ROSEWOOD / Anticipazioni del 19 agosto 2016: Erica nasconde qualcosa?

- La Redazione

Rosewood, anticipazioni di venerdì 19 agosto 2016, in prima Tv su Fox Crime. Donna è decisa a scoprire la verità su Erica; Villa scoprirà la relazione fra la madre ed Hornstock?

rosewood_facebook
Rosewood, in prima Tv assoluta su Fox Crime

Nella prima serata di oggi, venerdì 19 agosto 2016, Fox Crime trasmetterà due nuovi episodi di Rosewood, in prima Tv assoluta. Le puntate saranno la 19esima e la 20esima, dal titolo “Delitti e segreti” e “Un caso irrisolto“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Maria, una star di una famosa telenovela spagnola, viene uccisa e Rosie ( Morris Chestnut) e Villa (Jaina Lee Ortiz) vengono chiamati per indagare. Il loro primo sospetto è vero l’attore Antonio Espada (Juan Pablo Di Pace) con cui Maria ha avuto una lite. Daisie (Lisa Vidal), la madre di Villa, irrompe però in Centrale affermando che Antonio è innocente, particolare che viene confermato da un ulteriore approfondimento dell’autopsia. Intanto, Rosie si ritrova di nuovo in mezzo alle tensioni fra Donna (Lorraine Toussaint) ed Erica (Joy Bryant) che prova a fare avvicinare durante un pranzo. Inoltre la sua GTO viene rubata ed il medico è turbato dalla perdita, anche se Villa non esita a prenderlo in giro. Poco dopo, Rosie viene informato del ritrovamento della sua preziosa auto, ma si ritrova di fronte ad un mezzo bruciato, scoprendo solo dopo che si tratta di un altro bolide. La sua GTO viene ritrovata invece in possesso di un suo conoscente che l’ha rubata solo per fare la proposta di matrimonio alla fidanzata. Dopo aver scoperto che l’assassino è Gabriel Haskell (Matt Knudsen), un uomo che la vittima aveva rifiutato, Rosie e Villa si ritrovano di nuovo sul punto di baciarsi, ma ancora una volta non succede. Quando i corpi di due uomini vengono ritrovati lungo la riva, Rosie si ritrova a combattere con un altro giovane patologo, chiamato per intervenire nel caso. Mitchie (Sam Huntington) dimostra di essere molto sveglio ed attento ai particolar, ma ad entrambi viene affidato un cadavere per dimostrare chi dei due potrà avere l’accordo con la Polizia di Miami. Villa crede che Mitch possa essere un pericolo, ma Rosie è convinto invece che sia solo innocuo. Intanto, Villa deve anche adattarsi alla convivenza forzata con la madre, non sapendo che Daisie sta avviando una relazione con Hornstock (Domenick Lombardozzi). Anche TMI (Anna Konkle) ha il suo da fare nello stare al passo di Cassie (Tia Mowry-Hardrict) e Pippy (Gabrielle Dennis) e delle loro serate brave, ma sopre ben presto che l’amica della fidanzata cerca qualcosa di più. Dopo essersi fatto soffiare il primato da Mitch, Rosie capisce che manca un tassello che unisce le due vittime e che l’assassino potrebbe essere diverso da quello individuato dal rivale. Scopre infatti che entrambe le vittime scommettevano e che si sono uccise a vicenda durante una lotta. Rosie sconfigge così Mitch, facendogli fare una magra figura, ma decide anche di dargli una chance offrendogli un posto nel suo laboratorio. Cassie invece decide di cambiare aria, dopo aver capito che Tara è la donna giusta per Pippy.

Donna continua ad avere dei sospetti su Erica, notando in particolare che c’è un vuoto nella sua carriera. Decide quindi di arruolare Mitchie perché scopra che cosa ha fatto in quel determinato anno, convinta che nasconda qualcosa. Villa e Rosie rimangono invece perplessi per un nuovo caso di omicidio, in cui non riescono ad individuare la causa della morte di un musicista locale e re dei jingle.

Rosie e Villa indagano sulla morte di una donna e scoprono che è collegata con dei venditori di armi. Dopo l’arresto, uno dei criminali rivela di essere in realtà un agente dell’ATF sotto copertura e che la vittima era la sua partner, ma nessuno riesce a confermare la sua versione. Il marito pensa invece che l’agente l’abbia messa volutamente in pericolo. Rosie e Villa scoprono in seguito dove la donna nascondesse i suoi effetti personali durante la missione e trovato un cellulare, risalgono al numero di un poliziotto che lavora sui casi irrisolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori