NCIS – UNITA’ ANTICRIMINE 11 / Anticipazioni 4 giugno e 28 maggio 2016: DiNozzo sotto inchiesta!

- La Redazione

NCIS – Unità Anticrimine 11, anticipazioni di sabato 28 maggio 2016, su Rai 2. Dalilah subisce un’operazione delicata, Parsa mette in pericolo Ellie, McGee distrutto per la compagna.

NcisR439
NCIS - Unità Anticrimine 11, in onda su Rai 2

Ncis – Unità anticrimine 11, la serie tv di Raidue tornerà in onda anche nella prima settimana di giugno con altri due episodi. Sabato 4 giugno, in prima serata sul secondo canale della Rai, andranno in onda il quindicesimo e il sedicesimo episodio dell’undicesima serie di Ncis. Nel primo episodio, intitolato “A prova di proiettile” vedremo il team alle prese con una sconcertante scoperta. La squadra, infatti, troverà un giubbotto anti-proiettile difettoso all’interno di un veicolo coinvolto in un incidente. Tutto il team comincerà ad indagare sulla provenienza di tali giubbotti destinati al personale militare, ignaro dei pericoli che corre indossandoli. Nel frattempo, McGee, dopo la convalescenza, incontrerà la fidanzata. Nel sedicesimo episodio, invece, intitolato “Vestito per uccidere”, vedremo l’incontro Dinozzo uccidere un investigatore privato che minacciava con la pistola suo padre. Dinozzo finisce così sotto inchiesta e poco dopo suo padre gli annuncia l’intenzione di sposarsi nuovamente.

Nella prima serata di oggi, sabato 28 maggio 2016, Rai 2 trasmetterà due episodi di NCIS – Unità Anticrimine 11. Le puntate che andranno in onda sono la tredicesima e la quattordicesima, dal titolo “Punto e a capo” e “L’ultima mossa“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove eravamo arrivati l’ultima volta: otto bambini, tutti figli di Marines, si ammalano d’improvviso per un virus sconosciuto. Carol (Meredith Eaton) chiede l’aiuto dell’NCIS per indagare sul caso, per capire se i sospetti di bioterrorismo sono reali. Il numero degli infetti aumenta mentre la squadra raggiunge l’ospedale ed Ellie (Emily Wickersham) crede che possa trattarsi di un attacco chimico. Nel frattempo, Vance (Rocky Carroll) riceve la visita non gradita di Lamar Addison (Ben Vereen), il suocero. Palmer (Brian Dietzen) invece scopre che lui e la moglie potrebbero aver trovato una coppia disposta a dare in adozione il loro bambino. I sospetti della squadra si dirigono verso Max Comey (Gabriel Tigerman), un ex dipendente di un laboratorio chimico che ha rubato alcune muffe tossiche e che si spaccia come medico. Appena un’ora dopo, il virus fa la sua prima vittima, un anziano, ma grazie a lui il CDC spera di poter creare una cura. I medici scoprono che si tratta di polmonite da streptococco, ma per Gibbs (Mark Harmon) è essenziale trovare il paziente zero. Comey viene rintracciato e rivela di aver voluto far ammalare la fidanzata per poi guarirla, dimostrandosi un eroe. Più tardi, Abby (Pauley Perrette) viene informata che il batterio che ha colpito i bambini sta mutando e che quindi sono ancora in mare aperto. Grazie ai controlli incrociati, l’NCIS scopre che il virus è stato diffuso da un militare che partecipa come volontario nelle feste natalizie. Il militare è stato in Africa e con questa informazione si può somministrare il vaccino corretto. Il sottufficiale di Marina Daniel Coyne (Justin Cuomo) viene ucciso con un fucile ad alta potenza mentre si trova al Rock Creek Park. Intanto, Delilah (Margo Harshman) informa Vance e Gibbs che l’attentatore potrebbe essere Parsa, un pericoloso criminale che ha già provocato delle morti in altri Paesi. I sospetti dell’NSA sono che abbia modificato il drone per fare diversi attacchi. Hollis Mann (Susanna Thompson), del Dod ed ex fiamma di Gibbs, si unisce alle indagini ed informa la squadra di qualche sospetto. Gibbs non vorrebbe coinvolgerla, ma il Segretario della Difesa ordina a Vance di unire le forze. Hollis ha dei sospetti su un’esperta informatica, Erin Pace (Julie Ann Emery), ma scopre che in realtà è solo una vittima. La donna riferisce di essere stata rapita da un gruppo di uomini, fra cui Bashire Malik (Ravi Kapoor), l’hanno costretta ad attirare Coyne nel parco. La donna riferisce anche che il loro vero obiettivo è vendicare un attacco avvenuto in Pakistan. In base al suo racconto, Ellie scopre che il leader del gruppo è Benham Parsa (Karan Oberoi), un criminale pericoloso. Nel frattempo, McGee (Sean Murray) ha qualche ripensamento sulla sua relazione con Delilah. Dopo aver scoperto che la Pace è in realtà colpevole, Parsa colpisce l’edificio in cui si trova McGee, ferendo gravemente Delilah.

La squadra cerca di rintracciare il killer a partire del proiettile, riuscendo a fermarlo mentre si trova in fuga. Intanto, McGee entra in contatto con una verità che prefrirebbe non sapere. La CIA e l’NSA aiutano la squadra nella ricerca del terrorista e McGee riesce ad individuare un indirizzo utile. Tuttavia, Parsa, il leader dell’operazione, continua a sfuggire ancora una volta. Delilah sopravvive, ma rimane paralizzata.

Sia l’NSA che Gibbs non sono felici del lavoro precedente o attuale di Ellie su Parsa. L’agente crede che il terrorista si stia nascondendo in una casa circondariale. La scoperta di una nuova vittima, porta Ducky ad identificare una guardia di sicurezza portuale. L’uomo ha anche un complice, Khalil, che viene intercettato in aeroporto. Le informazioni fornite aiutano i SEALS nella cattura di Parsa. L’operazione però metterà Ellie in guai piuttosto seri…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori