Fratello dove sei?/ Su Iris il film con George Clooney, l’allenamento dell’attore

- La Redazione

Fratello dove sei?, il film in onda su Iris oggi, lunedì 8 agosto 2016. Nel cast: George Clooney e John Turturro, alla regia Joel ed Ethan Coen. La trama del film nel dettaglio

iris_logo
film prima serata

Fratello dove sei? è il film che andrà in onda su Iris oggi, lunedì 8 agosto 2016. O Brother, Where Art Thou? il titolo originale della pellicola americana dal genere commedia prodotta negli USA nel 2010 per la regia di Joel Coen e il soggetto è stato ispirato dall’Odissea di omero. La sceneggiatura è stata realizzata dallo stesso regista con Ethan Coen che è stato anche il produttore, le case di produzione che hanno lavorato sono la Universal, Thouchstone Pictures, Studio Canal e Working Title. La distribuzione in Italia è stata effettuata dalla United International Pictures mentre il montaggio è stato realizzato Roderick Jaynes e Tricia Cooke, gli effetti speciali sono statti effettuati da Peter Chesney, le musiche che accompagnano il film e la colonna sonora sono state scritte da T-Bone Burnett e Carter Burwell e la scenografia è stata ideata da Nancy Haigh. La durata del film nella sua versione integrale è pari a 106 minuti. Everett,  il personaggio interpretato da George Clooney, ad un certo punto del film deve cantare una canzone blues, l’affascinante attore si è esercitato per settimane per essere all’altezza di tale delicata performance. I Coen, però, hanno ritenuto che la voce del loro attore-feticcio non fosse all’altezza del compito, Clooney è stato quindi doppiato dal cantante country Dan Tyminski.

Fratello dove sei? è il film in onda su Iris oggi, lunedì 8 agosto 2016 alle ore 21.00. Una commedia del 2000 liberamente tratta dall’Odissea, poema omerico dalla grande bellezza, ed è stata diretta da Joel ed Ethan Coen, la coppia dei fratelli molto amati dal pubblico e dalla critica. I due hanno realizzato, nel corso della loro brillante carriera, pellicole di grande livello come, per esempio, Fargo, Mister Hula Hoop, Il grande Lebowski, L’uomo che non c’era, Non è un paese per vecchi e Burn After Reading – A prova di spia. Anche il cast risulta essere molto appetibile per il pubblico di casa, i tre protagonisti sono stati interpretati da George Clooney, John Turturro e Tim Blake Nelson. Al loro fianco possiamo trovare altri interpreti di livello quali, per esempio, John Goodman, Holly Hunter, Chris Thomas King, Charles Durning, Ed Gale e Wayne Duvall. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

Siamo nello stato del Mississippi, sul finire degli anni Trenta, Ulysses Everett McGill (George Clooney), Pete Hogwallop (John Turturro) e Delmar O’Donnel (Tim Blake Nelson) sono tre detenuti che scontano la loro pena presso un campo di lavoro. Le condizioni di vita che devono sopportare sono davvero insostenibili, i tre, nonostante differenze caratteriali molto importanti, decidono di evadere e di rintracciare un fantomatico tesoro nascosto da Everett molto tempo prima. I tre approfittano di un passaggio offerto loro da un uomo cieco (Lee Weaver) che guida un carrello manuale lungo i binari della ferrovia, l’uomo, come spesso accade nella mitologia greca a persone affette dalla sua stessa deprivazione sensoriale, è un veggente. Decide di rivelare ai tre fuggiaschi il loro destino. Alla fine i tre, secondo il suo vaticinio, riusciranno a trovare fortuna, ma non quella che hanno deciso di cercare. Perplessi, Everett, Pete e O’Donnel salutano il profeta e riprendono il loro cammino. Si recano da Wash, cugino di Pete, presto capiranno di aver mal riposto la loro fiducia. L’uomo, infatti, li denuncia allo sceriffo Cooley (Daniel von Bargen). I tre riescono a scappare miracolosamente all’incendio con cui le autorità cercavano di stanarli, grazie all’aiuto del giovane nipote di Pete. Dopo qualche tempo, i galeotti incontrano Tommy Johnson (Chris Thomas King), un giovane afro-americano con una storia molto particolare da raccontare. Il ragazzo ha venduto la sua anima al demonio, in cambio il maligno gli ha donato una abilità eccezionale nel suonare la chitarra. I tre decidono di aiutarlo ad incidere una canzone e si recano in una piccola stazione radiofonica. Visto che il direttore della radio è cieco, riescono a spacciarsi per una band di afro-americani, sfornano una hit accattivante e guadagnano una discreta somma di denaro. Vengono, però, scoperti dalle forze dell’ordine e sono costretti a salutare il loro nuovo compagno d’avventure e a riprendere la strada. Vicino ad un fiume, i nostri fuggitivi sentono il riecheggiare di un armonioso canto, sono delle donne, intente a lavare i panni nelle acque del torrente. Queste moderne Sirene, però, sono più pericolose di quello che può sembrare in un primo momento, riusciranno Everett, Pete e O’Donnel a cavarsi d’impiccio anche in questa situazione?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori