I delitti del lago/ Ultima puntata: il finale della fiction non soddisfa il pubblico? I commenti (oggi, 31 agosto 2016)

- La Redazione

I delitti del lago: la conclusione della serie tv di origine francese ha riservato non poche sorprese ai telespettatori. L’assassina era Patricia, una persona insospettabile…

Foto-Mediaset_new
film

Il piccolo schermo di Canale 5 ieri sera, mercoledì 31 agosto 2016, ha trasmesso l’ultimo episodio de I delitti del lago, la fiction di origini francesi che ha visto protagonista la poliziotta Lise Stocker (Barbara Schulz). Lise ha indagato sulla scomparsa della giovane Chloè, e ha dovuto necessariamente scavare nel suo passato: il finale, però, sembra non aver soddisfatto il pubblico, che si è trovato a commentare su Twitter con l’hashtag #idelittidellago. “3 ore per un NON-finale del genere? Chiedo a Mediaset di ridarmi indietro le ore di sonno perse. #idelittidellago” ha commentato infatti un utente, dopo aver scoperto che Patricia è la colpevole, e un altro ha aggiunto “A volte alcuni assassini rimangono impuniti #idelittidellago”. C’è chi invece sembra essere rimasto piuttosto confuso: “Quindi chi era il colpevole che ha ucciso le 3 ragazze? #idelittidellago”, e altri che hanno espresso tutta la loro delusione in modo fermo: “Non valeva i 28 minuti a sera di pubblicità #idelittidellago”. Il finale, dunque, non ha soddisfatto i telespettatori?

Si cresce per i I delitti del lago, che ha visto in onda l’ultimo appuntamento ieri sera, martedì 30 agosto 2016, sul piccolo schermo di Canale 5. La fiction d’Oltralpe, infatti, è riuscita a portare a casa uno share pari al 10.8%, conquistando l’attenzione di un milione e 697mila telespettatori. Un risultato che ha battuto anche i numeri dell’esordio della serie con protagonista Barbara Schulz. La scorsa domenica 28 agosto 2016, quando era stato trasmesso il primo episodio, lo share raggiunto era infatti del 9.9% (con 1 milione e 572mila spettatori in totale). Nonostante la crescita, i dati ottenuti non hanno permesso a I delitti del lago di superare SuperQuark, il seguitassimo programma di divulgazione guidato da Piero Angela su Rai 1, che ha portato a casa il 14.6%.

Proprio ieri si è conclusa, sul piccolo schermo di Canale 5, la serie crime di origini francesi I delitti del lago: la vera responsabile della morte delle amiche di Lise (Barbara Schulz) è in realtà Patricia, anche se verso il finale dell’episodio Nicolas decide di confessare cosa successe quella sera in cui Marion e Ana morirono, e di togliersi la vita. Il pubblico, che si è scatenato a colpi di hashtag #idelittidellago, non ha risparmiato un po’ di ironia e anche qualche paragone con il crime proposto da Scomparsa, altra serie d’Oltralpe che la rete ammiraglia Medieset ha trasmesso fino alla settimana scorsa. “No vabbè questo allora c’è l’ha per vizio, in ‘scomparsa’ coprì la figlia in questa fiction invece la moglie #idelittidellago” scrive infatti un utente, riconoscendo appunto l’attore presente in entrambi i prodotti televisivi e sempre vicino alla verità. Anche altri aggiungono: “È sempre lo stesso assassino ahahaha nel prossimo film con lui sapremo già il finale #idelittidellago”, “Volete dirmi che questo tizio è stato il complice della colpevole in #Scomparsa e ora è il vero e proprio colpevole in #idelittidellago?”. Alla fine, in ogni caso, Lise ha compreso: la vera assassina non è altri che Patricia, e ora sarà compito di Chloè incastrarla con la sua testimonianza.

I delitti del lago si è concluso ieri sera con una serie di colpi di scena che hanno tenuto incollati i tanti telespettatori alla tv. Le scene degne di nota sono state molteplici, ma quella più forte è di certo quella che ha visto il risveglio della povera Chloé all’interno del burrone, dove ha ben presto scoperto i resti di due cadaveri. Chloé, infatti, ha notato qualcosa di strano e, scavando nelle erbacce, ha portato alla luce i resti abbandonati di due corpi. La giovane ragazza, da sola e disperata, ha capito che si trattava dei poveri resti delle due ragazze scomparse dopo aver ritrovato fra i resti un reggiseno, un indumento tipicamente femminile. Chloé, però, sapeva già di essere sul luogo dell’occultamento dei cadaveri. La ragazza, infatti, aveva seguito l’assassino, anzi, il suo complice, e aveva scoperto il luogo dove l’uomo si recava ogni anno per pregare. In seguito a un’agonia durata quattro giorni e quattro notti, la giovane protagonista è riuscita a segnalare la sua presenza con un segnale di fumo,  cosa che ha catturato l’attenzione di tutti gli abitanti del piccolo paesino.

Nicolas, a “I delitti del lago”, racconta di aver sorpreso Ana quando il padre di Lise le ha detto addio. Nicolas la amava ed è nata una colluttazione. Ana è morta per sbaglio, ma Marion ha assistito alla scena e per questo è stata uccisa. Su Chloé, l’uomo rivela che la ragazza lo aveva seguito, inciampando e cadendo nel burrone. Nicolas ha così deciso di non chiamare i soccorsi per non far ritrovare i due corpi. È stato lui, inoltre, a uccidere il padre di Lise, che aveva individuato i cadaveri osservando gli uccelli. Nelle ultime scene, però, l’uomo si suicida saltando giù dal burrone e dicendo di “non essere lui il mostro”. Lise scopre che Nicolas ha mentito per proteggere Patricia: lui era fuori città quando è stato ucciso suo padre e sua moglie sapeva del tatuaggio fatto dalle ragazze prima di sparire. Patricia, inoltre, ha detto alla polizia che le telecamere di sorveglianza la notte della scomparsa di Chloé non erano in funzione: una bugia. – Nell’ultima parte de “I delitti del lago”, Lise rivela a sua madre che è stata Patricia a fare del male a suo padre e alle tre ragazze. Marianne si reca a casa sua con una pistola. Patricia ricorda ciò che è successo quella notte di quindici anni prima: mentre lei e Nicolas cercavano di far sparire il corpo di Ana, Marion è arrivata e li ha visti. La ragazza è fuggita via con il motorino, ma lei l’ha rincorsa e l’ha investita. Chloé, aveva seguito Nicolas quando si è recato sul burrone con in mano una rosa. L’uomo voleva tirarla fuori da lì, ma Patricia ha usato la sua gravidanza per impedirglielo. Marianne dimentica tutto a causa della sua malattia e Lise lascia il suo paese per fare ritorno a Parigi, non può dimostrare la colpevolezza di Patricia. Chloé, però, si risveglia, sarà lei a raccontare tutta la verità.

Nella serie tv “I delitti del lago”, Marianne, la madre di Lise, ricorda il dolore provocato dal tradimento di suo marito, che si era innamorato di Ana. Anche Chloé, secondo la donna, è una poco di buono, perché fingeva di voler passare del tempo con lei ma in realtà voleva solo indagare sulla scomparsa delle due ragazze. Lise inizia ad avere dei sospetti anche su sua madre e cerca di scoprire la sua versione su ciò che ha fatto alle due ragazze. Anche Clovis ricollega Marianne agli omicidi e ciò a causa della sua 106, l’auto presente al passo del lupo, ma poi si rende conto che l’auto della donna è ferma da anni e, di conseguenze, non può aver tentato di uccidere Chloé. Le immagini delle telecamere dell’ospedale, mostrano che un uomo con una maglia nera e incappucciato si è introdotto nella camera di Chloé. Marianne, intanto, in un attimo di confusione, rivela che suo marito probabilmente è stato ucciso da qualcuno e non si è suicidato come tutti credono.  – A I delitti del lago, il professore di francese chiede a sua moglie Patricia di tenere il bambino. Serge rivela a Clovis che la scientifica ha trovato una rosa fresca nel burrone, ma sul terreno vi sono anche i resti di altre rose dello stesso tipo vecchie di anni. Serge si reca dal carrozziere per conoscere l’identità dell’uomo che ha utilizzato la 106 messa a disposizione dall’officina. Lise, invece, apprende dalla madre che quel tipo di rosa era presente al funerale di suo padre: le aveva portate Nicolas, il professore di francese. Contemporaneamente Clovis scopre che è stato lui a utilizzare l’auto messa a disposizione dal carrozziere. Quando la polizia arriva a casa di Nicolas, però, trova solo la lettera della sua confessione: l’uomo vuole suicidarsi. Ma mentre Lisa cerca di raggiungerlo, Remi la blocca e si reca in cima al burrone per affrontarlo: vuole che soffra come ha sofferto lui.

A I delitti del lago, Lisa crede che il colpevole potrebbe essere suo padre. Questa verità risveglia i ricordi confusi di sua madre che, offuscata dall’alzheimer, comincia a organizzare il suo trasferimento in collegio per non lasciare che lo scandalo la coinvolga. In ospedale, la famiglia di Chloé si riunisce attorno a lei. Herves cerca di farsi perdonare risvegliando in sua moglie i ricordi del passato. Remi torna in libertà, può finalmente recarsi sulla tomba di sua madre da innocente. Dalle riprese delle telecamere della festa, Clovis scopre che Chloé, prima di scomparire, ha incontrato la farmacista. Questo sembra ribaltare tutte le indagini, ma quando il comandante chiede spiegazioni alla donna, lei minimizza sull’accaduto e sembra credibile; spiega inoltre che suo figlio non voleva più Chloé come babysitter. Gli inquirenti non ci hanno più piste, ma poi scoprono che in realtà il piccolo amava passare il suo tempo con Chloé. Perché la donna mente? – Lisa, nell’ultima puntata de “I delitti del lago”, concentra i suoi sospetti su Valerie, la farmacista, ma la polizia porta via Thomas per interrogarlo. Lui confessa di aver portato Chloé a fare parapendio solo per tirarla su di morale, ma Clovis lo incalza perché lui a un certo punto non compare più nelle telecamere della festa. Thomas aggiunge quindi che quella sera Valerie ha aggredito Chloé dopo averla vista con lui alla festa, ma la donna ha un alibi di ferro: era a cena con un’amica. Anche il medico, però, ha un alibi: ha passato la notte con la collega di Valerie, l’altra farmacista. La polizia è a un punto morto, così Lise confessa a Clovis della relazione che suo padre aveva con Ana, ma non è stato lui a fare del male a Chloé e, di conseguenza, nemmeno alle due ragazze uccise quindici anni prima. In ospedale Chloé resta sola, qualcuno, però entra nella sua camera, è Remi. Dopo il suo passaggio, gli allarmi cominciano a suonare. La madre di Lise, intanto, comincia a ricordare cose del passato e dice che Ana era una poco di buono perché le ha rubato il marito.

Lisa, indagando su “I delitti del lago”, scopre negli effetti personali di Ana una lettera d’amore da parte di un uomo misterioso più grande di lei. I suoi ricordi cominciano a risvegliarsi e capisce che prima di sparire la sua amica aveva una relazione. La calligrafia, però, è quella di suo padre. Nel paese, intanto, l’attenzione di tutti è richiamata da un segnale di fumo: arriva da Chloé e ben presto i soccorsi riescono a raggiungerla. I soccorritori la trovano in stato di incoscienza e assieme a lei ci sono anche gli scheletri di due donne. La ragazza viene ricoverata in ospedale, è in coma e ha un ematoma nella zona del cervello. Il medico, però, spera che possa riassorbirsi presto. Clevis dice a Remi che Chloé è viva e dalla sua reazione inizia a credere alla sua innocenza. Questo lo spinge a indagare sulla versione dell’uomo della Volvo che ha dato un passaggio a Remi ma non ha confermato il suo alibi e scopre che l’uomo ha mentito per motivi personali. Remi è innocente.

A I delitti del lago, Lise indaga sulla pista della 4×4 fornita da Remi, ma secondo Clovis è lui l’unico colpevole e decide di lasciarlo in prigione. Chloé, intanto, riesce a rialzarsi e a camminare in cerca di aiuto, mentre Lise, a pranzo con Serge, scopre che la sera della festa lui non era in servizio. Lise, poco dopo, si reca a casa sua per riportare il portafogli che l’uomo ha dimenticato al ristorante e qui incontra sua moglie, da cui scopre che Serge, invece, ha lavorato ogni sera, anche durante la celebre festa. Serge ha quindi mentito? A casa di Chloé, Karine litiga con Herves dopo aver scoperto della sua relazione con Patricia e lo butta fuori di casa, anche se l’uomo cerca di ottenere il suo perdono in ogni modo. Alla fiaccolata per Chloé, Karine vede Patricia e anche qui non riesce a trattenere la sua ira. Intanto, gli amici di Chloé sono pronti a far volare in cielo le lanterne in sua memoria. – Nell’ultima puntata de “I delitti del lago”, Lisa affronta Serge, che ha mentito sul suo alibi e non ha detto la verità sulla sera della festa. La donna, dopo aver scoperto che anche la 4×4 si può ricollegare a lui, consegna a Clovis i risultati delle sue indagini, ma quando lo incontra i due finiscono per fare l’amore. Chloé, intanto, è tornata nel burrone, dove trova un vecchio reggiseno vicino ai corpi. In commissariato, Serge cerca di convincere Clovis a estromettere Lisa dalle indagini, ma il comandante lo sorprende, ammettendo di conoscere la versione della donna. Serge, però, rivela che venerdì era impegnato a lavorare in nero come guardiano per aiutare suo figlio e per questo ha cercato di nascondere quanto fatto quella sera. Clovis, intanto, scopre che l’alibi di Remi per la sera della scomparsa non regge: il proprietario della station wagon bianca non gli ha mai dato un passaggio. Remi, però, afferma che l’uomo sta mentendo.

Fra pochi minuti tornerà su Canale 5 I delitti del lago, la serie tv di origine francese che nella prima puntata, andata in onda lunedì, ha catturato l’attenzione di molti telespettatori a causa della misteriosa sparizione di Chloé. Nella puntata che sta per prendere il via, l’agente Lise Stocker comincerà ad avere dei sospetti su Serge, il collega di suo padre, e farà in modo di indagare su di lui con una pista parallela che si affiancherà alle indagini del comandante Clovi. Lise, però, sa anche che non può più fidarsi del suo amante, il dottor Thomas, perché anche lui sembra avere un ruolo in tutta questa faccenda. Come sempre, la puntata sarà seguita da moltissimi utenti sui social, pronti a condividere le impressioni sulle indagini e i sospetti sui protagonisti di questa storia. Ecco uno degli ultimi tweet lasciati sul web:”Non vedo l’ora di vedere cosa succede in questa puntata #idelittidellago”.  – I delitti del lago ha inizio con l’interrogatorio di Herves, il padre di Chloé, che rivela a Clovis di aver fatto le ricerche sull’interruzione di gravidanza perché Patricia, la sua amante, è incinta. L’uomo scoppia in lacrime quando ricorda che Chloé li ha sorpresi ed è scappata via sconvolta. Lisa, intanto, si reca dalla farmacista per scoprire qualche notizia su Chloé, che prima di sparire era la babysitter di suo figlio. Qui, però, Lisa scopre che la donna aveva una relazione con Thomas, così si reca da lui per affrontarlo su ciò che ha scoperto su di lui e Chloé. Il medico, però, si difende e dice che vedeva la ragazza per raccogliere alcune confidenze private. Clovis, intanto, chiede a Patricia notizie sulla sua relazione con Herves, mentre Chloé, è viva e chiede aiuto: vicino a lei ci sono i resti di altri cadaveri.

Manca pochissimo prima che inizi l’ultima puntata della fiction “I delitti del lago” che ha catalizzato l’attenzione del pubblico italiano in questa calda estate e sale l’attesa dei fans. In attesa di scoprire la verità sulla scomparsa della giovane Chloè, i telespettatori di canale 5 si chiedono se ci sarà una seconda stagione. Chi ha amato la fiction può stare tranquillo: la seconda stagione, infatti, è stata confermata in Francia dove I delitti del lago ha ottenuto un successo strepitoso. La fiction ha avuto un buon riscontro anche in Italia e così è facile immaginare che anche canale 5 acquisti i diritti per trasmettere la seconda stagione. La fiction avrà dunque un sequel anche se, naturalmente, la trama sarà leggermente diversa così come il titolo. Quello originale, infatti, della prima stagione è Le Mystere du Lac mentre la seconda si chiamerà Le Tueur du Lac. Ancora non si sa, però, quando verrà trasmessa in Francia. Per vedere in Italia, dunque, la seconda stagione de I delitti del lago bisognerà aspettare ancora un po’.

Mancano ancora  poche ore all’ultimo appuntamento de I delitti del lago, la serie tv crime di origini francese che stasera tingerà di giallo la prima serata di Canale 5. Nel corso della serata saranno trasmessi gli ultimi tre episodi della fiction, che aiuteranno i tanti telespettatori ad arrivare alla verità sulla scomparsa della giovane Chloé. Questa verità, però, finirà per scontrarsi con il passato della protagonista di questa storia, l’agente Lisa Stocker, che ha perso due amiche quindici anni prima in circostanze misteriose e mai chiarite. Il cold case, infatti, si legherà con il nuovo caso, che riporterà a galla ricordi e questioni mai chiarite che per tanto tempo sono rimaste celate nella memoria degli abitanti del piccolo paesino. La verità, però, potrebbe essere sconvolgente e svelerà vicende legate al doloroso passato di Lise, che ha perso suo padre molti anni prima in modo tragico.

L’atmosfera è davvero frizzante in attesa che venga trasmessa la seconda e ultima puntata de I delitti del lago stasera, martedì 30 agosto 2016, sul piccolo schermo di Canale 5: anche la pagina Twitter ufficiale di Social Mediaset è intervenuta con un cinguettio per ricordare a tutti l’appuntamento con la conclusione delle indagini di Lise Stocker. “Questa sera su #Canale5 arriva il momento della verità. Dalle 21:10 finale di stagione per i #delittidellago!” (clicca qui per vedere il tweet). I fans, dopo la messa in onda di domenica, hanno potuto commentare entusiasti a proposito delle sorti di Chloè, che è ancora viva. Che cosa le è successo, dunque, e chi è il responsabile? L’unico piccolo disagio che il pubblico ha avvertito durante il primo appuntamento è stata proprio la lunghezza delle puntate: da sei, numero originario della serie in Francia, gli episodi sono infatti scesi a due su Mediaset. Anche oggi, I delitti del lago si concluderà verso mezzanotte e mezza, ma finalmente scopriremo la verità…

Stasera, martedì 30 agosto 2016, su Canale 5 andrà in onda l’ultima puntata de “I delitti del lago”, la serie tv francese che chiude il tris di fiction crime proposte da Mediaset. Dopo la prima puntata andata in onda domenica 28 agosto, oggi arriva gran finale del mystery francese con  protagonista la detective Lise Stocker (Barbara Schulz). La donna porta avanti le indagini sulla scomparsa di Chloè, affiancando la polizia locale. Herve confessa a Clovis che Patricia è incinta e che Chloè li aveva sorpresi insieme ed era fuggita sconvolta. Intanto Lise scopre che l’alibi di Serge non regge, mentre quello di Remi viene confermato e così l’uomo viene rimesso in libertà.  Nel frattempo, Chloè, allo stremo delle forze, ma viene tratta in salvo e trasportata immediatamente in ospedale. I cadaveri di Ana e Marion vengono recuperati e Lise fa una scoperta sconvolgente sul suo passato. Le indagini sembrano a un punto morto e Clovis ricomincia da capo interrogando a lungo Valèrie e Thomas. Rèmi Bouchard decide di vendicarsi. Va in ospedale dov’è ricoverata Chloè e travestito da medico entra nella sua stanza. Chi ha tentato di uccidere la Chloè e perché? Clicca qui per vedere il video promo della puntata finale de I delitti del lago

Questa sera, martedì 30 agosto, alle 21.10 su Canale 5 andrà in onda la seconda e ultima puntata di “I delitti del lago”, la fiction francese con Barbara Schulz nei panni della protagonista Lise Stocker. Prima di scoprire le anticipazioni del finale e se la poliziotta riuscirà a risolvere il misterioso casa della sparizione di Chloè, rivediamo cosa è successo nella prima puntata, andata in onda domenica 28 agosto. Lise Stocker (Barbara Schulz) è una donna che ha lasciato il proprio paesino natale per entrare nella gendarmerie francese. La donna è diventata capitano della Polizia criminale di Parigi. Un giorno mentre si trova in ufficio, Lise riceve una telefonata con la quale viene messa al corrente delle condizioni di salute della madre. Lise si vede costretta a lasciare il proprio lavoro per per tornare nel proprio paese nativo per assistere la madre Marianne (Marie-Anne Chazel), malata di Alzheimer. l suo arrivo coincide con la scomparsa della giovane Chloé Delval (Charlie Joirkin), figlia dei vicini di casa della madre. Le indagini sono guidate dal comandante della polizia Clovis Bouvier (Lannick Gautry), che non apprezza i tentativi di Lise di aiutarlo a risolvere il caso. Ma la sparizione di Chloè riportano alla luce la scomparsa di Ana Letizi (Manon Guidoni) e Marion Douchere (Manon Guidoni), due amiche di Lise, avvenuta quindici anni prima. Proprio in quei giorni è uscito di prigione Remi Bouchard (Vincent Deniard), l’uomo che era stato condanno per la scomparsa delle due ragazze. Ovviamente i sospetti ricadono su di lui, ma Remi si professa innocente e chiede aiuto proprio a Lise. La poliziotta avvisa un’indagine parallela, legata sia alla scomparsa di Chloé che a quelle delle sue due amiche, nonostante Bouvier non creda nell’innocenza di Remi. Ma le indagini portano a un’altra rivelazione: Hugo (Théo Vincent), fratello di Ana, aveva una relazione con Chloè, che sarebbe sfociata in una violenza poco prima che scomparisse. Lise è decisa a ritrovare Chloe e chiudere un capitolo molto doloroso del proprio passato legato al lago posto nelle vicinanze della casa materna e che sembra essere stato scenario di diversi crimini…

Continuano le indagini sulla sparizione di Chloe. Clovis Bouvier (Lannick Gautry) inizia ad avere dei dubbi sulle responsabilità di Remi Bouchard (Vincent Deniard), mentre nuovi indizi confermano che il caso di Chloé sia connesso alla sparizione di Ana e Marion. Lise (Barbara Schulz) nelle sue ricerche sarà affiancata da Thomas Mezieres (Arié Elmaleh). La donna sospetterà di molte persone, compresi i suoi genitori: Lise scopre infatti che il padre aveva una relazione con Ana, di cui la madre era a conoscenza. Nuove domande sorgeranno in merito alla morte misteriosa del padre di Chloè: l’uomo davvero si sarà suicidato dopo la sparizione di Ana e Marion? O forse è lui il responsabile della scomparsa delle ragazze?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori