RIZZOLI & ISLES / Anticipazioni 5 maggio 2016: Jane lo ammette. Per la prima volta ha paura!

Rizzoli & Isles 6, anticipazioni di oggi, giovedì 5 maggio 2016, su Premium Crime in prima Tv. Jane si tormenta per capire chi la voglia morta e anche Maura non riesce più a dormire…

05.05.2016 - La Redazione
rizzoli-isles_r439
Rizzoli & Isles 6 in onda su Premium Crime

Nella prima serata di oggi, giovedì 5 maggio 2016, Premium Crime trasmetterà un nuovo episodio della serie Rizzoli & Isles 6 in prima visione Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la quattordicesima, dal titolo “Murderjuana“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Maura (Sasha Alexander) viene aggredita alle spalle e riesce a mordere lo sconosciuto ad un braccio prima di venire narcotizzata. In quel momento, Jane (Angie Harmon) la sta chiamando e non passa troppo tempo prima che la squadra scopra che cosa è successo. La scena è stata architettata ad arte ed il nastro usato, anche se simile a quello della Polizia, è fasullo. Guardando il cellulare di Maura, Jane scopre che l’ultima chiamata proviene dal Dipartimento ed inizia a darsi la colpa di ciò che è successo all’amica, ma Korsak (Bruce McGill) le assicura che se la caverà. Subito dopo, Drake (Adam Sinclair) trova del sangue contro la colonna ed un’impronta. Il numero analizzato porta alla sala operativa, ma in attesa di scoprire chi abbia fatto la chiamata a Maura, Jane inizia ad analizzare il caso ripartendo da Lianne Sampson. Più tardi, Korsak la informa di essere riuscito ad ottenere 24 ore di tempo prima che il capo metta in campo la task force. Nel frattempo, Maura si risveglia ammanettata all’interno di un vecchio ospedale. Drake scopre che il sangue trovato corrisponde al rapitore, ma gli elementi sono insufficienti per capire di chi si tratta. Il Sergente della sala controllo riferisce che nessuno della sua squadra ha ricevuto delle chiamate in entrata, ma improvvisamente ricorda un particolare. Aveva ricevuto qualche giorno prima la chiamata di una tredicenne che con la scusa di una ricerca scolastica gli ha fatto delle domande sulle procedure con cui la Polizia contatta il medico legale. Nina (Idara Victor) infatti scopre che la voce è stata camuffata con un software e che la telefonata proveniva in realtà dalla scena del rapimento. Drake trova un frammento di vernice particolare che riconduce ad una zona precisa della città. Intanto, Maura riesce a liberarsi dalle manette e a prendere tempo prima dell’arrivo del rapitore. Jane analizza le schede delle persone che erano state in cella con Lianne e scopre che il vero collegamento è Joe Harris (Paul Schulze), lo psichiatra che le aveva in cura durante la detenzione. In quel momento, Harris libera Maura, ma solo per tagliarle un’ampia ciocca di capelli. Le scatta anche qualche foto con l’intenzione di inviarne qualcuna a Jane. La sua intenzione è di ucciderla e di fare in modo che la detective si senta inadeguata per non essere riuscita a salvarla. Drake si aggiunge alle ricerche per cercare di individuare il palazzo in cui si potrebbe trovare Maura. Nina e Frankie (Jordan Bridges) invece scoprono che il cellulare di Harris si è aggirato diverse volte attorno ad un ex ospedale psichiatrico in stato d’abbandono. Nel frattempo, Harris viene avvisato da un complice che lo hanno individuato ed assicura che non ha mai fatto il suo nome. Dopo aver distrutto il cellulare, addormenta Maura, mentre la squadra irrompe nell’edificio. Tuttavia, quando arriva nella stanza, di Maura non c’è più traccia. Jane trova un messaggio inciso dal medico che la indirizza verso un tunnel. Maura invece riesce a ferire Harris alla gola ed a fuggire. Jane la trova poco dopo e si lancia nell’inseguimento di Harris che nel frattempo sta sparando contro gli agenti. Dopo averlo raggiunto, Harris muore senza rivelarle il nome del complice.

La squadra cerca ancora un collegamento fra Harris ed il possibile complice, ma Nina non riesce a trovare alcuna traccia. Così si mette in contatto con un Professore che potrebbe aiutarla a risalire all’ip dell’hacker. Intanto, la squadra si occupa di un delitto avvenuto al Pot Palace, un negozio che si occupa della vendita di marijuana medica. Alle indagini si aggiunge anche Martinez della DEA che continua a flirtare senza successo con Jane. Le fornisce anche un sistema di telecamere NASA per tenere sotto controllo Maura, ma il medico rifiuta. Dopo tanti giorni passati a negare, Jane ammette al medico di essere terrorizzata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori