Come l’acqua per gli elefanti/ Su Canale 5 il film con Robert Pattinson e Reese Witherspoon. Il trailer, video

Come l’acqua per gli elefanti è il titolo del film che Canale 5 trasmetterè stasera, venerdì 15 luglio 2016, al posto di Temptation Island. Tra i protagonisti anche Robert Pattinson. Trama

15.07.2016 - La Redazione
Foto-Mediaset_new
film

Stasera andrà in onda su IrisCome l’acqua per gli elefanti’‘ film diretto da Francis Lawrence del 2011. Nel casto ci sono inoltre Robert Pattinson, Reese Witherspoon, Christoph Waltz e Paul Schneider. La pellicola racconta la storia di Jacob Jankowski che si ritrova senza genitori, casa e speranze vicino alla laurea in veterinaria. Una storia tragica che vedrà un tono romantico molto accentuato come già si pu capire dalla copertina. Sicuramente il film è molto commovente e piace a un piccolo femminile, staremo a vedere quali saranno gli ascolti e i risultati ottenuti dal canale di Mediaset. Clicca qui per il video del trailer.

Come l’acqua per gli elefanti è un film drammatico di produzione inglese datato 2011 e diretto da Francis Lawrence che andrà in onda oggi venerdì 15 luglio 2016, al posto di Temptation Island. La pellicola si basa su un volume scritto dalla famosa autrice statunitense Sara Gruen e gode del lavoro di sceneggiatura di Richard LaGravenese, mentre le musiche sono state composte da James Newton Howard. Casa di produzione americana (Flashpoint Entertainment) e distribuzione italiana per la 20th Century Fox. Gli interpreti principali sono Robert Pattinson e Reese Witherspoon, importante anche la partecipazione di Christoph Waltz. Il film non rappresenta una prima televisiva, essendo stato più volte programmato sul circuito televisivo del bel paese.

Ambientato nel mondo circense a stelle e strisce, il film “Come l’acqua per gli elefanti” inizia con l’incontro tra un proprietario di un piccolo circo e un anziano novantenne che si era perso dalla sua casa di riposo, e che nel passato aveva lavorato nel mondo degli spettacoli itineranti. L’anziano, Jacob Jankowski, in giovane età era stato responsabile medico del famoso circo dei fratelli Branzini. L’incarico era stato ottenuto grazie alla preparazione di Jacob, egli era infatti alle soglie della laurea nella facoltà di veterinaria, quando era stato costretto, per la prematura scomparsa dei genitori periti in un incidente automobilistico, a lasciare l’ateneo. Il suo primo incarico fu quello di curare un cavallo affetto da laminite, il carattere sensibile di Jacob portò alla soppressione dell’animale, scatenando le ire del proprietario del piccolo circo dove aveva trovato ricovero. Il cavallo fu rimpiazzato da un elefantessa, l’acquisto fece ritornare il buon umore nel circo, e permise a Jacob di entrare nel ristretto nucleo familiare del proprietario, ingresso che portò in dote l’innamoramento del giovane con la conturbante e affascinante moglie del proprietario. Agli occhi di quest’ultimo, il quasi veterinario, divenne indispensabile soprattutto dopo aver contribuito all’addestramento dell’elefantessa. La relazione va avanti per qualche mese, viene però scoperta dal geloso e violento proprietario e costringe i due alla fuga. La fuga viene scoperta dai buttafuori del circo che costringono la moglie a ritornare dal marito, non prima di aver picchiato a sangue il giovane. Ripresosi dalle ferite Jacob va in cerca della donna che ama, e una volta ritrovata assiste a uno degli incidenti più drammatici della storia circense. All’interno del tendone dei Branzini due operai in cerca di vendetta, contro il proprietario, che aveva ucciso un loro amico, aprono le gabbie degli animali feroci, scatenando un vero e proprio caos sotto il tendone. Nell’incidente il proprietario trova la morte e i due innamorati riescono a fuggire, riuscendo a portare in salvo solamente qualche bestia. Jacob dopo l’incidente trova lavoro in un altro circo, insieme a lui la donna che ama, donna che diventerà sua moglie e che nel futuro gli donerà ben cinque figli. L’epilogo del film è altamente sentimentale, con l’offerta di lavoro al vecchio, un’offerta dettata dalla passione che aveva messo nel racconto, e che gli permetterà di finire la sua esistenza sotto quel tendone di circo, che nel passato aveva sempre amato alla follia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori