Down – Discesa infernale / Su Rai 4 il film con Naomi Watts e James Marshall. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

Down – Discesa infernale, su Rai 4 il film con Naomi Watts nei panni di una giornalista alla ricerca della verità nascosta dietro un ascensore che uccide misteriosamente le persone

Naomi-Watts_Down
Naomi Watts in una scena del film

“Down – Discesa infernale” è un thriller che andrà in onda su Rai 4 stasera, giovedì 2 Giugno 2016, alle ore 21.10. Chi volesse vedere la pellicola in diretta streaming potrà farlo sul sito Rai.tv, cliccando qui. Il trailer ci mostra il Millennium Building, imponente e maestoso edificio di New York, in tutta la sua bellezza. Presto, però, i suoi ascensori iniziano ad essere il teatro di una serie di incidenti e di stranezze: molte persone si troveranno a perdere la propria vita a causa della letale energia sprigionata dai dispositivi. Ovviamente la morte assume forme diverse: qualcuno viene risucchiato nel vuoto all’aprirsi delle porte dell’ascensore, qualcuno viene investito da fiamme incontrollabili, qualcuno precipita dall’edificio. Una serie di colpi di scena per una serata con il fiato sospeso. Ecco il trailer del film.

Il cast di Down – Discesa infernale è prevalentemente di nazionalità olandese. In una scena della pellicola viene rappresentata una decapitazione che fa riferimento ad un’altra clip, molto simile, del film L’ascensore. Nelle inquadrature della videocamera sono ben visibili le Torri Gemelle ancora intatte. A proposito di queste, i protagonisti del film, nei loro dialoghi, fanno riferimento all’attentato del 1993. Come nella pellicola L’ascensore, il protagonista di Down-Discesa infernale si introduce nella tromba di un ascensore assassino e si tocca con la mano la bocca, prima di vedere uno strano liquido su una trave di acciaio. In entrambi i casi la sensazione che si prova è quella di vedere la mano di qualcun altro alle sue spalle. La pellicola Down-Discesa infernale, inoltre, è uscita nelle sale statunitensi pochi mesi prima del disastro dell’11 settembre.

Down – Discesa Infernale è il film che sarà trasmesso questa sera, 2 giugno 2016, su Rai 4, alle ore 21.10. Può essere incluso nelle pellicole di genere thriller. Il cast si compone di grandi nomi del cinema statunitense, tra i quali spiccano quelli di Naomi Watts, James Marshall, Ron Perlman e Michael Ironside. È uscito nelle sale cinematografiche il 10 maggio del 2001 come remake del film L’ascensore, girato nel 1983, nei Paesi Bassi, da Dick Mass, lo stesso regista che si è cimentato nel rifacimento americano. 

Down – Discesa infernale è ambientato nel Millenium Building di New York. Qui avvengono degli avvenimenti strani e terrificanti. Il grattacielo è stato da poco costruito ed è stato appena inaugurato, ma nei suoi elevatori accadono già degli strani episodi. Gli ascensori subiscono improvvisamente dei guasti e causano degli incidenti mortali per diverse persone. Con il ripetersi degli eventi, gli incidenti iniziano ad attirare l’attenzione della stampa. Una giornalista inizia ad indagare su questi guasti. Durante le indagini, la donna si fa aiutare da due tecnici di ascensori, ex soldati della Guerra del Golfo. Gli uomini iniziano ad analizzare gli ascensori del Millennium Building e, ben presto, iniziano a rilevare delle anomalie. In breve tempo, si arriva ad una terribile scoperta: chi fa delle ricerche sulle ascensori va misteriosamente incontro alla morte, anche se si trova all’esterno del Millennium Building. Nel frattempo, sulla scena compare un ex ricercatore militare, anch’egli partecipante alla Guerra del Golfo e tecnico di ascensori. L’uomo ha iniziato a svolgere questo mestiere dopo che è stato radiato dalle Forze Armate. Dopo ulteriori indagini si scopre che gli ascensori si sono trasformati in macchine assassine a causa di una nuova tecnologia è stata montata illegalmente su di esse. Diversi tecnici cercheranno di bloccare il meccanismo perverso perché solo in questo modo il Millennium Building potrà trasformarsi in un posto sicuro e non sarà più un terribile teatro di morti inspiegabili e ingiuste.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori