GAME OF THRONES 7 / Il trono di spade 7, anticipazioni: nuovi personaggi per la settima stagione? (oggi, 28 giugno)

Game of Thrones 7, anticipazioni e spoiler di martedì 28 giugno 2016. Quale sarà la futura trama? Si prevede Cersei Vs Daenerys, ma Jaime potrebbe intervenire

28.06.2016 - La Redazione
Jon_Snow_trono_spade_Thrones
Il trono di spade

Quando andrà in onda la settima stagione di Game of Thrones? Come sapete, la serie tv è stata rinnovata per un’altra stagione ed è molto probabile che venga realizzata anche un’ottava stagione per la gioia dei milioni di fans. Dopo il gran finale de Il trono di spade 6, però, bisognerà aspettare almeno un anno prima di poter vedere i nuovi episodi che dovrebbero essere di numero inferiore rispetto a quelli delle serie precedenti (leggete in basso). Game of Thrones 7, dunque, potrebbe andare in onda soltanto nell’aprile del 2017. Accanto ai personaggi storici della serie tv già confermati dalla produzione, è quasi sicuro che ci saranno new entry. Per movimentare la storia e stupire ancora di più il pubblico come è successo nella settima stagione con il ritorno di Jon Snow che tutti credevano morto, arriveranno nuovi personaggi che metteranno in pericolo le alleanze creatasi nella puntata finale di Game of Thrones 6. Non ci resta che aspettare, dunque, per scoprire cosa succederà.

Game of Thrones 6 si è appena concluso ma i fans hanno già fatto partire il countdown per la settima stagione de Il Trono di spade che dovrebbe andare in onda nell’aprile del 2017. I personaggi storici di Game of Thrones sono stati tutti confermati e sono state già annunciate sorprese e new entry (leggete in basso). Sui social, i fans si sono già scatenati e stanno manifestando tutto il loro entusiasmo per la realizzazione della settima stagione. “Sono già in crisi d’astinenza. Non vedo l’ora di vedere Game of Thrones 7”, “Il trono di spade si conferma una nelle migliori serie tv che siano state realizzate. Sono sicura che anche la settima stagione non mi deluderà e non vedo l’ora di vedere le nuove puntate”, “Sarà una settima stagione degna delle precedente. Game of Thrones la miglior serie tv di sempre”, scrivono i fans.

Si è appena conclusa la sesta stagione di Game of Thrones che, come succede sin dalla prima puntata, non ha mai deluso le aspettative dei fans. Il finale di stagione de “Il trono di spade”, infatti, è stato entusiasmante e così i fans si chiedono non solo cosa succederà nella settima stagione che ripartirà esattamente da dove si è conclusa la sesta ma soprattutto quante puntate verranno realizzate. Stando alle indiscrezioni che circolano sul web, è probabile che Game of Thrones sia più breve rispetto alla stagione che si è appena conclusa. Gli episodi richiameranno le trame del romanzo ma, naturalmente, gli autori potranno inserire nuovi elementi per regalare ai fans dei momenti ancora più emozionanti. Non resta, dunque, che aspettare la realizzazione del Il trono di spade 7 per scoprire tutto quello che accadrà nella serie tv più amata del momento.

Cosa succederà nella settima stagione di Game of Thrones? Dopo l’episodio finale de “Il trono di spade 6”, è già cominciata l’attesa per la realizzazione della nuova stagione. Sarà una serie che regalerà, come al solito, grandi colpi di scena in cui nulla sarà come appare. Nella settima stagione di Game oh Thrones, come presenze fisse, ci saranno Kit Harington (Jon Snow), Emilia Clarke (Daenerys), Peter Dinklage (Tyrion), Lena Headey (Cersei), Nikolaj Coster (Jaime). Sul futuro della serie più famosa al mondo degli ultimi anni, Kit Harington ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito alla possibilità di vedere un probabile incontro con la Madre dei Draghi. “Non so se lavorerò con Emilia Clarke. Non ho idea se i due personaggi possano un giorno incontrarsi. Non abbiamo mai condiviso una scena insieme sebbene l’idea potrebbe dar vita a qualcosa di esplosivo o, allo stesso tempo, a qualcosa di insignificante”, ha dichiarato Kit Harington al sito ShortList.

Tremate, gente, perché Daenerys Targaryen è pronta per sbarcare a Westeros: nel season finale di Game of Thrones 6 – andato in scena ieri, lunedì 27 giugno 2016 – abbiamo visto la Madre dei Draghi imbarcarsi e prendere il largo, seguita naturalmente da tutte le più che ingenti truppe che è riuscita a radunare, Greyjoy compresi. In un certo senso, però, Daenerys ha dovuto rinunciare a molto nel corso della sesta stagione: come la stessa Emilia Clarke – l’attrice che veste i suoi panni nella serie ispirata alle opere di George R.R. Martin – ha raccontato in un’intervista esclusiva a Entertainment Weekly, è molto triste pensare che forse potrebbero essere ormai passati gli ultimi momenti insieme a Jorah Mormont, in cerca di una cura, e Dario Naharis, che ha incaricato di rimanere come capo a Meeren. Li rivedrà prima o poi?

Un grandissimo season finale quello che abbiamo visto ieri sul piccolo schermo di Sky Atlantic, e proprio per questo Game of Thrones 7 – che arriverà, si presume, la prossima primavera 2017 – si preannuncia una stagione decisamente ricca di colpi di scena. Morto un villain, se ne fa un altro (addio Ramsay, benvenuta Cersei l’incendiaria), ma i veri cattivi quando arriveranno? E, con ‘i veri cattivi’, intendiamo proprio gli Estranei. Jon Snow, nel suo discorso a Grande Inverno per il quale è stato acclamato Re del Nord, li ha nominati, esortando tutti a rimanere uniti di fronte a quella che sarà la vera minaccia. Il figlio di Ned Stark (ops, di sua sorella Lyanna) ha anche confermato a Sansa che l’Inverno ormai è arrivato. Saranno dunque loro i protagonisti della settima stagione, o la scena verrà rubata ancora per un po’ dall’estrema ambizione (e sete di potere) della sorella Lannister?

Epico è dire poco: il finale di Game of Thrones 6 ha finalmente visto la luce, e anche gli ultimi minuti di questa stagione hanno saputo tenere il ritmo e garantire l’imprevedibilità di tutte le altre puntate che abbiamo visto in onda quest’anno. La follia di Cersei ha stupito, e ora è probabile che diventi lei il nuovo nemico da sconfiggere, prima di affrontare l’Inverno che sta arrivando. Ma gli occhi sono puntati anche su Bran Stark, che ora conosce la verità a proposito delle origini di suo fratello, Jon: nato da una Stark di Grande Inverno e da un Targaryen. Il bastardo che ha trionfato contro Ramsay verrà finalmente a saperlo? Nel frattempo, come si legge sul sito watchersonthewall.com, sono stati anche parti i casting per la settima stagione di Game of Thrones, è più in particolare per due ragazzini, un maschio e una femmina, di 10 e 16 anni e con l’accento del Nord. Chi c’è di così piccolo, ancora, nella serie? Nessun nome, in realtà, potrebbe balzare alla mente degli appassionati: dunque, è lecito pensare che questi personaggi faranno parte dei ricordi del giovane Corvo a Tre Occhi?

Il finale di stagione che ci porterà dritti dritti alla trama di Game of Thrones 7 non poteva essere più sconvolgente. Era prevedibile che Cersei non si sarebbe voluta sottoporre al processo dell’Alto Septon, ma la modalità con cui ha fatto uscire di scena con un colpo solo tutti i nemici è stata a dir poco magistrale. Poco importa se nel rogo hanno perso la vita la Regina, Loras, i consiglieri fidati ed infine anche Tommen di riflesso. Quello che alla fine importava alla neo Regina è il Trono e tornare al posto che le compete. Come reagirà adesso la popolazione? Dopo averla derisa lungo la Walk of Shame e con un arrocco del genere, il terrore è assicurato, ma fino a che punto la tensione potrà rimanere così alta? Molti fans sono certi che sarà proprio Jaime, in virtù di quanto è successo, a porre fine alla vita della propria amata. Uno scontro contro Daenerys sarebbe di sicuro più sensazionale, ma dopo averla amata in lungo ed in lardo ed essersi fatto beffe della morte di chiunque pur di possederla, come reagirà lo Sterminatore di Re? Scoprire che la Regina non è più la donna che amava un tempo è una bella batosta. Per ora possiamo solo dire che si mette davvero male per Cersei. Varys ha infatti raggiunto Dorne per stringere un’alleanza fra Daenerys, i Martell ed i Tyrell. A loro si aggiunge anche Yara Greyjoy. Chi rimane a Cersei? Come predetto da Oleanna, la Regina è sola e c’è solo terra bruciata attorno a lei. Ora nel vero senso della parola. Dall’altra parte abbiamo invece ancora una volta l’idolo al maschile della serie, ovvero Jon Snow. Rivelata la verità sulla sua nascita, per ora l’unico a possederla è Bran. A proposito del ragazzo ci si chiede anche come uscirà dalla foresta ora che lo zio Benjen lo ha abbandonato al suo destino di Corvo con Tre Occhi. Verrà mostrato altro al giovane Stark? E soprattutto, Arya si incontrerà di nuovo con il Mastino? Per ora sappiamo che Sandor dovrebbe essere entrato a far parte della Fratellanza, forse proprio per capire quale sia questo misterioso piano, o beffardo destino, che lo ha voluto lasciare ancora in vita. La lista di Arya verrà completata? Ora la giovane possiede qualsiasi volto e potrebbe celarsi dietro le sembianze di chiunque. 

In molti si sono chiesti quale sarebbe stato il futuro del Trono di Spade dopo la fine dell’ultima serie, ma subito sono arrivate le rassicurazioni e Game of Thrones 7 si farà. Oltre a questo sono numerose le anticipazioni che arrivano proprio su questa situazione e che ci raccontano alcune cose interessanti sulla nuova stagione. In molti ovviamente si sono informati andando a leggere i romanzi da cui è tratta la serie e sono riusciti a capire alcuni particolari al limite dello spoiler. La curiosità più grande riguarda i titoli originali dei romanzi ”Le cronache del ghiaccio e del fuoco”. Tutti si chiedono se ci saranno dei contatti quindi tra Jon, il ghiaccio, e Daenerys, il fuoco. Come riporta Gossipetv.com infatti pare che si potrebbero alleare per sconfittere il temibile White Walkers oppure potrebbero decidere di regnare insieme sui Sette Regni. Kit Harington su ShortList ha sottolineato: “Non so se lavorerò con Emilia Clarke. Non ho la minima idea se i due protagonisti un giorno si incontreranno. Non abbiamo condiviso mai nemmeno una scena, sebbene l’idea potrebbe dar vita a qualcosa di veramente esplosivo”.

Il dubbio maggiore che i fans si trascineranno fino alla premiere diGame of Thrones 7 riguarda proprio lo sguardo emblematico fra Cersei e Jaime. Lo Sterminatore di Re è appena rientrato in città e scopre che il figlio è morto, ma soprattutto perché si è ucciso. Secondo l’attore che interpreta Jaime (Nikolaj Coster-Waldau), come ha rivelato all’americana Vanity Fair, quello sguardo del suo personaggio è una sorta dell’elaborazione del lutto. Jaime non capisce inoltre quale sia il vero piano di Cersei e dubita che con queste premesse il popolo la accetterà volentieri come Regina. “Non sono sicuro che capisca o sappia che tipo di persona sia diventata. E questo è spaventoso”. Alcune teorie dei fans prevedono che sarà Jaime a questo punto a mettere fine alla vita di Cersei, oltre alla famosa profezia che grava sulla testa della neo Regina. Inoltre c’è da chiedersi se sarà proprio Cersei Lannister ad incarnare il ruolo di Villain nella settima stagione, dato che Ramsey lo abbiamo lasciato a giocare con i cani ed Euron a fare qualche mossa di battaglia navale. Senza contare che il Re della Notte incombe, ma pare che si muova più lentamente di quanto faccia Arya Stark che in meno di due episodi è già arrivata a Delta delle Acque. 

A poche ore di distanza dal grande finale della sesta stagione, i fan sono già proiettati verso Game of Thrones 7 e a tutte le novità che ci saranno. Il finale appena vissuto e che molti vivranno questa sera con la replica o addirittura la settimana prossima in lingua italiana, ci lascia qualche dubbio. La situazione generale dei Sette Regni appare comunque chiara e si muove su più fronti. Lasciate alle spalle numerose morti, fra cui anche quella inaspettata di Re Tommen (Dean-Charles Chapman), sono diverse le presenze che ritroveremo con il settimo capitolo de Il Trono di Spade. Primo fra tutti il redivivo Jon Snow (Kit Harington), e senza dimenticare la nostra neo Regina Cercei (Lena Headey), che è arrivata alla fine a sedersi sul Trono, anche se questo ha comportato anche la perdita dell’unico figlio che le era rimasto. In pole position anche Emilia Clarke e la sua sempre più infuocata Daenerys Targaryen, ormai alle porte di Approdo del Re. Confermate ovviamente anche le presenze di Tyrion (Peter Dinklage) e Jaime (Nicolaj Coster-Waldau). Il giro di vite invece verrà dato ai nuovi episodi che dal numero tradizionale di 10 arriveranno quasi a dimezzarsi. Sono infatti sette le puntate previste per la nuova stagione, come confermato dal regista Jack Bender in un’intervista della HBO. Il motivo è presto detto e riguarda l’aumento del numero degli attori previsti per il rinnovo, un preludio poi di quella che sarà l’ottava e ultima stagione della serie più amata dai fan tutto il mondo. 

Tutto ci si poteva aspettare dal finalone, che precederà poi la trama di Game of Thrones 7, tranne la fuoriuscita di Re Tommen. Il giovane reale non ha retto infatti al senso di colpa per non aver evitato la carneficina di Cersei, scesa in campo con i suoi soliti metodi incisivi. E questo vuol dire anche per la neo Regina passare sopra diversi cadaveri, anche se riguardano le persone che più ama al mondo. Nemmeno una lacrima per il corpo senza vita di Tommen che già la madre punta dritto verso la Sala del Trono. Cosa succederà adesso fra Cersei e Jaime? Lo sguardo che si scambiano subito dopo la cerimonia non è di puro amore, molto lontano dagli occhi lucidi che abbiamo sempre visto nello Sterminatore di Re. Vendetta comunque chiama vendetta e non solo perché Oleanna è già pronta a sferrare il proprio attacco, complici le donne di Dorne, ma anche per quanto riguarda Melisandre, messa da parte solo in previsione dell’arrivo degli Estranei. Mistero anche su chi sarà l’alleato di Daenerys per l’ascesa al trono, anche se sono molti i rumors sul web a puntare il dito contro Jon Snow. Per ora è davvero impossibile sapere qualsiasi cosa, dato che la trama della settima stagione è racchiusa nelle novelle inedite dell’autore George R.R. Martin. 

È difficile dire su che cosa si concentrerà Game of Thrones 7, anche se partiremo sicuramente dalla situazione rimasta in sospeso nel finale di stagione, con tutti i Regni in gran subbuglio. La trama partirà dai due finali dei romanzi inediti di George R.R. Martin, come appunto “The Winds of Winter” e “A Dream of Springs”, che ancora una volta ci riportano su un’alternanza stagionale che fa pensare anche alla ciclicità della vita. Sono diversi gli attacchi e le vendette messe in atto con il finale della sesta stagione. Arya Stark (Maisie Williams) è apparsa solo per portare a termine una parte della sua vendetta, ma proprio per questo si è di certa guadagnata la standing ovation di tutti i fan. Dall’altra abbiamo la rivelazione sui natali di Jon Snow, un elemento di cui molti appassionati del Trono parlavano fin dalla prima visione del giovane Bran riguardo a Ned Stark. È un vero e proprio nodo, non solo perché fornisce diverse spiegazioni finora corroborate da rimasugli di verità, ma anche perché potrebbe essere una delle basi su cui partirà un grande e inaspettato stravolgimento delle parti in tutti i Regni. Riflettori puntati al massimo quindi al nuovo capitolo di Game of Thrones 7: riusciremo a sapere qualcosa di più con l’inizio delle riprese? Lo start delle telecamere dovrebbe avvenire proprio in questi mesi estivi, per poi approdare sul piccolo schermo, come da tradizione, nella primavera del 2017. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori