Un sorriso, uno schiaffo, un bacio in bocca / Su Rai 3 il film-documentario con i commenti di Oreste Lionello e Renato Pozzetto

- La Redazione

Un sorriso, uno schiaffo, un bacio in bocca, la trama del film in onda oggi pomeriggio su Raidue. Nel cast del documentario – antologia anche Totò, Alberto Sordi e Vittorio Gassman

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

I grandi nomi del cinema e del teatro italiano raccolti in una sola pellicola “Un sorriso, uno schiaffo, un bacio in bocca”. Sarà questo il documentario che ci terrà compagnia oggi pomeriggio su Rai 3 all’insegna delle risate e della recitazione con la “R” maiuscola. Una pellicola che alla sua uscita ai botteghini italiani stupì tantissimo il pubblico che si diresse in massa nei cinema e che sancì un discreto successo per il prodotto, ben al di là di quelle che erano le aspettative visto che si trattava di un film documentario nel quale vengono ripresi celebri spezzoni del passato. I film che sono presenti con spezzoni sono stati tutti prodotti dalla casa cinematografica della Titanus tra il 1947 ed il 1962 e mette insieme alcuni dei simboli del cinema italiano con il commento ironico di Oreste Lionello e con la presentazione di un giovane Renato Pozzetto agli esordi della sua carriera. 

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 1 giugno, su Raitre vengono celebrati i grandi attori italiani con un film documentario-antologia in onda alle ore 15.50, Un sorriso, uno schiaffo, un bacio in bocca prodotto e girato nell’anno 1975 in Italia per la regia di Mario Morra in collaborazione con Enrico Lucherini con quest’ultimi che ha anche sviluppato il soggetto mentre per quanto concerne la sceneggiatura essa è stata ideato da Renato Pozzetto in collaborazione con Alessandro Parenzo. Nel cast figurano Renato Pozzeto e Oreste Lionello anche se ovviamente compaiono diversi grandi artisti italiani di cui vengono ripresi celebri spezzoni di film come Totò, Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Macario, Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Vittorio De Sica, Virna Lisi, Sophia Loren, Claudia Cardinale, Anna Magnani, Silvana Mangano, Sylva Koscina, Rita Pavone, Domenico Modugno, Steve Reves, Alain Delon e tantissimi altri ancora.

Il film è una sorta di contenitore di successi cinematografici italiani del passato, commentati in maniera ironica dalla voce di Oreste Lionello e presentati nella varie scene da un giovanissimo Renato Pozzetto che all’epoca veniva visto dal pubblico ed indicato dalla critica come uno dei principali attori italiani emergenti. Si tratta di un confronto artistico tra grandissimi attori del passato. Tra i film del quale vengono riportate le scene c’è ad esempio I due gondolieri diretto da Dino Risi con la partecipazione nel cast di Alberto Sordi, Marisa Allasio, Ingeborg Schoner e Nino Manfredi, Pane amore e fantasia diretto da Luigi Comencini con Gina Lollobrigida, Vittorio De Sica e Marisa Merlini, L’armata Brancaleone di Mario Monicelli con Vittorio Gassman,Gian Maria Volontè, Carlo Pisacane, Catherine Spaak e Ugo Fangareggi. Un tuffo nel cinema italiano d’autore che durante questo periodo era probabilmente il più seguito ed ammirato al mondo, sfornando grandissimi registi ed interpreti di grandissimo spessore. Un film che può essere senza dubbio considerato un omaggio agli artisti che hanno reso celebre il cinema italiano peraltro con una chiave comica differente arricchita dal commento fuori campo di uno straordinario Oreste Lionello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori