AGENTS OF SHIELD 3 / Anticipazioni 5 maggio 2016: Daisy sa che qualcuno dei suoi amici dovrà morire, ma chi?

Agents of SHIELD 3, anticipazioni di giovedì 5 maggio 2016 in prima Tv assoluta su Fox. Malick è sempre più convinto che la divinità aliena lo ucciderà. Perché è interessato ai suoi ricordi?

05.05.2016 - La Redazione
Agentsof_SHIELDR439
Agents of SHIELD 3, in prima Tv su Fox

A partire dalle 21:50 di oggi, giovedì 5 maggio 2016, la Fox trasmetterà un nuovo episodio di Agents of SHIELD 3, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la sedicesima, dal titolo “Il Paradiso perduto“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: un ristoratore dà dei soldi ad un senzatetto perché sgomberi il vicolo dietro al locale, ma non appena lo tocca viene colto da una visione sulla sua morte. Daisy (Chloe Bennet) è l’unica che può salvarlo. L’uomo contatto il 911 e la chiamata viene rintracciata dallo S.H.I.E.L.D. che interviene anche perché Edwin Abbott (Wolfgang Bodison) è convinto che l’HYDRA stia per ucciderlo. All’arrivo di Daisy, le rivela di aver già vissuto quella scena e poco dopo il luogo viene bersagliato dagli uomini di Malick. Edwin muore come aveva predetto e Daisy capisce che il senzatetto, Charles (Bjorn Johnson) è un Inumano, ma viene prelevato prima che possa intervenire. Al momento della cattura, Daisy tocca Charles ed inizia ad avere delle visioni catastrofiche su tutti gli amici, compresa la morte di Charles. Intanto, divinità chiede a Malick (Powers Boothe) perché lo abbia estratto dal pianeta alieno, concludendo che si tratta di potere. Gli promette quindi che sta per mostrargli che cosa è esattamente il vero potere. Daisy crede di poter cambiare il futuro e bisogna partire dal salvare il senzatetto. Fitz (Iain De Caestecker) non è d’accordo, per via dello spaziotempo e della percezione sulla quarta dimensione che rende certo ciò che succederà. Coulson (Clark Gregg) decide di procedere con il salvataggio e visto che May (Ming-Na Wen) era l’unica assente nelle visioni, decide di impiegare lei nell’operazione. Mentre lo S.H.I.E.L.D. identifica Charles ed individua la moglie, Malick si presenta alla Transia, la società che ha sviluppato la mano di Coulson. Impone al titolare di cedergli l’azienda e per convincerlo, Ward (Brett Dalton) gli mostra tramite Charles il futuro di morte destinato ai suoi soci. Ottenuta la firma, li uccide come nella visione. Ward impone poi a Malick di indossare un esoscheletro creato dalla Transia con la stessa tecnologia neuro-wire della mano. Lascia poi che uccida AA a mani nude, facendogli sentire il potere di avere una vita fra le mani. Daisy invece allena May per intervenire nel palazzo che ha visto nella visione e poco dopo Garner (Blair Underwood) si consegna spontaneamente allo S.H.I.E.L.D., affermando di essere ormai all’ultima trasformazione prima che diventi il Lash per sempre. Coulson impone a May di rimanere, consapevole che si condannerebbe per tutta la vita per non essere stata presente negli ultimi istanti del marito. Daisy decide di intervenire nell’operazione, decisa a cambiare il futuro. Individuata l’azienda della visione, il team si muove in base all’allenamento, ma sottovalutano la presenza di Ward. Nel tentativo di salvare Charles, Daisy viene picchiata brutalmente da Malick e Simmons (Elizabeth Henstridge), ancora all’esterno, si chiede se l’agente abbia visto in realtà la propria morte. Charles tocca Malick facendogli vedere una visione sul suo futuro e poi viene attaccato, ma Daisy scaraventa Malick contro una centralina. La visione viene portata a termine con la morte di Charles, ma solo dopo che ha salvato Daisy. Altrove, Ward è pronto a mettere in atto il suo vero piano, mentre Giyera (Mark Dacascos) viene contattato da Malick e per la prima volta lo sente spaventato.

Malick rivela alla figlia di aver avuto la visione della propria morte e che sarà la divinità ad ucciderlo. Lo S.H.I.E.L.D. scopre che l’HYDRA ha acquisito con la transia un giacimento petrolifero e catturano Giyera che riesce tuttavia a fuggire. Malick teme che Ward abbia conservato la memoria del fratello e che conosca la verità sul suo passato. Nel frattempo, Daisy rivela a Lincoln che la sua visione parla chiaro: qualcuno della squadra morirà molto presto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori