CASTLE 8 / Anticipazioni del 20 luglio 2016: lo scrittore a caccia di Demoni

- La Redazione

Castle 8 anticipazioni di mercoledì 20 luglio 2016, su Fox in prima Tv assoluta. Un detenuto psichiatrico evade e muore nell’ufficio di Castle: il suo corpo presenta diversi simboli magici.

Castle_8
Castle 8 in prima Tv su Rai 2

Nella seconda serata di oggi, mercoledì 20 luglio 2016, la Fox trasmetterà un nuovo episodio di Castle 8, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la ventunesima, dal titolo “Demoni“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Castle (Nathan Fillion) e Beckett (Stana Katic) discusono della serata a sorpresa che avranno quella sera, ma la moglie deve nascondere il fatto che in realtà non aveva organizzato nulla. Poco dopo, la Polizia trova il corpo di Zane Cannon (Jonny Cruz) nel teatro in cui faceva le prove del suo prossimo spettacolo. Un attore con cui ha litigato di recente, riferisce alla squadra di aver incontrato Zane in una stanza d’albergo giorni prima, dentro cui con sorpresa trovano Martha (Susan Sullivan). La madre di Castle rivela di essere la coach life di Zane e che l’attore di recente le aveva rivelato che avrebbe affrontato alcune ombre del suo passato. Più tardi, Ryan (Seamus Dever) ed Esposito (Jon Huertas) scoprono di essere filmati da un giovane giornalista che cerca uno scoop e che ammette di aver pedinato Zane anche nei giorni precedenti alla sua morte. In base al filmato viene individuato un uomo con cui Zane si è incontrato qualche giorno prima ed identificato come Alejandro Guzman (Gabriel Salvador). L’uomo fa parte della gang dei Los Malditos, guidata da El Oso (Marco Rodríguez), uno spietato killer che Zane ha fatto arrabbiare qualche giorno prima dell’omicidio. Più tardi, Castle viene rapito dagli uomini di El Oso che rivela di aver avuto contatti con Zane solo per un film sulla propria figura. Il criminale rivela però a Castle di volere che lo ha rapito solo perché vuole che sia lui a scrivere la sceneggiatura del suo film, ma che questo vuol dire che dovrà rimanere con lui per un anno. Nel frattempo, la squadra scopre che cosa è accaduto allo scrittore e Beckett capisce di poter sfruttare il chip della nuova credit card del marito per individuarlo. Grazie alla DIA, riescono così a recuperare Castle e scoprono dal cellulare acquistato da Zane che ha contattato il fratello minore di El Oso prima di morire. Più tardi, Castle nota da un giornale scandalistico che Hector (Marco Zunino) convive con la moglie di El Oso da quando quest’ultimo è diventato latitante e che sta cercando di rivelarne anche gli affari. Dato che Zane era l’unico modo per scoprire dove si trovasse il fratello, Hector gli ha dato dei soldi per fare da talpa ed infine lo ha ucciso perché testimone scomodo. Hector ha però un alibi, ma rivela che esiste un’altra persona che aveva interesse ad uccidere Zane per via del film: la regista di successo Erin Cherloff (Jewel Staite). Dopo qualche mezza scusa, la donna confessa l’omicidio, soprattutto perché non poteva sopportare che Zane avesse raggiunto il successo senza avere delle reali capacità. A fine caso, Castle riceve il manoscritto di El Oso, mentre Beckett viene informata che il criminale è appena evaso, ma lo scrittore è solo euforico per il suo nuovo compito.

Durante un forte temporale, Alexis ed Hayley stanno festeggiando nell’ufficio di Castle, quando vengono raggiunge da un uomo armato di ascia. Lo sconosciuto si accascia però a terra dopo aver pronunciato una frase in latino e muore. In base al braccialetto al polso, viene identificato come un detenuto del carcere psichiatrico, evaso di recente. Il direttore del Peakmore rivela di aver inviato l’infermiere Dave Holmby a recuperarlo, in seguito al furto del suo cartellino. Lanie scopre invece che il detenuto è morto in seguito al dissanguamento, provocato da una ferita da taglio al fianco. La cosa più preoccupante è tuttavia la presenza di molteplici simboli marchiati a sangue sul suo petto. Gabriel Shaw era infatti affetto da una psicosi che lo ha convinto di essere l’Arcangelo Gabriele e che è stato inviato per estirpare il male. Anni prima, aveva cercato di uccidere la famiglia di un noto filantropo, ma per Castle è evidente che sia stato ucciso dai suoi stessi demoni, soprattutto dopo aver notato che sulle proprie foto più recenti è presente una strana luce bianca…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori