Mine vaganti/ Diretta streaming e trailer del film con Riccardo Scamarcio e Alessandro Preziosi

- La Redazione

Mine vaganti, il film in onda su Rai 4 oggi, domenica 31 luglio 2016. Nel cast: Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Ennio Fantastichini alla regia Ferzan Özpetek. Il dettaglio

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Oggi, Domenica 31 luglio alle ore 21,10 viene mandato in onda su Rai Quattro il film commedia Mine vaganti, diretto da Ferzan Ozpetek e con Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Carolina Crescentini e Nicole Grimaudo. Il trailer del film (clicca qui per vederlo) viene raccontata la storia di una famiglia pugliese proprietaria di un pastificio che ha grandi aspettative nel figlio Tommaso di ritorno da Roma dopo aver completato gli studi universitari. Sperano che lui possa mettersi a capo dell’azienda di famiglia e con nuove idee rilanciarla nel mercato. Tuttavia il ragazzo avrà altre idee per il futuro e lo scontro è automatico. Una pellicola molto divertente che può essere anche vista in diretta streaming sul sito di Rai.tv che offre il servizio gratuitamente cliccando qui.

Mine vaganti è il film che andrà in onda su Rai 4 oggi, domenica 31 luglio 2016, in prima serata. La pellicola dal genere commedia è stata diretta da Ferzan Ozpetek nel 2010: il regista ne ha anche esteso il soggetto e la sceneggiatura con la collaborazione di Ivan Cotroneo. La pellicola è stata realizzata interamente in Italia e ha la durata di 110 minuti, la distribuzione in Italia è stata a cura della 01 Distribution e la casa di produzione porta la firma della Fandango. Il montaggio della pellicola è stato esteso da Patrizio Marone e la fotografia è stata affidata a Maurizio Calvesi, le colonna sonora e le musiche che accompagnano il film sono state scritte da Pasquale Catalano, mentre la scenografia è stata effettuata da Andrea Crisani. Il film ha avuto un buon riscontro da parte del pubblico e della critica, ha ottenuto ben 13 nomination ai David di Donatello del 2010 vincendone 2 per i migliori attori non protagonisti a Ilaria Occhini ed Ennio Fantastichini. Il film ha vinto anche 5 Nastri d’argento.  Per girare il film ci sono voluti circa 7 milioni di euro ed è stato prodotto dalla Fandango in collaborazione con la Rai Cinema e il contributo della regione Puglia. 

Mine vaganti è il film in onda su Rete 4 oggi, domenica 31 luglio 2016 alle ore 21.10. Una commedia agrodolce ambientata a Lecce e con un ricco cast di attori italiani. La pellicola è stata diretta da Ferzan Özpetek nel 2010, il regista di origini turche si è occupato anche della sceneggiatura, cui ha collaborato Ivan Cotroneo. Gli attori principali sono: Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi, Ennio Fantastichini, Lunetta Savino, Elena Sofia Ricci, Ilaria Occhini, Nicole Grimaudo, Bianca Nappi e Daniele Pecci. Vediamo la trama del film nel dettaglio. 

Tommaso Cantone è un ragazzo omosessuale di origine leccese che vive stabilmente a Roma. Un giorno il padre, titolare di un pastificio insieme al figlio maggiore Antonio, richiama il ragazzo a casa per la firma di alcuni documenti. Tommaso durante questo breve ritorno in famiglia vorrebbe confessare ai suoi cari la sua omosessualità e anche la sua vera professione. Arrivato a Roma per studiare economia per poi aiutare il padre nell’azienda di famiglia, Tommaso, invece, ha conseguito una laurea in Lettere e sogna di diventare scrittore. Durante una cena di famiglia il fratello maggiore Antonio confessa a tutti i suoi familiari di essere omosessuale e il padre dopo averlo cacciato di casa ha un malore e finisce in ospedale. Antonio era l’unico in famiglia a sapere dell’omosessualità di Tommaso ma aveva nascosto la propria, da tempo aveva una relazione con un suo dipendente del pastificio. Il giovane di casa Cantone si ritrova così obbligato a restare a casa con il padre che soffre per il pensiero della gente sulla vita di Antonio, con una madre troppo oppressiva e una zia eccentrica ed esibizionista, Luciana. L’unica a essere concreta è la nonna, che però alterna momenti di lucidità a profonda tristezza per il passato. Nel corso del film si scoprirà la vera storia della donna e del suo amore non corrisposto per un altro uomo. Il soggiorno di Tommaso a Lecce si protrae più del previsto e il compagno con alcuni amici decidono di fare una visita. Per Tommaso e tutta la sua famiglia inizieranno una serie di problemi legati alla presenza degli ospiti, alcuni dei quali non nascondono in alcun modo la propria omosessualità. Ogni membro della famiglia Cantone avrà modo di mostrare il suo carattere, tanto da poter essere definito, senza nessuna distinzione, una mina vagante. Nel frattempo Tommaso lavorerà a stretto contatto con Alba, la figlia del socio in affari del padre, e con la ragazza nasceranno alcuni malintesi dovuti alla troppa vicinanza. Vincenzo Cantone non si rassegnerà alle rivelazioni di Antonio mentre la moglie Stefania, dopo un momento di sconforto, inizierà a difendere il figlio dalle parole dei benpensanti rispondendo in modo sgarbato e a tono, rendendosi per la prima volta conto di quanto la gente possa essere limitata e cattiva verso chi è diverso. In tutto questo ci sarà modo di scoprire vari segreti della famiglia, compresa la storia del passato di zia Luciana, una donna eccentrica, ritenuta da molti pazza, ma capace di discorsi forti e decisi. Tommaso cercherà di fare del suo meglio nel ruolo di unico figlio “maschio” e lavorerà al pastificio ma pagherà a caro prezzo questa scelta. Nel finale sarà la nonna a mettere tutti al loro posto, la donna prima di morire lascerà una lunga lettera nella quale darà precise disposizioni alla famiglia e in qualche modo indirizzerà ciascuno dei suoi famigliari a non assoggettarsi alle convenzioni imposte dalla società ma ad amare chi vogliono e nel caso anche a sbagliare, facendo scelte azzardate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori