FALLING SKIES 4 / Anticipazioni puntata del 5 maggio 2016: Tom ha deciso. Si consegna!

Falling Skies 4, anticipazioni puntata di oggi, giovedì 5 maggio 2016, su Fox in prima Tv. Gli Esfeni bloccano i rifornimenti, mentre i Volm individuano Matt, ma Tom ha già scelto cosa fare.

05.05.2016 - La Redazione
falling_skies
Falling Skies 4, in prima visione Tv su Fox

Nella prima serata di oggi, giovedì 5 maggio 2016, Fox trasmetterà un nuovo episodio della serie Falling Skies 3 in prima visione Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la seconda, dal titolo “Il nuovo ordine“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la 2nd Mass torna verso il campo base, pronta a festeggiare la vittoria. L’umore è molto alto, ma prima che possano proseguire, gli Esfeni sferrano un attacco con una nuova arma. Migliaia di reti metalliche dividono il gruppo e chiunque si avvicini viene disintegrato all’istante. L’ultima cosa che vede Tom (Noah Wyle) prima di svenire, è Weaver (Will Patton) che viene colpito al petto e Matt (Maxim Knight) che lo guarda disperato dietro una delle reti. Tom si risveglia mesi dopo all’interno di una stanza di contenimento. Poco dopo, scopre che Weaver è ancora vivo e che si trova nella stanza affianco. Riescono a vedersi da alcune fessure fra i mattoni, ma è evidente che il Colonnello è cambiato. Weaver è convinto che sia tutta opera dei Volm e che li abbiano traditi, ma Tom gli assicura che non può essere così. Intanto, Hal (Drew Roy) perlustra il perimetro con un compagno, cercando di non farsi vedere dagli Skitters. Ben (Connor Jessup) invece si risveglia in una stanza piena di candele dove si trova anche Maggie (Sarah Carter). Subito dopo, gli mostra il quartiere di Chinatown che sembra vviere in un limbo incontaminato. Lourdes (Seychelle Gabriel) lo preleva per portarlo da Lexi (Scarlett Byrne) che nel frattempo è diventata quasi una donna. Nel settore di Ben, Tom adotta dei travestimenti per non farsi riconoscere e perlustrare la zona circostante. Nel frattempo, Matt ed altri ragazzi della sua età fanno parte di campo rieducativo che punta al lavaggio al cervello. Matt è uno dei capo squadriglia e deve assicurarsi che tutti i ragazzi sotto al suo comando rispettino le regole. Chiunque non veda negli Esfeni dei salvatori, non riceve la razione di cibo. Pope (Colin Cunningham) è diventato di nuovo un indipendente ribelle e visto che non vuole cedere il generatore che ha trovato, Hal glielo prende con la forza. Fra i due nasce una dura lotta ed è Pope ad avere la meglio, ma Hal non si ferma fino a quando non ne ha abbastanza. All’esterno, Anne (Moon Bloodgood) ed il suo gruppo attendono i camion di rifornimento e fanno saltare il ponte al suo passaggio. La frequenza radio viene bloccata dagli Skitters, ma Anne incendia una maglietta e lancia una molotov contro il convoglio. Una volta fermato il mezzo, scopre che all’interno ci sono centinaia di bambini. Alla sera, Cochise (Doug Jones) spunta al di là della rete metallica e riferisce a Tom che il padre ed il resto dei Volm sono andati via. Ci sono solo delle piccole squadre di ricognizion e gli riferisce anche che gli Esfeni starebbero costruendo un’arma energetica in grado di distruggere tutto. In quel momento, uno dei prigionieri riferisce invece ad Hal di essere scappato da altri ghetti simili innumerevoli volte e che c’è un modo per fuggire anche da lì. Al di sopra del ghetto, una nave degli Esfeni riceve la richiesta che il vigilante venga consegnato, altrimenti tutti gli esseri umani verranno sterminati.

Tom e Weaver vengono fatti uscire dalla cella di isolamento e scoprono da un Esfeno che non riceveranno altro cibo finoa quando il vigilante non verrà consegnato. Intanto, Anne e la 2nd Mass catturano uno Skitter e scoprono che gli Esfeni intendono sfruttare i bambini catturati come ibridi. A Chinotown, il dottor Kadar riferisce a Ben che Lexi potrebbe essere prossima alla morte e che Lourdes gli ha impedito di aiutarla. Mentre Ben si incontra con Lexi, Tom ed Hal raggiungono Dingaan Bootha. Il prigioniero li informa che l’unico modo per uscire dal ghetto è usare la gabbia di faraday in modo da scalare la recinzione di sicurezza. Il tempo a disposizione è però di soli 30 secondi. Tom sfrutta la radio per mettersi in contatto con Cochiese e scopre che la fonte del potere Esfeno è offensivo e non difensivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori