La ragazza con lo smeraldo indiano/ Seconda e ultima puntata, gli ascolti: la miniserie battuta dalla soap (oggi, 6 giugno 2016)

- La Redazione

La ragazza con lo smeraldo indiano, commento seconda puntata 5 giugno 2016: una favola moderna ala scoperta di Nuova Delhi, la storia di un passato misterioso che torna a galla 

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

Se per la prima serata, in programma sabato 4 giugno 2016, la miniserie La ragazza con lo smeraldo indiano era riuscita a catturare l’attenzione di una bella fetta di pubblico, aggiudicandosi la medaglia d’oro in termini di audience, non è andata esattamente così per l’appuntamento conclusivo, che ha preso il via su Rai 1 ieri, domenica 5 giugno 2016. La concorrenza su Canale 5, infatti, era rappresentata da Il Segreto e – anche se la differenza tra i dati di ascolti non è incolmabile – la soap è stata in grado di aggiudicarsi il primo posto. In particolare, La ragazza con lo smeraldo indiano ha toccato il 13.50% di share, con 3 milioni e 282mila telespettatori al seguito, mentre invece la telenovela ha toccato il 14.27% con 3 milioni e 439mila spettatori.

La ragazza con lo smeraldo indiano è stata seguita con molto interesse dagli utenti di Twitter, che hanno commentato con entusiasmo le vicende di Annie, la giovane protagonista della miniserie. Ecco alcuni messaggi lasciati dai follower: “#laragazzaconlosmeraldoindiano su @RaiUno non pensavo fosse così bello! Bella fotografia e storia avvincente, peccato averlo trasmesso in estate”, “#laRagazzaconloSmeraldoIndiano posti  meravigliosi, trama affascinante! #seratafilm” e “Posso dire che mi è piaciuto un sacco questo film meraviglioso ed anche triste #laRagazzaconloSmeraldoIndiano”. Le telespettatrici, però, sono rimaste deluse dal finale, poiché speravano che Annie potesse coronare il suo sogno d’amore con l’affascinante principe Arun: di seguito trovate alcuni commenti raccolti dai social che rivelano una piccola punta di insoddisfazione. Lieto fine a parte, la favola di Annie sembra aver conquistato veramente tutti grazie alla storia, ai personaggi ma anche agli splendidi panorami di Nuova Delhi, un mondo solo in apparenza lontano.

La ragazza con lo smeraldo indiano, la mini fiction tedesca trasmessa su Raiuno sabato 4 e domenica 5 giugno ha conquistato il cuore degli italiani. Il coraggio, la voglia di verità e la tenacia di una giovane ragazza tedesca che fa di tutto per scoprire la verità sulle proprie origini ha colpito profondamente i telespettatori che si sono ritrovati di fronte ad una realtà dura da accettare: lo scambio e la vendita delle bambine, pratica che in India è ancora molto diffusa. Una favola moderna quella che ha visto come protagonista Annie Kruger che, improvvisamente, si è ritrovata in un’altra vita. Da giovane insegnante in Germania si ritrova in India, prima corteggiata da Arun, l’uomo più ricco dell’India per poi scoprire che quel posto sarebbe spettato di diritto a lei. Ciò che ha sconvolto il pubblico, inoltre, è la tragica morte di Arun che non è riuscito ad accettare la verità. Arun, infatti, in realtà appartiene alla casta degli Intoccabili, la più bassa in India e, non reggendo al dolore, decide di togliersi la vita. Un dolore immenso anche per Annie che, nel suo ricordo, porta avanti la battaglia per far luce sulla vicenda riuscendo a vincere. “Io non mi sono ancora ripreso dalla morte di Arun e dico no”, “bellissimo film, interessante e triste. Peccato per il finale, non doveva finire così”, “posso dire che mi è piaciuto un sacco questo film meraviglioso ed anche triste”, “ma che cavolo di lieto fine è questo? Arun doveva vivere e sposare Annie. Punto”, “Noi abbiamo creato un finale alternativo! Dove Arun e Annie sono sposati e felici!”, scrivono i fans.

Il week end di Rai 1 ha portato sul piccolo schermo la miniserie dal titolo La ragazza con lo smeraldo indiano, una pellicola tedesca divisa in due appuntamenti che ha avuto il merito di portare nelle case degli italiani una pagina interessante di cultura indiana. Annie Kruger, una giovane insegnante di Monaco, si è ritrovata a dover indagare sulla misteriosa scomparsa del padre a Nuova Dehli. Qui, però, in un viaggio alla scoperta della verità su quanto accaduto, si è dovuta confrontare con la realtà legata alle proprie origini e sui misteri che le avvolgono. Con tenacia, la ragazza ha portato alla luce un mondo fatto di traffici di neonati del quale, suo malgrado, fa parte. La vera Annie Kruger, infatti, è una neonata sepolta molti anni prima in un modesto cimitero indiano e lei è colei che ha preso il suo posto. Uno scambio di identità che cela una verità scomoda e sepolta da anni di silenzi. E come in una favola moderna, la protagonista scopre di essere la primogenita della donna più ricca del paese, una regina senza scrupoli che pur di salvare il proprio status, ha dato via la sua bambina in cambio di un figlio maschio, comprando il silenzio di una faccenda rimasta sepolta per anni fra le mura di un vecchio ospedale. La ragazza con lo smeraldo indiano ha raccontato una storia avvincente e ricca di misteri, puntando la lente di ingrandimento sulla questione legata alle bambine indiane, che ogni giorno trovano la morte a causa del loro sesso. E poi l’insuperabile barriera delle caste, con un focus sulle difficili condizioni dei Paria, uomini ai margini della società considerati “intoccabili”.  Il lieto fine, però, ricorda un po’ una favola dei nostri giorni e riesce a regalare un pizzico di speranza. Annie, infatti, nella sua avventura alla ricerca della verità, ha ritrovato, oltre alle sue origini, una sorella e un caro amico, un compagno leale pronto a tenderle la mano nei momenti difficoltà. La ragazza con lo smeraldo indiano ha portato sul piccolo schermo di Rai 1 una storia fresca, piacevole e con una trama non banale, capace di proiettare il telespettatore fra le vie di nuova Delhi, alla scoperta dei  paesaggi da sogno e delle molte contraddizioni che le appartengono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori