Il comune senso del pudore / Su Iris il film con Alberto Sordi e Giò Stajano: tutte le curiosità!

- La Redazione

Il comune senso del pudore, il film in onda su Iris oggi, sabato 18 giugno 2016. Nel cast Alberto Sordi, Giò Stajano e Florinda Bolkane, alla regia Alberto Sordi

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

La pellicola commedia – erotica del 1976, è stata diretta e interpretata da un intramontabile Alberto Sordi (1920 – 2003), che è stato un grande attore, sceneggiatore regista e anche cantante, che in molti anni della sua carriera, di sicuro ha lasciato un grande segno nella storia del cinema. Il film, è composto da quattro episodi, interpretata da attori diversi ma tutti indirizzati su un unico argomento, il pudore. La pellicola è stata prodotta in Italia da Fausto Saraceni, e ha una durata complessiva pari a due ore e tre minuti complessivi. La fotografia è stata curata da Luigi Kuvellier con la collaborazione di Giuseppe Ruzzolini, il montaggio è stato realizzato da Tatiana Casini Morigi, mentre le musiche della pellicola sono state composte da Piero Piccioni, la scenografia inveve è stata ideata e curata a Francesco Bronzi in collaborazione con Piero Poletto e Luciano Puccini, i costumi di scena invece sono stati ideati e realizzati da Bruna Parmesan.

Il comune senso del pudore è il film in onda su Iris oggi, sabato 18 giugno 2016 alle 21.00. La pellicola di genere commedia è stata diretta ed interpretata da Alberto Sordi, che ne ha anche scritto il soggetto e la sceneggiatura con la collaborazione di Rodolfo Sonego. Il cast è molto ricco, nonché composto da tantissimi attori molto famosi in Italia come Alberto Sordi, Giò Stajano, Florinda Bolkan, Claudia Cardinale, Philippe Noiret, Rossana Di Lorenzo, Cochi Ponzoni, Silvia Dionisio, Renzo Marignano, Giacomo Furia e tanti altri ancora. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

-La pellicola è divisa in quattro episodi che raccontano come nella realtà sociale italiana degli anni Settanta fosse in atto un cambiamento per quanto concerne, il rapporto con il pudore. Un operaio di nome Giacinto Colonna (Alberto Sordi), in ragione del 25esimo anniversario di matrimonio con la moglie Erminia (Rossana Di Lorenzo), decide di portarla a vedere un bel film al cinema, il ritorno non può essere senza dubbio definito dei più semplici, in quanto malgrado si spostino da una sala all’altra, puntualmente incappano in film erotici o peggio ancora pornografici. La moglie Erminia ne rimane scandalizzata ma allo stesso tempo piuttosto influenzata tant’è che con il marito prova a mettere in atto una ritrovata passione. Nel secondo episodio il protagonista è un professore, Ottavio Caramessa (Cochi Ponzoni), che viene assunto da una rivista di genere pornografico, l’uomo era un intellettuale che nel corso della propria vita si è sempre guardato bene dall’avere un corretto comportamento, ma accettando questa offerta di lavoro incomincia a guadagnare molto bene anche se va contro alcuni luoghi comuni, tant’è che molto presto viene arrestato dietro alcune denunce subite. Nel terzo episodio la protagonista è Armida (Claudia Cardinale), che è la moglie di un onorato e rispettato pretore della Repubblica Italiana il cui nome è Tiziano Ballarin (Pino Colizzi). Un pretore che ha fatto della lotta alla rivista pornografica il filo conduttore della propria carriera, arrivando ad istruire una lunga serie di cause. Tuttavia, la moglie guardando nelle carte del marito si imbatte nella lettura della rivista, rimanendone cambiata in un modo che peraltro, non dispiace affatto al proprio illustre marito. Infine, nel quarto episodio vi è protagonista una celebrità del cinema scandinavo, che nel corso della propria carriera ha ottenuto tanti riconoscimenti e che si rifiuta di interpretare il suo personaggio in quanto deve fare i conti con una scena piuttosto scabrosa, ma alla fine una serie di personaggi la convinceranno a fare la parte. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori