VIRUS LETALE/ Le curiosità sul film con Dustin Hoffman e Morgan Freeman in onda su Italia Uno (oggi, 7 maggio 2016)

- La Redazione

Virus Letale, trama e cast: questo sabato pomeriggio su Italia 1 va in onda il film con protagonisti Dustin Hoffman e Morgan Freeman (oggi, 7 maggio 2016).

Foto-Mediaset
Mediaset

In America il film ha avuto un incasso pari a 67.659.560 dollari. Due le curiosità di Virus letale: uno dei protagonisti, Jimbo Scott interpretato da Patrick Dempsey, in molti spezzoni ha una t-shirt del gruppo inglese Motorhead. La scimmia portatrice del virus, un cebo cappuccino, in verità non vive in Africa ma soltanto in alcuni luoghi del Sud America. Secondo la critica, il film è una metafora dell’AIDS. Ecco i doppiatori italiani: Sam Daniels doppiato da Ferruccio Amendola, Robby Keough da Cristina Boraschi, Billy Ford da Renato Mori, Donald McClintock da Sergio Graziani e Casey Schuler da Antonio Sanna. Sabato 7 maggio alle ore 13.55 andrà in onda su Italia 1 il film “Virus letale”, datato 1995. Diretto dal regista tedesco Wolfgang Petersen, vede la partecipazione dei seguenti attori principali: Dustin Hoffman, Rene Russo, Morgan Freeman, Donald Sutherland, Kevin Spacey, Cuba Gooding Jr. e Patrick Dempsey.

Un’ignota epidemia compare in un accampamento statunitense in Zaire negli anni Sessanta. Il governo non opta per l’invio dei soccorritori, ma decide di distruggere l’accampamento con un ordigno ad alto potenziale. Trascorsi trent’anni, il colonnello dell’esercito Sam Daniels è mandato in un piccolo villaggio africano per far luce su un virus simile all’ebola, ma che preoccupa ancora di più. Daniels, che è anche un ricercatore medico, è assistito nella missione dai collaboratori Casey Schuler e il Maggiore Salt. I tre notano che il virus non si trasmette per via aerea, ma uccide il paziente in meno di 72 ore. Daniels torna nel suo Paese di origine e avverte il suo superiore della gravità della situazione; nonostante ciò, il generale McClintock non rende pubblica la vicenda. Il virus in questione è uguale a quello degli anni Sessanta; all’epoca era stata creata una cura sperimentale, però poi non si seppe più nulla. Il pericolosissimo virus comincia a comparire negli Stati Uniti, a causa di una scimmia trasportata su una nave in un deposito e poi rubata da un guardiano per provare a cederla a un negozio di animali. La scimmia contagia il guardiano e il proprietario del negozio a Cedar Creek e dunque la cittadina è messa immediatamente in quarantena per evitare problemi maggiori. Il virus però si diffonde adesso anche per via aerea e Sam Daniels cerca in tutti i modi di trovare una soluzione. La cura sperimentale non funziona e il presidente americano decide allora di disporre il bombardamento di Cedar Creek. Daniels non si dà per vinto e farà di tutto per scongiurare la distruzione della cittadina e debellare definitivamente il virus.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori