Dalle Ardenne all’inferno/ Su Rete 4 il film diretto da Alberto De Martino, la carriera del regista

- La Redazione

Dalle Ardenne all’inferno, il film in onda su Rete 4 oggi, domenica 19 giugno 2016. Nel cast: Frederick Stafford e Daniela Bianchi, alla regia Alberto De Martino. La trama del film

Foto-Mediaset
Mediaset

Oggi andrà in onda in televisione il film del 1967 Dalle Ardenne all’inferno, diretto da Alberto De Martino. Il regista romano divenne famoso soprattutto per alcuni film horror davvero molto cruenti, anche se in carriera ha diretto pellicole storiche come questa, ma anche film western come ”Gli eroi di Fort Worth” del 1965 o peplum come ”Il trionfo di Ercole” del 1964. Il suo film più famoso rimane lo spietato ”Holocaust 2000” del 1975 che vede come protagonista lo strepitoso Kirk Douglas, padre di Michael e attore davvero straordinario. In molti però hanno iniziato a ripescare film che arrivano dal suo passato, quando il regista era meno conosciuto. Tra questi con l’uscita di ”Django Unchained” di Quentin Tarantino è tornato a farsi sentire anche ”Django spara per primo” del 1966 proprio di De Martino.

Nel pomeriggio televisivo di Rete 4 e per la precisione alle ore 16,00 viene mandato in onda il film di genere guerra Dalle Ardenne all’inferno, prodotto e realizzato in Italia nell’anno 1967 per la regia di Alberto De Martino il quale ha anche collaborato alla stesura del soggetto insieme a Dino Verde e Vincenzo Flamini mentre la sceneggiatura porta la firma di Franco Verucci, Alberto Silvestri e Louis Agotay. La pellicola è stata prodotta dalla casa cinematografica della Fida Cinematografica in collaborazione con la Gloria e Les Productions Jacques Roitfeld le quali si sono occupate anche della distribuzione nei cinema e nel settore dell’Home Video in diversi Paesi Europei. La fotografia della pellicola è stata realizzata da Alejandro Ulloa con il montaggio di Otello Colangeli, le musiche che compongono la colonna sonora sono state realizzate invece dal genio del grande maestro Ennio Morricone in collaborazione con Bruno Nicolai e la scenografia di Nedo Azzini che l’ha ideata insieme a Giovanni Bergamini. La durata del film nella sua versione originale al netto di quello che sono le consuete interruzioni pubblicitari imposte dalla televisione è pari a circa due ore e nel cast sono presenti diversi grandi interpreti come Frederick Stafford, Daniela Bianchi, John Ireland, Curd Jurgens, Adolfo Celi, Helmuth Schneider, Michel Costantin, Howard Ross e Anthony Dawson. 

DALLE ARDENNE ALL’INFERNO, LA TRAMA – Ci troviamo in Europa nel pieno dello svolgimento della seconda guerra mondiale. Per la precisione siamo nelle prossimità della città di Amsterdam in Olanda, in un campo di concentramento nazista dove peraltro sono prigionieri diversi soldati del fronte degli Alleati. Tre soldati di origini americane, stanchi di dover subire continue angherie da parte dei tedeschi prendono in considerazione la necessità di scappare dal campo consci che qualora il loro tentativo di fuga non dovesse andare in porto, per loro ci sarebbe il duro epilogo della fucilazione. I tre americani decise nell’evadere, mettono in atto il loro piano che si dimostra essere piuttosto efficace tant’è che riescono ad uscire dal campo. Purtroppo per loro la loro assenza viene immediatamente notata per cui viene dato l’allarme e parte la caccia ai tre fuggiaschi. Alcuni soldati tedeschi individuano i tre per cui incominciano a sparare. Durante queste fasi convulse nel pieno della notte, uno dei tre viene ferito in maniera mortale. I due si accasciano a terra al fianco del loro compagno il quale conscio di come per lui non ci sia più nulla da fare, li invita a scappare via. I due a malincuore ben sapendo che questa purtroppo sia la triste realtà dei fatti, proseguono nella loro fuga e favoriti dal buio della notte riescono a dissolversi nel nulla nella campagne delle Fiandre. Il maggiore posto a capo del campo di concentramento, arrabbiato oltremodo per la fuga andata in porto, ordina ai propri uomini di rastrellare in lungo ed in largo ogni palmo delle campagne olandese. Vengono messe in atto delle azioni di rappresaglia anche nei confronti dei civili olandesi. Infatti, un folto gruppo di olandesi viene fucilato in quanto non in possesso di informazioni utili per scovare dove si nascondano i due fuggiaschi. Intanto proprio i due sono riusciti a fare molta strada unendosi ad un gruppo di combattenti che si oppone al regime nazista. A loro si unisce anche la moglie di un pezzo grosso del regime nazista ed una donna ebrea evidentemente perseguitata dai tedeschi. I due americani insieme al resto del gruppo formatasi incominciano a lavorare strenuamente per portare a compimento una missione che consiste nel reperire alcune importanti informazioni che metterebbero in guardia i partigiani olandesi dalle azioni militari dei tedeschi. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori