CSI: CYBER 2 / Anticipazioni del 17 e 24 luglio 2016: il team dà la caccia a un killer che uccide chi posta “messaggi scorretti” sui social

- La Redazione

CSI: Cyber 2, anticipazioni di domenica 17 luglio 2016, in prima Tv assoluta su Rai 2. Python ritorna per portare a termine la vendetta; Russell prende le redini del caso. 

csi_cyber_2_facebook
CSI: Cyber 2 in prima Tv assoluta su Rai 2

Csi: Cyber 2 tornerà su Rai Due settimana prossima e nell’appuntamento di domenica 24 luglio 2016 andrà in onda il sedicesimo episodio di questa seconda stagione. In “Cinque peccati capitali” vedremo la squadra dare la caccia a un “vigilante” che uccide coloro che lasciano messaggi offensivi sui social media. L’episodio, scritto da Anthony E. Zuiker e Carol Mendelsohn, è stato diretto da Rob Bailey.

Nella seconda serata di oggi, domenica 17 luglio 2016, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di CSI: Cyber 2, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la quindicesima, dal titolo “La vendetta di Python“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la squadra viene chiamata ad indagare sulla morte di Allison Resnick, uccisa durante la notte mentre faceva jogging. Grazie al dispositivo elettronico al polso, Avery (Patricia Arquette) e Russell (Ted Danson) scoprono il tragitto fatto. Il marito Dylan (David Clayton Rogers) non ha cercato la donna tutta la notte come ha affermato, dato che il dispositivo presente nelle suole delle sue scarpe ha rilevato il suo ingresso in casa un’ora dopo la scomparsa. Dylan ammette che lui ed Allison avevano litigato la notte precedente e che a causa di questo aveva raggiunto la sua ex fidanzata, ma di non averlo riferito alla Polizia per non apparire colpevole. Poco dopo, Krumitz (Charley Koontz) scopre che la smartband di Allison ha registrato anche le coordinate di un altro luogo, dove Russell e Elijah (James Van Der Beek) trovano un’altra vittima. Ron Bechtel (James Adam Lim) è stato catturato con la stessa modalità, investito prima del rapimento ed infine drogato. Elijah nota che la tecnica è uguale a quella usata dai pedofili, diretta ad inibire le difese delle vittime per poter procedere meglio con la cattura. In base agli attrezzi medici presenti, Avery crede invece che i due casi possano essere connessi con il traffico di organi. Con la comparsa della terza vittima, Karen Carter (Tiffany Daniels), per la squadra è chiaro che il rapitore stia cercando invece di ottenere gli organi per una persona malata. Il centro controllo trapianti mantiene aggiornata la lista con i pazienti in attesa ed in base all’elenco si scopre che il rapitore di Karen sta cercando un rene. Grazie al database, Krumitz e Nelson (Shad Moss) assottigliano la lista dei possibili pazienti a soli tre nomi, fra cui individuano Sarah Walker (Adi Ben-Ami). Avery è sicura che sia connessa con i casi, dato che il marito è un informatico e quindi capace di hackerare le smartband dei jogger ed il padre è un chirurgo in pensione. Questo però getta un dubbio su che tipo di clinica stiano usando, dato che non hanno alcuna attrezzatura a disposizione. Grazie agli ultimi movimenti della famiglia, la squadra riesce ad individuare la struttura in cui stanno operando, ma arrivano troppo tardi. Sarah infatti ha già ricevuto il trapianto di rente, ma con sorpresa anche Karen è ancora viva. Il padre di Sarah è sicuro di aver agito per il bene della ragazza, anche se Allison è dovuta morire per una complicazione.

Avery sta festeggiando il trasferimento nel suo nuovo appartamento con Russell, quando si accorge che una delle scatole presenti non è la sua e che un tablet sta diffondendo la musica di un carillon. Un video mostra le riprese fatte il giorno in cui è morta la figlia di Avery, ma dentro la scatola c’è anche la testa mozzata di una donna. Un biglietto indica anche che qualcuno che conosce è in pericolo. La squadra scopre invece che le impronte sul tablet corrispondono a quelle di Miguel Vega, un detective conosciuto in precedenza durante la cattura di Python. Nelson e Raven scoprono inoltre che il codice con cui è stato caricato il video nel tablet riporta l’indirizzo di un sito del deep web. Grazie a due indizi presenti, Avery capisce che la persona da salvare è Grace, la migliore amica di sua figlia. La squadra viene collegata con una telecamera che riprende la ragazza e che la mostra collegata ad un dispositivo pronto ad ucciderla. Avery capisce che è stato Python a catturarla e che si tratta di una vendetta personale. L’hacker si mostra infatti subito dopo ed annuncia ad Avery che si trovano all’interno di un gioco e che hanno a disposizione 10 minuti per riuscire a risolvere i vari indovinelli. La prima risposta sbagliata causa il rilascio del veleno nel corpo di Grace, ma al secondo tentativo il conteggio viene fermato. Vengono concessi altri 183 minuti, ma per Russell è chiaro che Avery non deve perdere la concentrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori