Il cappotto di Astrakan/ Su Rai 3 il film con Johnny Dorelli, la pellicola tratta dal romanzo di Piero Chiara

Il cappotto di astrakan, il film in onda su Rai 3 oggi, lunedì 29 agosto 2016. Nel cast: Johnny Dorelli e Carole Bouquet, alla regia Marco Vicario. La trama del film nel dettaglio.

29.08.2016 - La Redazione
logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Il cappotto di Astrakan è il film che sarà trasmesso su Rai 3 oggi, lunedì 29 agosto 2016, a partire dalle 15.50. Una commedia all’italiana che è stata realizzata nel 1980, diretta da Marco Vicario e tratta dal romanzo di Piero Chiara del 1978. La sceneggiatura è stata realizzata dallo stesso regista Marco Vicario con Sandro Parenzo, la produzione del film è stata a cura di Franco Cristaldi e Nicola Carraro. La fotografia è stata gestita da Ennio Guarnieri ed il montaggio è stato curato da Nino Baragli con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Bruno Nicolai. La scenografia è stata ideata da Andrea Crisanti, i costumi di scena portano la firma di Patrizia Castaldi. La pellicola è stata prodotta in Italia e ha la durata di 105 minuti nella sua versione originale. Ad interpretare il ruolo di protagonista troviamo Johnny Dorelli, l’attore di cinema e teatro, uomo di spettacolo e cantante, conduttore radiofonico e televisivo italiano. Tra i film dove ha avuto ruolo si possono citare tra gli altri Cantando sotto le stelle, Totò Peppino e le fanatiche, La ragazza di piazza San Pietro, Destinazione Sanremo, Guardatele ma non toccatele e Tipi da spiaggia. 

Il cappotto di Astrakan è il film in onda su Rai 3 oggi, lunedì 29 agosto 2016 alle ore 15.50. Una pellicola del 1980 di genere commedia che è stata diretta da Marco Vicario, con interpreti principali Johnny Dorelli, Carole Bouquet, Andréa Ferréol, Paolo Bonacelli e Marcel Bozzuffi. Ma entriamo nel dettaglio della trama.

La pellicola racconta le vicende di un uomo di nome Piero, che essendo un amante del gioco di biliardo, vincerà un torneo aggiudicandosi un bel viaggio in Francia precisamente a Parigi. Arrivato il momento di partire, sul treno si imbatterà in Ramazzini uno iettatore. Dopo l’incontro Piero dovrà fare i conti con numerosi incidenti, sia durante il suo viaggio, sia a Parigi appena arrivato. Qui addirittura per un malinteso verrà arrestato, e gli verrà ritirato il passaporto dal commissario del posto Juvet. Piero quindi impossibilitato di tornare in patria, anche perché non possedeva più soldi a causa di un furto subito, cercherà in tutti i modi un posto dove poter dormire e passare le notti. Subito dopo incontrerà una signora di nome Lenormand, che gli darà una mano accogliendolo in casa. Qui verrà sistemato in una camera, appartenuta al fratello della donna. Piero dovrà dividere la camera con un gatto, molto viziato e violento, rimasto molto affezionato al suo primo padrone. L’uomo scoprirà una libreria molto ricca e interessante, tra cui molte invenzioni scritte dal fratello della signora. Poco dopo troverà un diario segreto appartenente a Maurice, dove rintraccerà la sua ex amante e se ne innamorerà. La donna di nome Valentine riuscirà a ricomporre tutti i pezzi della storia, solo dopo aver visto indossare a Piero un cappotto astrakan, in passato indossato da Maurice. Valentine inoltre è strabiliata dalla totale somiglianza di Piero con il suo ex amante. Una volta tornato a casa però Piero, litigherà con la signora vedova, molto irritata per la sua lunga assenza. Dopo aver litigato tra i due scoppierà una forte passione e finiranno con il fare l’amore. Anche la signora gli confesserà di assomigliare tanto al fratello carcerato a causa di una rapina. Nel frattempo la notte stessa Maurice evaderà dal carcere, tornerà a casa e si impossesserà dei vestiti di Piero. L’uomo dopo tante peripezie riuscirà a tornare in Italia a Luino il suo paese di origine. Una volta rientrato a casa, verrà raggiunto da Valentine, che scossa gli racconterà che era state derubata da Maurice, e di essere stata con lui per un bel po’ di giorni. La donna esprimerà la propria volontà di trasferirsi in Italia, per stare vicino a Piero, ma quest’ultimo non sembra essere entusiasta affatto, e scriverà una lettera di addio alla donna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori