SCANDAL 5 / Anticipazioni del 28 giugno 2016: quale verità nasconde Susan?

- La Redazione

Scandal 5, anticipazioni di martedì 28 giugno 2016, su Fox Life in prima Tv assoluta. Olivia decide di usare i documenti contro Susan; Alejandro spodestato dal fratello; Mellie Presidente?

scandal-cast-R439
Scandal 5

Nella prima serata di oggi, martedì 28 giugno 2016, Fox Life trasmetterà un nuovo episodio di Scandal 5, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la sedicesima, dal titolo “Le bugie di Susan Ross“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Olivia (Kerry Washington) mette a punto la messa in onda per il dibattito fra Mellie (Bellamy Young) e Doyle (Gregg Henry), riuscendo ad ottenere diversi benefits per la propria candidata. Intanto, Susan Ross (Artemis Pebdani) dimostra di essere già una vera tigre del dibattito, pronta a sconfiggere qualsiasi avversario. Alla corsa alla Presidenza si unisce inoltre anche Edison Davis (Norm Lewis) ed è un motivo in più perché Elizabeth (Portia de Rossi) porti avanti il proprio piano. Propone infatti a Susan di rendere pubblica la relazione con David (Joshua Malina) proprio in occasione del dibattito. Molto diverso lo scenario su cui si deve muovere Cyrus (Jeff Perry), costretto a confrontarsi con il fratello del Governatore, Alex Vargas (Danny Pino). Olivia invece cerca di togliere un po’ di aria snob a Mellie, temendo che possa compromettere la propria corsa al potere. Per questo le chiede di non puntare tutto sulla dimostrazione della propria intelligenza, ma sul rientrare nella donna media. Nel frattempo, Susan scopre per caso da Abby (Darby Stanchfield) della doppia relazione che sta mantenendo in piedi David e la sua capacità dialettica incomincia a venirne compromessa. In quel momento, Quinn (Katie Lowes) avvicina Vanessa (Joelle Carter) per scoprire il motivo che la rende utile agli occhi di Jake (Scott Foley). Più tardi, Alex Vargas si presenta negli uffici di Olivia e le propone di avere delle informazioni segrete sulla Ross, ma riceve un rifiuto. Olivia decide invece di inviare Mellie al Gettisburger per farla sembrare ancora di più una Presidentessa del popolo, ma il suo piano le si rigira contro quando l’ex First Lady fa un passo falso. Nello stesso momento, David riesce ad evitare di insospettire Susan, negando di averla mai tradita. Quella sera, Olivia chiede consiglio a Rowan (Joe Morton) su come muoversi e sulla possibilità di giocare sporco con Edison, ma il padre le ricorda l’immagine da Robin Hood che ha sempre mantenuto. Dopo essersi accorto di amare Susan, David decide di chiudere la relazione con Elizabeth. Quinn invece scopre che Jake ha usato i soldi di Vanessa per finanziare la campagna di Edison. A nulla serve il tentativo di Olivia di mettere in guardia l’ex fidanzato, se non per scoprire che sapeva già tutto delle intenzioni di Rowan. Grazie ad un confronto con il Presidente (Tony Goldwyn) sul tradimento, Susan realizza che David ha realmente un’altra donna e trova il coraggio di lasciarlo. Non appena la Langstone (Kate Burton) dà il via al dibattito, Olivia consegna a Vargas le informazioni riservate su Susan, ottenendo in cambio quelle su Doyle.

Il dibattito si rivela un’altra sconfitta per Mellie che entra in crisi perché l’America la odia. Susan è invece ancora una volta in pole position, nonostante una forte crisi avuta in diretta. Olivia è sicura di portarla alla vittoria, soprattutto dopo aver scoperto che il marito di Susan non è morto e che la vice Presidente ha quindi mentito. Nel frattempo, David cerca in tutti i modi per riconquistare il cuore di Susan, anche se volesse dire farsi odiare dal popolo. Cyrus mette invece in guardia Vargas sulla possibilità che le informazioni su Edison siano scorrette, come viene dimostrato in un secondo momento. I Gladiatori iniziano ad avere qualche riserva su Olivia quando dimostra di essere capace a tutto pur di portare Mellie fino alla Presidenza. Purtroppo le sue scelte porteranno a conseguenze che non ha considerato ed a dover scegliere che tipo di persona voglia essere realmente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori