una medicina indispensabile per guarire sua madre. Su tutti grava la minaccia di un signore della guerra locale, che usa come arma un’androide assassina (Milla Jovovich).

Nella prima serata di oggi, lunedì 23 maggio 2016, la Fox trasmetterà un altro episodio della serie 22.11.63, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la settima, dal titolo “Tiratore scelto“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa. Jake (James Franco) torna a casa per informarsi sugli ultimi sviluppi e scopre che George de Morenshildt (Jonny Coyne) è tornato a fare visita a Oswald (Daniel Webber). Durante la loro conversazione, Oswald nega di aver sparato a Walker (Gregory North) e George lo invita nella propria villa per continuare il discorso. Bill (George MacKay) ipotizza che Oswald potrebbe non uccidere più il Presidente e che il solo fatto di abitare nell’appartamento sotto al suo possa aver cambiato il futuro. Jake gli ricorda che non hanno interagito in alcun modo con lui e decide di aspettare a fare qualcosa per essere sicuro che sia realmente lui l’assassino. Poco dopo, Sadie (Sarah Gadon) informa Jake che l’indomani farà l’ultima operazione al volto, mentre Mimi (Tonya Pinkins) gli rivela di essere malata terminale di cancro e gli suggerisce di sposare la fidanzata prima che sia troppo tardi. Intanto, il rapporto fra Marina (Lucy Fry) ed Oswald non va bene, anche quando il marito le riferisce di aver trovato un nuovo lavoro. Alla sera, Jake si mette in ascolto e scopre che Bill è alla festa che Oswald sta dando per il suo compleanno. Decide di salire, ma fa cadere per sbaglio la lampada su cui è posizionata la cimice ed Oswald lo scopre. Crede però che siano i federali a tenerlo sotto controllo e dà in escandescenza. Qualche attimo dopo, Jake scopre che fra Bill e Marina c’è qualcosa di più. Affronta quindi il ragazzo, ma Bill gli punta contro la pistola e lo avvisa che se ostacolerà il suo amore con Marina rivelerà ad Oswald che è stato lui a piazzare le cimici. Il giorno dopo, mentre si trova in ospedale, Jake nota che nel corridoio riservato ai medici c’è anche il senzatetto incontrato all’inizio del suo viaggio. Non riesce però a raggiungere Sadie perché rimane bloccato in un altro corridoio. In quel momento, l’ossigeno usato nell’operazione di Sadie viene sostituito stranamente con l’azoto. Jake è convinto che stia per accadere qualcosa e rompe il vetro per raggiungere Sadie, impedendo il peggio appena in tempo. Tornato a casa, nota che Oswald sta mostrando il fucile di precisione a Bill e capisce che sarà lui il secondo tiratore. Lo porta in ospedale con la scusa del parto immediato di Marina e lo fa rinchiudere nel reparto psichiatrico. Raggiunge poi George e lo costringe a rivelargli quale è il piano con Oswald, ma scopre che non ha alcuna intenzione di uccidere il Presidente. Quella sera, Jake decide di uccidere l’ex marine, ma prima chiede a Sadie di sposarlo tramite telefono. Subito dopo viene raggiunto da un uomo con cui ha piazzato qualche scommessa e viene picchiato a lungo perché in realtà Bill ha fatto altrettanto in tre locali diversi. Le ferite riportate sono così gravi che Jake entra in stato d’incoscienza per diversi giorni.

Jake si risveglia, ma non ricorda nulla della missione o delle persone che ha incontrato al suo arrivo nel passato. Sadie cerca di aiutarlo in ogni modo, ma senza troppo successo. Nel frattempo, manca solo una settimana prima dell’omicidio del Presidente Kennedy. Oswald cerca invano di parlare con un agente dell’FBI e lascia una lettera per lui alla segretaria degli uffici governativi. La relazione con Marina sembra ormai spezzata, ma Oswald fa comunque dei tentativi per riavvicinarla. Intanto, Miss Mimi è morta di cancro ed al momento del suo rilascio dall’ospedale, Jake ricorda improvvisamente di aver rinchiuso Bill al manicomio. Svolge le pratiche per ottenere il suo rilascio, ma il ragazzo ha subito troppi elettroshock e si è ormai convinto che il futuro ed anche Jake siano solo parte della sua immaginazione. Si suicida poco dopo e Jake teme di aver perso qualsiasi possibilità di portare a termine la missione, ma Sadie lo spinge a continuare, fino a che non si ritrova di fronte ad Oswald ed inizia a ricordare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori