PER POCHI DOLLARI ANCORA/ Su Iris il film con Giuliano Gemma, diretta streaming su Mediaset.it

- La Redazione

Per pochi dollari ancora, il film in onda su Iris oggi, martedì 30 agosto 2016. Nel cast: Giuliano Gemma e Josè Calvo, alla regia Giorgio Ferroni. La trama del film nel dettaglio

iris_logo
film prima serata

? è un western italiano del 1966 che verrà trasmesso su Iris alle ore 21:00 di oggi, martedì 30 agosto. Il trailer (che potete vedere cliccando qui) ci mostra l’attore Giuliano Gemma in uno dei più celebri film della sua brillante carriera. Nel vecchio è lontano West la vita era davvero difficile: solo i duri potevano pensare di sopravvivere senza piegare la schiena. Il nostro protagonista deve cercare di resistere sparando e prendendo a pugni chi desiderava fargli del male. Ovviamente la vita della frontiera comporta anche i suoi privilegi: il nostro cow-boy è una vera e propria calamita per le signore, come dimostrano le particolari attenzioni a lui riservate dalle intrattenitrici dei saloon. Chiunque preferisca accedere alla sua diretta streaming lo potrà fare, invece, sul sito cliccando qui.

Per pochi dollari ancora è il film che andrà in onda su Iris oggi, martedì 30 agosto 201, in prima serata. Come in molte altre pellicole, anche in questa non mancano alcuni errori e altresì qualche piccola curiosità. In particolare, si può notare che il protagonista del film con un’armonica a bocca suona sempre lo stesso motivo. Lo stesso protagonista, prima di arrivare al termine del duello con il suo nemico, svolge il segno della croce, stessa scena che si verifica nel film Django. L’attore Giuliano Gemma, nella versione italiana del film, userà il suo vero nome ovvero Montgomery Woods, usato in precedenza anche in altri film.

Per pochi dollari ancora è il film in onda su Iris oggi, martedì 30 agosto 2016 alle ore 21.00. Una pellicola del 1966 di genere western, che è stata dietta da Giorgio Ferroni. Gli attori presenti nel film sono Giuliano Gemma, Josè Calvo, Dan Vadis, Sophie Daumier, Jacques Sernas e Nello Pazzafini. Le musiche del film sono affidate a Ennio Morricone e Gianni Ferrio. Ma vediamo la trama del film nel dettaglio.

Una volta finita la guerra americana di secessione, i soldati confederati rimasti catturati durante la battaglia, erano ancora prigionieri senza via di fuga da parte degli unionisti. I sudisti di conseguenza non avevano accettato affatto la resa del proprio generale Robert, organizzando così in proprio delle bande fuorilegge, per poter proseguirà la propria lotta vendetta. Uno degli uomini catturati però, non sarà condannato a morte, viene salvato grazie al sapere di informazioni molto segrete e scottanti, che solo gli alti ufficiali erano a conoscenza. L’uomo non riesce a capire come il proprio capo sapeva tutte queste informazioni importanti e segrete, ma da quello che racconta circa 800 uomini erano stati ingannati e Fort Yuma con tutto il suo tesoro erano delle prede molto difficili da battere, e solo avvicinarsi a quel forte significherebbe morte. Per evitare di imbattersi a tutto ciò, l’ufficiale incarica alcuni sottufficiali di consegnare immediatamente al comandante Fort una lettera per dargli tutte le informazioni possibili. Nel frattempo il furbissimo Gary verrà liberato, per fare in modo di scoprire al più presto la talpa presente. Il duello finale vedrà Gary in una miniera, che affronterà il traditore che si rivelerà il capitano Angel. Tra i due la lotta è molto equilibrata, ad un certo punto Gary finirà i colpi, ma quando tutto sembrerà perduto, uscirà dalla sua tasca una piccola pistola, che gli salverà la vita e gli permetterà di uccidere il suo nemico. Così dopo tante peripezie tutto finirà nel migliore dei modi per Gary, che riuscirà a salvare anche una ragazza da un capanno totalmente in fiamme.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori